Utente 171XXX
Gentili Dottori, il mondo dell'endocrinologia è affascinante, ma molto complesso per noi pazienti, e, spesso, mi è capitato di ricevere risposte differenti da endocrinolgi diversi. Perciò sono abbastanaza preoccupata per quanto mi è accaduto: il cambio dei valori. Mi affido a voi per una risposta.
Ho 66 anni e il mio TSH, in questi ultimi dieci anni, è stato molto ballerino, passando da 3,520 a 2,5, e con un picco a 8,380.
Ft3 intorno a 3,1 e Ft4 oscillante tra 9,9 e 8,8
Nel 2015 Antic. Antireoglobulina inferiore a 20 (metodo chemiluminescenza ) - Calcitonina inferiore a 2,00, - Antic. Antiperossidasi 830,0 - Tireoglobulina 14,8
Diagnosi di Ipotiroidismo da tiroidite cronica autoimmune. La tiroide all'ecografia risulta notevolmente ridotta, disomogenea, in assenza di nodularità.
Sono stata trattata con Tirosint e poi Eutirox, in vari dosaggi fino a stabilizzarmi su Eutirox 50 da circa tre anni ( assunto talvolta insieme al caffè! ). Poi è accaduto che, rifacendo le analisi di routine, circa sei mesi (2018) fa ho trovato che il TSH era sceso a 0, con Ft3 7,85 e Ft4 2,49.
Ho rifatto le analisi dopo circa venti giorni con sospensione dell'Eutirox, e i rIsultati sono TSH 0,0004, FT33,81 e Ft4 10,9.
Antic. Antireoglobulina 123,2 (metodo CMIA ) - Antic. Antiperossidasi superiori a 1000 e Antirecettore TSH 3,01.
Relativamente ai sintomi noto soltanto momenti di forte calore. di contro al mio essere molto freddolosa. Non sono diminuita di peso, e non presento gozzo. Forse sono diventata, a tratti, più aggressiva.
Vi chiedo cosa mi è successo e perchè, e, poi, naturalmente, che rimedi devo adottare.
Grazie per le gentili risposte.

[#1] dopo  
Dr. Enrico Riccio

24% attività
16% attualità
4% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Gentile Utente,

Gli esami da lei esibiti e i sintomi da lei descritti mostrano un quadro di ipertiroidismo di verosimile origine autoimmune (anticorpi che stimolano la tiroide).
Le consiglio di praticare una visita endocrinologica in modo da iniziare una terapia per regolarizzare questa alterazione ormonale.

Cordiali saluti.
Dr. Enrico Riccio

[#2] dopo  
Utente 171XXX

Gentile Dottore,
la ringrazio per la risposta. In effetti vorrei capire anche, dal punta di vista clinico, a che cosa siano dovuto questi viraggi da ipo a iper. Non credo dai 50mg di eutirox, o mi sbaglio? In ogni caso come farò a essere sicura che mi daranno il dosaggio giusto? Fino ad adesso ho visto molta perplessità e questo, di certo, non mi incoraggia.
Grazie se vorrà rispondermi ancora, e diffusamente.

[#3] dopo  
Dr. Enrico Riccio

24% attività
16% attualità
4% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Gentile Utente,

E' estremamente improbabile che la causa sia l'Eutirox per tre motivi:
1) Dopo 20 giorni di sospensione i valori erano ancora alterati e in modo importante.
2) L'eccesso di Eutirox solitamente porta ad un abbassamento del TSH e ad un netto incremento dell'FT4 più che dell'FT3.
3) Il dosaggio che stava assumendo di Eutirox era anche relativamente basso rapportato al peso corporeo.

Riguardo al passaggio da ipotiroidismo a ipertiroidismo, la spiegazione potrebbe essere la spiccata autoimmunità che la contraddistingue. Se prima prevaleva l'azione di quelli che la distruggevano adesso prevale quella di chi la stimola.

Anche nei casi di ipertiroidismo il dosaggio del farmaco lo si valuterà man mano in base agli esami ormonali fino a trovare la giusta dose.

Cordiali saluti.
Dr. Enrico Riccio