Utente 415XXX
Gentili dottori, vi sarei grata se poteste fornirmi un chiarimento a proposito di noduli tiroidei.
Di recente ho fatto la visita periodica endocrinologica. Ho portato l’ecografia della tiroide, la scintigrafia e l’esito dell’agoaspirato, come mi era stato prescritto dallo specialista. Questi i referti:
Ecografia : Al lobo dx di cm 1.1 x0,5 e cm 1.8 x 1.0 con inclusioni calcifiche, entrambe disomogeneamente ipoecogene; al lobo sn di cm 1.8 x 0.8 isoecogena e in paraistmica di cm 0.8 x cm 0.4, disomogeneneamente ipoecogene. L’esame ecocolor mostra vascolarizzazione perilesionale per i noduli e incremento della vascolarizzazione intraparenchimale.
Scintigrafia: Tiroide in sede, di dimensioni lievemente aumentate. La formazione a livello del lobo dx corrisponde ad un’area ipercaptante. La captazione del radionuclide da parte del parenchima ghiandolare appare globalmente ridotta e disomogenea, per la presenza nel suo contesto di aree di relativa ipocaptazione. Conclusione: Iperplasia multinodulare a verosimile componente adenamastosa
Referto citologico: Sedi prelievo- lobo dx cm 1.8 x1.0 e lobo sx cm 1.8 x 0.8. In entrambi i prelievi Tir 2, negativo per cellule maligne. Il quadro citologico mostra uno sfondo ematico, colloide fluida e a zolle, gruppi di tireociti privi di significative atipie. Reperto di gozzo (semplice) nodulare (colloide)

Lo specialista mi ha detto, però, che il quadro citologico della lesione al lobo dx non corrisponde ai referti ecologico (lesione solida) e scintigrafico (area ipercaptante) e sarebbe utile fare ulteriori esami, magari fra due o tre mesi. Ciò mi ha lasciata molto perplessa e vorrei un loro parere sulla base dei referti.
Inoltre mi preoccupa molto la vascolarizzazione perilesionale dei noduli. E’ una cosa normale o è la fase iniziale di un processo di vascolarizzazione anche interna dei noduli? Se avvenisse anche una vascolarizzazione interna ai noduli, i problemi derivanti sarebbero molto seri? Bisogna fare qualcosa perché questo non avvenga? E cosa? E l’aumento di vascolarizzazione intraparenchimale è un fatto patologico?

Purtroppo non avevo letto attentamente i referti prima di portarli al medico e quindi non gli ho presentato tutti i miei dubbi. Spero che possiate fornirmi una risposta soprattutto riguardo alla vascolarizzazione . Grazie

[#1]  
Dr. Giandomenico Mascheroni

24% attività
4% attualità
0% socialità
CARNAGO (VA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
buon giorno. LA vascolarizzazione dei noduli è solo uno degli aspetti importanti di cui tenere conto nella valutaizone dei noduli tiroidei. La invito a prendere contatto con un endocrinologo per tale evenienza
Dr. Giandomenico Mascheroni, MMG ed Endocrinologo
- Carnago prov . VARESE -
agenda:
https://www.clickdoc.it/prenota-visita/38687/giandomenico

[#2] dopo  
Utente 415XXX

Gentile dottore,
la ringrazio per la risposta. Vorrei capire, però, se la vascolarizzazione perilesionale dei noduli sia già indicativa di un problema serio o se sia solo il primo segnale di un processo che si concluderà con una vascolarizzazione anche interna dei noduli. E soprattutto , per questi casi, esistono terapie mediche o solo soluzioni chirurgiche? E scusi se ancora approfitto della sua attenzione, ma anche l’aumento di vascolarizzazione intraparenchimale è un aspetto patologico?
Grazie ancora. Cordiali saluti