Utente 128XXX
Gent.ssimi Dottori,
scrivo per avere un consiglio in merito a dei dubbi sorti su analisi risultate positive.
Facendo dei controlli per effettuare un altro ciclo di pma, dopo averne falliti già 4, è risultato positivo ANA doppio pattern omogeneo 1:80 e poi in seguto ad altri approfondimenti gli anticorpi anti tireoglobuline a 137 su valori di laboratorio massimo 60.
Riporto di seguito:

ANA doppio pattern omogeneo titolo1:80
ab anti dna nativo (n- DNA) assenti
ENA screening anticorpi 10 antigeni assenti
fattore reumatoide 8.30 valori di riferimento 0-60

TSH 2,885 0,350-5,50
FT3 3,30 2,30 -4,20
FT4 1,42 0,89 - 1,76
ANTICORPI ANTI TPO 28 0,0 - 100
ANTICORPI ANTI TG 137, 00 5-60

L'endocrinologo mi ha sottoposto ad ecografia della tiroide (lievemente disomogenea con area focale a sinistra di pochi mm) e mi ha diagnosticato una tiropatia autoimmune, senza ritenere opportuno fare ulteriori accertamenti. Mi ha prescritto la Tiche compresse molli da 25 mcg per abbassare il TSH sotto i 2 ritenendo indispensabile ottenere un buon funzionamento della tiroide per una buona riuscita della fivet, dell'impianto e magari della gravidanza.

Poichè ho saputo però che gli anticorpi non sono una buona cosa e che non sempre vanno via da soli e che sarebbe anche opportuno verificare per quale motivo sono comparsi ed eventualmente capire come eliminarli, vorrei chiederVi se è possibile effettuare ulteriori accertamenti ed eventualmente quali,
e poi sapere cortesemente se ana e anti tg sono in relazione.

Ultima informazione da chiederVi gentilmente è se posso chiedere l'esenzione per tiroidite autoimmune con questa anamnesi e se posso quale è la procedura per richiederla, perchè il mio medico di base non sapeva bene l'argomento

Ringraziando per la disponibilità,
porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
Non c'e' una terapia diretta contro gli anticorpi.
Nella tiroidite autoimmune, il trattamento e' previsto in caso di disfunzione ghiandolare e in prospettiva di una gravidanza a breve, se necessario.
E' possibile che nell'ambito di tale patologia, si possa verificare un incremento degli ANA.
Circa la possibilita' di esenzione parziale, e' possibile, previo attestato di patologia, rilasciato da una struttura pubblica.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#2] dopo  
Utente 128XXX

La Ringrazio Dr. Di Martino per l risposta datami.
Mi sorge solo un piccolo dubbio ancora, se non è troppo disturbo.

Ma cosa possono comportare gli anticorpi anti tiroide per la mia salute.
E se non possono essere debellati la cura con la tiche a cosa serve nello specifico?

Grazie ancora e Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
La Tiroidite autoimmune, e' una delle possibili cause di abortivita'.
Nel caso Suo specifico, la Tiroxina e' stata, verosimilmente, prescritta, proprio per non aumentare questo rischio.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino