Utente 194XXX
Gentili dottori,
è più di un mese che ho i linfonodi del collo ingrossati, sono sempre stanca e sto perdendo peso. Ho fatto le analisi del sangue ed i valori sono usciti normali, tranne i basofili alti, ho fatto anche un ecografia al collo e il referto è il seguente:
"Tiroide in sede con dimensioni ed ecostruttura nella norma. Multiple linfoadenopatie in sede latero-cervicale anteriore e posteriore, sottomandibolari delle dimensioni comprese tra 0.5 cm e 1.2 cm, con corticale conservata e la vascolarizzazione appare regolare."
Cosa potrebbe essere?
Vi ringrazio anticipatamente
Distinti saluti.

[#1]  
10161

Cancellato nel 2009
Egregia, potrebbe indicare i valori di quelli esami del sangue che sono usciti "normali", con quelli di riferimento del laboratorio che li ha eseguiti.
Grazie.
Saluti
moschinialberto@medicitalia.it

alberto.moschini@fastwebnet.it

[#2] dopo  
Utente 194XXX

La ringrazio per la risposta. I valori del sangue sono i seguenti:
gamma gt 15 (8-31);
bilirubina tot. 0,54 (fino a 1,20);
bilirubina diretta 0,15 (fino a 0.30);
proteina c reattiva 1.49 (fino a 6);
glicemia 78 (60-110);
G.O.T. 15 (9-36);
G.P.T. 14 (8-31);
V.E.S. 5 (fino a 15);
WBC 8.0 (4-10);
Neu% 44.6 (40-70);
Eos% 2.1 (0-6);
Bas% 2.2 (0-2);
Lim% 45.9% (20-50);
Mon% 5.2 (2-12);
Neu# 3.6 (2-7.5);
Eos# 0.17 (0-0.60);
Bas# 0.42 (0-40);
Lim# 3.7 (1.5-4.5);
Mon# 0.42 (0.20-0.80);
RBC 4.57 (3.80-5.20);
Hb 13.9 (12.5-16);
Hct 40.3 (36-47);
MCV 88.1 (76-96);
MCH 30.4 (27-32);
MCHC 34.5 (30-36);
RDW 11.9 (9-15.7);
Plt 336 (130-400);
MPV 9.1 (6.3-12);
Pct 0.30 (0.10-0.30);
PDW 11.1 (5-55);
Domani dovrebbero darmi le risposte di altri esami(toxo, mononucleosi, cmv, barr)
Grazie.

[#3]  
10161

Cancellato nel 2009
Grazie li riferisca. Gli esami della tiroide? ormoni e anticorpi.
Saluti
moschinialberto@medicitalia.it

alberto.moschini@fastwebnet.it

[#4] dopo  
Utente 194XXX

Gentile dottore,
quando ho fatto l'ecografia al collo mi è stato detto che la tiroide è normale con assenza di noduli.
Oggi mi sono stati dati gli altri risulati (non tutti, manca la mononucleosi):

REAZIONE di BUNNEL: Negativa

A.A. CitoMegalovirus IgG/IgM
det ELFA/VIDAS
Ric. IgG: ASSENTI
Ric. IgM: ASSENTI

TOXOTEST-Ricerca IgG/IgM
met ELFA/VIDAS
Titolo Ig G: ASSENTI
Immunoglob M: ASSENTI
Status Immunitario: RECETTIVO

