Utente 845XXX
Buongiorno, ho 26 anni, sono alta 1.64 per 56 kg. Da sempre ciclo regolare. Per un controllo effettuo degli esami ormonali su consiglio della mia ginecologa lo scorso gennaio 2007, e scopro una prolattina a 115 con valori compresi tra 6 e 29.90. Tiroide e progesterone perfetti. La ripeto dopo circa 20 giorni, mi scende a 30 con valori di riferimento tra 5 e 20. Dopo ancora 20 giorni è scesa a 10, sempre con valori di riferimento tra 5 e 20. Il tutto senza che io abbia preso alcun farmaco e senza fare le analisi con la farfallina in vena, solo sdraiata! Poi più nessun problema fino a circa un mese fa, quando memore del mio squilibrio ormonale, la ginecologa mi consiglia di fare nuovamente i dosaggi ormonali al 21 giorno. Tiroide e progesterone tutto ok, ma la prolattina era a 146.00 sempre con valori di riferimento compresi tra 6 e 29.90! Premetto che non ho alcun sintomo! Niente seno gonfio, ciclo regolarissimo, niente galatorrea, niente spotting, cosa devo pensare? Ho il TERRORE delle analisi e ultimamente in seguito a una brutta delusione sul lavoro sono stata un pò stressata ma possibile che la testa influisca così tanto sul corpo? Ora sono in attesa di ripeterle per l' ennesima volta! Cosa pensate del mio caso? Grazie in anticipo

[#1]  
Gentile Utente 84572,
l'iperprolattinemia da cause organiche si manifesta nella donna con alterazioni mestruali, amenorrea primaria o secondaria, oligomrenorrea, talvolta polimenorrea, cicli con fase luteale ridotta, infertilità, galattorrea nel 55% delle donne.
Questi segni e/o sintomi non mi pare che Lei li abbia descritti e segnatamente ha sottolineato che, senza terapie, i valori sono lentamente scemati fino a valori normali.
Per scatenare una iperprolattinemia, oltre a cause organiche, ve ne sono anche farmacologiche e soprattutto fisiologiche e fra queste vanno tenute presenti (in ordine statistico di frequenza) sonno, stress, gravidanza, suzione del capezzolo, epoca neonatale, orgasmo.

[#2] dopo  
Utente 845XXX

La ringrazio. Non presento nessuno dei sintomi da lei descritti come causa organica di prolattina alta, nessuna policisti ovarica, no galattorrea, ciclo regolare di 28 giorni con ovulazione tra il 12° e il 14°, non assumo pillola nè altri farmaci, ho solo una paura tremenda dell' ago che scatena tachicardia e sudorazione (ma poi chissà per quale motivo, visto che tutti i prelievi che ho fatto sono sempre stati indolore!). Quindi secondo lei non è necessario eseguire una RM? la prolattina alta "senza cause" può lo stesso ostacolare una gravidanza? Saluti

[#3]  
Gentile Utente 84572,
una TC od una RMN sono diagnostiche nel dimopstrare (o esludere) la presenza di una massa in grado di scatenare la iperprolattinemia, di solito stabile oltre i 200.
Pertanto, nel Suo caso, avrebbe un'azione "tranquillizzante" per il paziente, ma tenga conto che tutte, dico tutte, le indagini sia laboratoristiche che strumentali, sono sempre e soltanto "il braccio allungato" del Medico che visita.
Lo stress può rendere difficoltoso un concepimento.

[#4] dopo  
Utente 845XXX

Spett.le dott. lelo,
a distanza di più di un mese ho effettuato nuovamente il prelievo ematico della prolattina come consigliato dal mio medico di base, e stavolta il valore è stato di 68.7, con valori di riferimento sempre compresi tra 6 e 29.90 (ai primi di ottobre era di 146), senza che abbia preso farmaci di alcun tipo. Ammetto che in questa occasione ero molto + calma che nella precedente, e che sono passati circa 45 minuti da quando mi sono alzata al prelievo. Posso quindi escludere definitivamente, secondo lei, un prolattinoma, pur senza aver fatto ricorso ad una RM?

Grazie ancora