Utente 338XXX
Egregi dottori, sottopongo alla vostra attenzione il mio problema.
Per una serie di sintomi che avverto da un paio di anni, finora irrisolti, ho chiesto al mio medico curante delle analisi del sangue per controllare se fossi allergico a qualche alimento, se fossi celiaco e se avessi problemi alla tiroide. Dalle analisi del sangue è risultato tutto negativo tranne per valori relativi alla tiroide (TSH 5.35 FT4 8.2 AbTg 37 anti TPO 614). Dopo ecografia, dopo aver ripetuto le analisi del sangue e dopo due visite, l'endocrinologo ha ritenuto opportuno, anche in base ai sintomi che ho riferito, iniziare la terapia di eutirox 50 mcg al giorno. Ora, i sintomi che ho elencato all'endocrinologo sono: stanchezza dopo 20min circa di deambulazione o attività fisica, lentezza del movimento intestinale (vado di corpo ogni 2-3 giorni circa - prima tutte le mattine), mani intorpidite di notte, mancanza di attenzione, rigidità muscolare gambe (soprattutto al risveglio), alcune volte (3 volte su 10) dimentico cose che ho appena pensato.

Tuttavia sono affetto anche da una serie di altri sintomi di difficile interpretazione, per i quali, vista la quantità e la mia età, ho disagio ad elencare ai vari medici che ho incontrato.
Questi sintomi sono: difficoltà a deambulare correttamente (barcollo, sbando), nicturia (pipì tutte le notti), dolore collo nuca spalle, diplopia orizzontale (non fissa) e vista offuscata permanente occhio sx (questo problema aumenta di intensità durante i pasti o atti. fisica/deambulazione), sensibilità luce solare, depressione.

In più aggiungo due cose.
La prima: ad inizio maggio del 2015, in una giornata non troppo calda ne fredda, mentre lavo i capelli col capo chino in vasca (col corpo in fuori), perdo improvvisamente i sensi per appena un secondo e sbatto violentemente la testa e il labbro. Non vado in ps ma in guardia medica dove mi viene consigliato di fare analisi del sangue di controllo e di contattare un fisioterapista per una forte rigidità muscolare a lv nuca.
La seconda: quando mi metto in posizione supina senza un supporto sotto il capo e/o piego il capo all'indietro avverto un forte capogiro, sensazione di blocco alla testa. Per questo motivo, cose semplicissime come recarsi dal barbiere, sono diventate ormai per me difficili.


Ora, alla luce di tutto questo, ritenete opportuno avviare la cura di eutirox per la tiroidite? oppure mi consigliate di contattare qualche specialista: se si, quale?

[#1] dopo  
Dr.ssa Alessia Sagazio

28% attività
0% attualità
12% socialità
CIVITANOVA MARCHE (MC)
SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)
ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)
ANCONA (AN)
PESCARA (PE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile utente la terapia con levotiroxina non può darle nessuno dei sintomi riferiti da lei. Sembra.tuttavia che il suo problema sia fondamentalmente deambulazione e tensione cervicale ha provato con terapie di osteopatia?
Dr. Alessia  Sagazio
Specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo
Pescara Teramo Ascoli Piceno Macerata Ancona

[#2] dopo  
Utente 338XXX

Grazie della risposta. Evidentemente mi sono espresso male, ma voglio precisare che dovrei ancora iniziare la terapia di tiroxina prescrittami dall'endocrinologo. Ecco appunto chiedevo se, alla luce dei miei disturbi (di quelli che ho riferito e di quelli che non ho riferito), sia opportuno iniziare la terapia di tiroxina o se sia meglio indagare affondo effettuando prima ulteriori visite specialistiche. Dato che la tiroxina va presa a vita, vorrei prima essere sicuro che questi disturbi siano procurati dalla tiroidite (che potrebbe essere addirittura asintomatica) e non da qualcos'altro.

Riguardo alla sua domanda, no, non ho mai provato terapie di osteopatia. Di cosa si tratta? Eventualmente sono mutuabili?

[#3] dopo  
Dr.ssa Alessia Sagazio

28% attività
0% attualità
12% socialità
CIVITANOVA MARCHE (MC)
SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)
ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)
ANCONA (AN)
PESCARA (PE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
In considerazione.dei.valori.di.tsh indicati e della sua età fetile.le consiglio.di ripetere gli esami di funzionalità tiroidea se i valori.di tsh.persistono al.di sopra.del.range di normalità è.consigliata.l.Terapia con lt4. Saluti
Dr. Alessia  Sagazio
Specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo
Pescara Teramo Ascoli Piceno Macerata Ancona