Cosa mi consiglia di fare?
Grazie
Federica

[#5]  
10161

Cancellato nel 2009


Egregia Federica, gli esami sono tutti negativi, attesa per gli esami degli anticorpi EA, VCA, EBNA. Ma “i linfonodi del collo ingrossati, sono sempre stanca”, indicano la presenza del virus di Epstein-Barr. “e sto perdendo peso”, indica un interessamento della tiroide, che sta funzionando leggermente in aumento.
Il virus è responsabile, non solo della sindrome da stanchezza cronica/fibromialgia, ma anche della tiroidite autoimmune, che potrebbe essere iniziale. Ma esami degli anticorpi e degli ormoni non sono stati eseguiti, fidandosi della ecografia negativa per la tiroide, ma positiva per la localizzazione caratteristica del virus, nei linfonodi.
Ha la caratteristica di rimanere latente nelle cellule del tessuto linfatico, ma anche del fegato.
Faccio sempre un ragionamento preventivo, senza aspettare che si verifichi la malattia conclamata, poiché, attuare una terapia tempestiva, significa non far progredire la tiroidite, ( e non mi sembra poco), ma nemmeno la sindrome da stanchezza cronica/fibromialgia, ed altri guai futuri.
L’intervento deve essere rivolto alla eradicazione del virus e alla modulazione della ghiandola, che comincia ad essere infiammata.
Seguo il ragionamento, come se il virus fosse presente, basandomi sui sintomi clinici da lei espressi, che indicano chiaramente una infezione da EBV e una iniziale tiroidite in ipertiroidismo.
Successivamente, vanno controllati gli esami, ma potrebbero essere normali, e va confermato dall’esame obiettivo e dagli esami che eseguo in studio. Ma comunque, lei ha una indicazione, “Cosa potrebbe essere?”, ed iniziare un procedimento preventivo.
Saluti
moschinialberto@medicitalia.it
alberto.moschini@fastwebnet.it




[#6]  
Dr. Francesco Montella

24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2003
L'EBV probabilmente non c'entra affatto.
La tiroide è a posto.
I linfonodi gonfi sono il suo vero problema, che non deve essere trascurato. Dagli esami eseguiti non si riscontrano anormalità particolari.
Il consiglio è quello di rivolgersi subito ad una struttura ospedaliera di ematologia per valutare con attenzione il problema del gonfiore dei linfonodi.

F.M.
Francesco MONTELLA
Primario Medico
Ospedale San Giovanni ROMA

[#7] dopo  
Utente 194XXX

Vi ringrazio molto per avermi risposto, ho preso per una settimana l'antibiotico e l'antinfiammatorio e i linfonodi sono sempre ingrossati, non ho altri sintomi rilevanti oltre a quelli descritti precedentemente. Sto aspettando il risultato della mononucleosi e poi andrò da uno specialista. Se avessi una malattia infettiva la ves non dovrebbe essere alterata?
Grazie
Fede

[#8]  
10161

Cancellato nel 2009
Gli antibiotici e gli antinfiammatori, non hanno nessun effetto sui virus. Il virus di Epstein-Barr, si sviluppa nei linfonodi attaccando i linfociti, per questo sono ingrossati, è una caratteristica del virus. Ha la proprietà di vivere latente in queste cellule del tessuto linfatico, produce proteine per rendersi invisibile al sistema immunitario, produce una proteina simile alla Interleuchina 10, che viene utilizzata da tutto il sistema, per comunicare che l'infezione e il virus sono terminati. Per questo, tutto appare "normale", compresa la VES. Quindi i linfonodi sono il vero problema, ma ancor di più chi li infiamma, che va portato via rapidamente, per evitare i ben noti guai che possono essere provocati.
Gli accertamenti devono essere sempre approfonditi, indicano la strada per la eliminazione dell'agente patogeno, che è presente nei linfonodi, Epstein-Barr.
Saluti.
moschinialberto@medicitalia.it

alberto.moschini@fastwebnet.it



[#9] dopo  
Utente 194XXX

Salve,
oggi ho ritirato gli ultimi esami:

A.A.E.BARR Virus*
met. chemilum
EBV/VCA Ag caps
.Ricerca Ig G: 337 U/ml inf a 20
.Ricerca Ig M: 10 U/ml inf a 20

Ho rifatto anche l'emocromo e sono cambiati alcuni valori, l'WBC da 8 ora è 6.5, i monociti da 5.2 ora sono 8, le PLT da 336 ora sono 246, l'MPV da 9.1 ora è 7.2.
Potreste, per cortesia, spiegarmi cosa significano questi valori?
Vi ringrazio anticipatamente
Federica

