Da diclofenac a naprossene

Per una contrattura muscolare estremamente dolorosa mi era stato prescritto diclofenac e expose e gastroprotettore, la situazione è migliorata nettamente dopo solo due settimane. Ma andando alla guardia medica per proseguire con la terapia mi è stato detto di passare dal diclofenac al naprossene che dice di avere la stessa efficacia clinica antinfiammatoria con minori effetti collaterali di lungo termine. Ma si può davvero passare da un antinfiammatorio ad un altro da un giorno all'altro? (Non deve trascorrere un tempo di smaltimento per così dire del vecchio farmaco?)
Mi è stato detto che posso andare avanti senza problemi per altre 2 settimane per sfiammare completamente la zona.
Posso tranquillamente seguire le indicazioni datemi?
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Guardi,
passare da un derivato dell'acido acetico (Diclofenac) a un potente derivato dell'acido propionico (Naproxene) e possibile senza wash out ma non mi si venga a dire che gli effetti del Naproxene sono inferiori, in quanto a gastrolesività ed epatotossicità potenziale, a quelli del diclofenac.
Tra i derivati dell'Acido propionico il più tollerato è l'Ibuprofene, che può essere assunto anche a dosaggi di 600 mgx 2-3 volte al giorno e per tempo opportuno a risolvere la sua sintomatologia.
Ne parli con il suo curante.
Saluti,
Dr. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille del suo parere. Ne parlerò con il mio medico per vedere come proseguire.
Buon lavoro.
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Buona guarigione.

Dott. Caldarola.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test