Utente 496XXX
Buongiorno,
il mio è unproblema complesso a cui nessuno mi ha ancora dato una soluzione.
premetto che soffro di ernia iatale e reflusso da 3 anni, da circa 6 mesi i miei sintomi sono i seguenti:
ho iniziato ad avere 3/4 scariche di diarrea al giorno soprattutto al mattino, e mi sono recato dal gastroenterologo che mi ha fatto prendere yovis 1g 1 al giorno, e le cose sono migliorate, poi mi ha fatto fare gli esami del sangue ed è emersa la presenza di anticorpi anti-endomisio in quantità media, e mi ha consigliato (non so perchè) una visita da un endocrinologo.
Mi sono recato dall'endocrinologo, il quale mi ha fatto fare altri esami del sangue, cheho fatto una settimana fa, e risulta che ho gli anticorpi anti-tireopirossidasi a 269, molto alti.
oltre alla diarrea ho anche molti altri disturbi, di entità minore, però questa cosa ha condizionato molto la mia vita in quanto ho paura ad uscire, perchè temo che mi possa venire la diarrea mentre sono in giro.
Vorrei capire cosa ho e risolvere se possibile i miei problemi.
Adesso mi devo recare dall'endocrinologo con i risultati degli esami del sangue.
mi potete aiutare???
Il mio medico di base dice che potrei soffrire di celiachia ma il gastroenterologo lo esclude.
Ma questi anticorpi anti-tireoperossidasi, possono dare i disturbi di cui soffro io, e che cura bisogna fare per risolvere i problemi?
grazie e scusate se mi sono dilungato troppo

[#1] dopo  
Giuseppe Ielo
Medico Chirurgo
Specialista in Ecografia
Specialista in Endocrinologia
Specialista in Medicina Nucleare
Via Ariosto, 9
24047 Treviglio (Bg)
Tel. 0363-41183
Mobile 333-3164013

Egregio Utente 4961,
le notizie che fornisce sono lacunose ed ho bisogno di porLe alcuni quesiti.
1-Quali altri esami del sangue ha fatto?
2-Il dosaggio degli ormoni tiroidei era stato effettuato in precedenza?
3-Quali sono gli altri disturbi che accusa?
4-Ha fatto il dosaggio degli anticorpi anti-TSH?
Il fatto che ci siano dei valori di anticorpi antitiroide alti potrebbe significare la presenza di una iperfunzione tiroidea, tipo M.di Baedow, che giustificherebbe la sintomatologia da Lei accusata; ma potrebbe eseesre espressione di una infiammazione tiroidea; ma, mi creda, è troppo poco quello che Lei ha scritto per formulare una ipotesi diagnostica ed eventualmente fornire una terapia.
Nell'attesa di Sue notizia, gradisca i miei saluti.
Dottor Giuseppe Ielo

[#2] dopo  
Giuseppe Ielo
Medico Chirurgo
Specialista in Ecografia
Specialista in Endocrinologia
Specialista in Medicina Nucleare
Via Ariosto, 9
24047 Treviglio (Bg)
Tel. 0363-41183
Mobile 333-3164013

Egregio Utente 4961,
le notizie che fornisce sono lacunose ed ho bisogno di porLe alcuni quesiti.
1-Quali altri esami del sangue ha fatto?
2-Il dosaggio degli ormoni tiroidei era stato effettuato in precedenza?
3-Quali sono gli altri disturbi che accusa?
4-Ha fatto il dosaggio degli anticorpi anti-TSH?
Il fatto che ci siano dei valori di anticorpi antitiroide alti potrebbe significare la presenza di una iperfunzione tiroidea, tipo M.di Basedow, che giustificherebbe la sintomatologia da Lei accusata; ma potrebbe essere espressione di una infiammazione tiroidea; ma, mi creda, è troppo poco quello che Lei ha scritto per formulare una ipotesi diagnostica ed eventualmente fornire una terapia.
Nell'attesa di Sue notizie, gradisca i miei saluti.
Dottor Giuseppe Ielo

[#3] dopo  
Utente 496XXX

Dottore la ringrazio per la risposta,
allora ho fatto altri esamidel sangue e questi sono i risultati
T3 LIBERO 2,68
T4 LIBERO 0,98
TSH 1,97
ANTICORPI ANTITIREOPEROSSIDASI 269
ANTICORPI ANTITIREOGLOBULINA 30,5
ANTICORPI ANTI CELLULE PARIETALI NEGATIVO
ANTICORPI ANTI ENDOMISIO IGA POSITIVO MEDIO
ANTICORPI ANTI ENDOMISIO IGC POSITIVO BASSO

non ho fatto in precedenza il dosaggio degli ormoni tiroidei, non so cosa sono gli anticorpi anti tsh comunque quelli che ho elencato sopra sono tutti gli esami che ho fatto.
Soffro da 3 anni di ernia iatale, ma non pensopossa incidere su questi anticorpi.
spero diessere statopiù preciso e mi scusi se non usotermini tecnici, non sono esperto.
La ringrazio molto della sua cortesia
saluti

[#4] dopo  
Giuseppe Ielo
Medico Chirurgo
Specialista in Ecografia
Specialista in Endocrinologia
Specialista in Medicina Nucleare
Via Ariosto, 9
24047 Treviglio (Bg)
Tel. 0363-41183
Mobile 333-3164013

Egregio Utente 4961,
il valore degli anticorpi dimostra la presenza di una reattività del Suo organismo verso uno stato infiammatorio tiroideo, presumibilmente in fase esaustiva.
Gli anticorpi anti-TSH sono stati identificati nel 90% dei pazienti con Malattia di Basedow (Gozzo tiroideo iperfunzionante): può dosarli per tagliare la testa al toro, ma credo che non sia il Suo caso.
No, l'ernia iatale non influenza la presenza di anticorpi antitiroide.
In conclusione, gli anticorpi anti-tiroide non causano i sintomi da Lei accusati, ma sono l'espressione di una patologia in atto o gli esiti oppure anche presenti in pazienti eutiroidei (normali): nel Suo caso credo che i disturbi organici non siano di attuale pertinenza tiroidea.
Gradisca i miei saluti.
Dottor Giuseppe Ielo