[#10]  
Dr. Francesco Montella

24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2003
La positività degli anticorpi IgG accoppiata alla negatività degli anticorpi IgM dimostra che la sua infezione da EBV è di vecchia data e biologicamente guarita.
L'EBV, come le ho già detto, non c'entra nulla con i suoi disturbi attuali.
Se persiste il gonfiore dei linfonodi è necessaria ed urgente una visita dell'ematologo.
Francesco MONTELLA
Primario Medico
Ospedale San Giovanni ROMA

[#11]  
10161

Cancellato nel 2009
Egregia Federica,
Non ha eseguito la serie completa degli anticorpi, inerenti al virus di Epstein-Barr, mancano gli EA, EBNA, eseguire gli esami a pezzetti, non è buona norma; infatti io richiedevo anche gli ormoni tiroidei e gli anticorpi. Il virus di Epstein-Barr, ha la proprietà e la caratteristica, di permanere latente nell’organismo, soprattutto nelle cellule del sistema linfatico, i linfociti, quindi i linfonodi, una volta entrato con la malattia mononucleosi. Importanza riveste la tipizzazione di questi. La sua presenza in queste cellule, comincia a determinare nell’organismo un disequilibrio, caratterizzato anche dal fatto che il virus produce proteine per non farsi individuare dal sistema immunitario, non fa perdere loro il “self” MHC, quindi non più individuabile, perché convive con la cellula stessa; produce una proteina simile alla Interleuchina 10, che serve al sistema immunitario, per comunicare a tutte le cellule che l’infezione è finita e che il virus non esiste più nell’organismo. Pensi quanto è fetente!. Per questo motivo, la produzione di IgM, non avviene più, ma esistono soltanto le IgG di memoria, che furono prodotte nel momento in cui il virus è entrato con la malattia, che chiaramente, non è mai guarita, ma è rimasta latente, dando segno di sé con tutti i sintomi che lei presenta. Ormai, la letteratura internazionale, soprattutto la ricerca immunologica, hanno spiegato tutto questo meccanismo, rendendo obsoleto il concetto della differenziazione IgM/IgG. Questo concetto, se mantenuto, crea semplicemente confusione e non porta ad una diagnosi, di conseguenza ad una terapia: Eradicare completamente il virus dall’organismo. Questo Virus è considerato, come si legge nella letteratura internazionale, nei testi di medicina, uno dei più pericolosi, infatti innesca le tiroiditi, le artriti reattive, la sindrome da stanchezza cronica/fibromialgia, alterazione dei linfociti fino ai linfomi Hodgking e non Hodgking, la sclerosi multipla, ed altri guai successivi. Lei, per fortuna ancora non ha manifestato alcuna di queste patologie, ma i suoi sintomi, indirizzano chiaramente verso una infezione da EBV. Soprattutto i linfonodi:” è più di un mese che ho i linfonodi del collo ingrossati, sono sempre stanca e sto perdendo peso.”; lei infatti sta diminuendo i “ l'WBC da 8 ora è 6.5,”, il virus se li sta mangiando, come crea alterazioni “PLT da 336 ora sono 246, l'MPV da 9.1 ora è 7.2.”Questo ha il significato di “Attenzione”, qualcosa non sta funzionando bene.Purtroppo, come le dicevo, non considerare la presenza del virus, crea molta confusione e non conduce alla diagnosi precisa.Il virus va eradicato immediatamente, prima che continui nella sua azione. Come vede, l’integrazione fra la ricerca scientifica, immunologia, medicina convenzionale, le più recenti acquisizioni, con la medicina biologica, mi permettono di eseguire un ragionamento che mi conduce nella considerazione di questo virus e nella sua eradicazione totale dall’organismo. Il virus non viene espulso “da solo”, dall’organismo, ma ha bisogno di un aiuto. Inoltre, purtroppo, la sua presenza è in quasi tutte le persone, ed infatti, se lei considera, che l’ 80% delle donne e il 40% degli uomini presentano una tiroidite, moltissimi una sindrome da stanchezza cronica/fibromialgia, altri una artrite reattiva, con tutti i fenomeni dei dolori articolari, cervicalgia, gonalgia, ecc…. capisce bene, che questo virus non va assolutamente sottovalutato.Capisco che è difficile, capire il motivo per cui viene sottovalutato dalla medicina convenzionale, ma io avendo queste informazioni, tratte dall’esperienza ventennale, e dalla letteratura internazionale, non posso assolutamente sottovalutarlo mi costringe a sradicarlo dall’organismo. Quindi “è più di un mese che ho i linfonodi del collo ingrossati, sono sempre stanca e sto perdendo peso.” Dimostrano chiaramente la presenza del virus, confortata dagli esami del sangue, nei linfonodi, incomincia a presentare una iniziale tiroidite, perdita di peso, ed una iniziale sindrome da stanchezza cronica/fibromialgia, con quel suo sono sempre stanca.Come vede, ha la spiegazione di tutta la sua progressione sintomatologia e la soluzione a questa. Saluti moschinialberto@medicitalia.it alberto.moschini@fastwebnet.it

