Utente 382XXX
Sono una donna di 56 anni,sei mesi fa ho subito l'asportazione totale della tiroide. L'esame istologico ha rilevato la presenza di carcinoma papillare variante follicolare pT2.In seguito mi sono sottoposta alla terapia con iodio radioattivo nell'aprile 2007. La successiva scintigrafia totale ha rivelato altri 2 focolai, uno nella sede tiroidea, e l'altro all'apice del polmone destro. Sono in attesa di sottopormi a tac polmonare e ecografia del collo verso metà luglio. Mi è già stato detto che dovrò sottopormi nuovamente alla terapia con iodio radioattivo a fine ottobre 2007. Quello che vorrei sapere è:
1. Se ci sono probabilità di guarigione.
2. Se la terapia che devo seguire è giusta e sufficente.
3. Avere il maggior numero di informazioni possibili sul tipo di carcinoma che mi è stato diagnosticato.
Grazie per il vostro autorevole contributo

[#1]  
Prof. Mario Vitale

24% attività
0% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Gent.le Sig.ra

La sua scintigrafia (che immagino abbia eseguito a pochi giorni dopo la dose di iodio radioattivo) ha evidenziato due aree di accumulo del radiocomposto. Quella in loggia tiroidea non ha nessun significato. E' normale che piccoli residui di tiroide (non di tumore) restino dopo un intervento anche se accurato. L'altra area di accumulo mi lascia perplesso. Il carcinoma papillare variante follicolare è una neoplasia maligna a bassissima aggressività, La stadiazione pT2 stadio I ha un'aspettativa di vita a 20 anni dall'intervento del 98%. Mi lascia sorpresa la sede di quasta captazione, l'apice del polmone senza che vi siano linfonodi del collo captanti. Questo mi fa pensare ad un problema di interpretazione della scintigrafia. Già può misurare la tireoglobulina nel sangue che sotto terapia dovrebbe essere asente. TAC ed eco non le faranno male e potrebbero dare informazioni utili.

Pertanto le rispondo cosome segue:
1. La sua guarigione è quasi una certezza. Anche se vi fosse una metastasi al polmone, il trattamento con 131I già fatto l'ha probabilmente curato.
2. Ora starà certamente eseguendo terapia con Eutirox o Tirosint. Può eseguire TAC torace ed eco collo. Ad ottobre dovrebbe eseguire test con rhTSH per misurare la tireoglobulina. Se è presente potrà fare una nuova dose di 131-iodio e eseguire scintigrafia corporea post-dose.
3. Sarebbe troppo lungo.

Codiali saluti
Prof. Mario Vitale
Università di Napoli
Primario "Diagnosi, terapia e Follow-up dei tumori tiroidei"