Utente 347XXX
Buongiorno,
da Dicembre 2015 a Febbraio 2016 ho, purtroppo, subito due aborti interni, uno all'8a settimana e l'altro alla 11a. Essendo molto giovane (26 anni) e in buona salute, il mio ginecologo mi ha fatto eseguire gli esami per la poliabortività. Tutto gli esiti sono nella norma tranne gli esiti riguardanti la tiroide che sono leggermente alti. Di seguito:
anticorpi anti perossidasi tiroidea 94.2 Ul/ml in un range di 1-16
TSH 2.8582 in un range di 0.35-3.6

Ebbene, il mio ginecologo al risultato ottenuto ha supposto che la causa sia questo lieve aumento della tiroide. Mi ha prescritto una visita da un endocrinologo e mi ha consigliato di assumere eutirox in 25 mg.
effettuata la visita dall'endocrinologo il medico mi sconsiglia la terapia con eutirox, in quanto i valori sono troppo poco elevati e sicuramente non è questa la causa dei miei aborti, in pratica l'assunzione del farmaco mi porterebbe ad un buco nell'acqua.
Mi ha consigliato, però un'ecografia alla tiroide per escludere eventuali noduli.

Ora mi trovo due pareri contrastanti, su due problematiche che mi ritrovo apparentemente concatenate. Vorrei, se possibile avere un Vostro parere in merito alla mia questione. Sono veramente confusa e combattuta. Non vorrei incappare in un altra delusione. Ho già avuto due delusioni.
Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Alessia Sagazio

28% attività
0% attualità
12% socialità
CIVITANOVA MARCHE (MC)
SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)
ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)
ANCONA (AN)
PESCARA (PE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
gentile utente numerosi studi hanno oramai dimostrato la correlazione tra ipotiroidismo e fertilita. Tuttavia nel suo caso non penso sia la causa della sua abortività. IL VALORE del Tsh è appena ai limiti alti del range suggerito dalle linee guida in caso di gravidanza (TSH minore di 2.5) quindi meritevole per eccesso di zelo di minima terapia con L-Tiroxina in caso di gravidanza. TUTTAVIA rimane assolutamente non ascribile alla minima alterazione del valore del tsh la sua storia clinica. Può valutare con il suo endocrinologo di fiducia la possibilità di assumere integratori con selenio che abbassano la positivita anticorpale. saluti
Dr. Alessia  Sagazio
Specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo
Pescara Teramo Ascoli Piceno Macerata Ancona