[#12]  
Dr. Morando Morandi

28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gentile Signora,
la positività delle IgG ci conferma che Lei ha contratto in passato la famigerata mononucleosi. I valori normali delle IgM sembrerebbero indicare un'assenza attuale dell'infezione ma,d'altronde,la persistenza dei vari linfonodi cervicali ingrossati ci dice che qualcosa in atto persiste ancora. Molto probabilmente le IgM sono basse perchè nella sua progressione la malattia ha attuato dei meccanismi di "autodifesa" volti a confondere il sistema immunitario.In ogni caso l'astenia è un sintomo caratteristico...Le consiglio di eseguire ulteriori indagini ematologiche (EBNA) e, nel frattempo, di cautelarsi evitando assolutamente di affaticarsi e di esporsi al freddo. Completi le indagini con un'accurata visita otorinolaringoiatrica e, nel caso di ulteriori tumefazioni linfonodali, anche ematologica.
Cordiali saluti.
dott. Morandi
dott. M. Morandi

[#13] dopo  
Utente 194XXX

Gentilissimi dottori, purtroppo dall'ultima volta che ho scritto (circa un mese fa) le cose non sono migliorate, ho spesso la febbre bassa (massimo 37.2), i linfonodi non sono aumentati di dimensione ma sono aumentati di numero, sono stata anche da un ematologo il quale mi ha fatto fare moltissimi esami del sangue, domani dovrei ritirare i referti, e poi fare una radiografia al torace e un'ecografia all'addome, vi terrò informati.
Grazie
Fede

[#14]  
10161

Cancellato nel 2009
Grazie, può riferire i risultati degli esami eseguiti.
Saluti
moschinialberto@medicitalia.it

alberto.moschini@fastwebnet.it

[#15] dopo  
Utente 194XXX

Mi scusi se non ho risposto prima, ho avuto dei problemi con la connessione.
Mi è impossibile riportare tutti i valori, sono 10 pagine, scrivo solo quelli fuori norma :
per quanto riguarda il virus dell'Epstein Barr dall'analisi effettuate precedentemente risultavano positivi gli anticorpi VCA IgG, ora sono positivi anche gli EBNA IgG, mentre i VCA IgM, i EA IgG e IgM sono negativi.
Risulta alto l'Ab anti-TPO 63(O-35), cosa significa? dall'ecografie effettuate la mia tiroide risulta essere nella norma.
Non so se possa esserci attinenza, nelle urine c'è presenza di emazie (10/campo).
Tutti gli anticorpi delle epatiti sono negativi, fibrinogeno negativo, citomegalovirus negativo, toxoplasma negativo, tine test negativo.
Grazie
Cordiali saluti
Federica