Utente 426XXX
Ho 30 anni da circa 6 anni periodicamente e prevalentemente nei mesi invernali durante la notte in pieno sonno sudo talmemte tanto da dover cambiare pigiama e a volte lenzuola; ho notato che questi episodi avvengono intorno alle 02.30 0 06.00 del mattino; di che genere di disturbo si tratta e a chi posso rivolgermi?
Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Andrea Del Buono

28% attività
4% attualità
12% socialità
CELLOLE (CE)
SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE)
SPARANISE (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Se la sudorazione è talmente abbondante da rappresentare un vero problema per la vita di relazione ed è svincolata dalla termoregolazione naturale viene detta iperidrosi e per combatterla ci si deve rivolgere al medico. La disfunzione che sta alla base di tali situazioni è sottesa da una regolazione del sistema nervoso simpatico non ancora ben nota che è parte del SISTEMA NERVOSO AUTONOMO.
Le seguenti condizioni sono note per poter causare una sudorazione eccessiva, generalmente diffusa su tutta la superficie corporea:

§ Feocromocitoma

§ Disautonomia familare

§ Ipertiroidismo e altre disfunzioni del sistema endocrino

§ Menopausa (anche da riferirsi ad un disequilibrio ormonale)

§ Obesità

§ Malattie psichiatriche

§ Terapia ormonale del carcinoma prostatico o di altri tipi di tumori maligni

Se l'ipersudorazione è invece localizzata può essere legata ad una lesione nervosa periferica.

2. Se l'Iperidrosi non ha evidenti cause specifiche viene definita

iperidrosi idiopatica o essenziale

Questo disturbo è molto più frequente dell' iperidrosi secondaria (ne soffre lo 0.5% ca. della popolazione). Generalmente inizia nell' infanzia o nell' adolescenza e si protrae per tutta la vita. Anche se in alcuni casi è descritto che ridursi dopo i 40 anni. Ansia e nervosismo possono aggravare o scatenare un attacco di sudorazione, ma soltanto raramente è presente una patologia psichiatrica vera e propria. Questi pazienti spesso vengono definiti emotivi, ma in genere è il fenomeno della sudorazione eccessiva che genera imbarazzo e ansia, non viceversa. Anche in presenza di disturbi psicologici/psichiatrici, l'iperidrosi tende ad aggravare l'instabilità emotiva.
Pertanto avrei bisogno di sapere qualcosa in più di Lei. Cordiali saluti

Dott. Andrea Del Buono
Endocrinologo - Diabetologo