Ciproxin può peggiorare tendini già compromessi (forse)?

Buongiorno Gentili dottori farmacologi
sono a porre un quesito, per il quale, a maggior spiegazione della problematica (spero non sia contro le regole del Sito) espongo parte di un consulto nella sezione di Neurologia.
A seguito di trauma da schiacciamento piede dell'anno scorso, non è ancora chiaro se la problematica che avverto è tendinea, o probabilmente di nervi, o forse di entrambi. Sta di fatto che la RMN (1 ora a 1,5 Tesla) indicava nella norma tutti i tendini, poi però un radiologo che mi fece 1 mese dopo ecografia mi parlò di aspetti di "tendinosi".
Il quesito è questo, stante che sento questo "tirare" dentro il piede che mi pare pure un pò accentuato, e visto che verso fine estate ebbi episodio di cistite e presi CIPROXIN per 8 giorni, può essere che questo antibiotico abbia influito su tendini del piede forse già un pò "provati"? perchè ho letto pure qua, in consulti, di gente che si è lamentata che questo antibiotico gli avrebbe fatto insorgere - addirittura senza problemi in precedenza - dei problei tendinei. Riferisco che nell'altro piede non avverto nulla di anomalo, è tutto Ok

"Buongiorno Gentili Neurologi
Trauma da schiacciamento piede nel giugno dell'anno scorso, su 5° metatarso zona centrale; no frattura, ematoma sotto metatarso di ca 2 cm diam, poi riassorbito (dissero).
Cosa avverto ora? generale sensazione di piede un pò "legato", o come dentro qualcosa "tirasse" e a volte "piede un pò freddo" specie verso le dita; in zona corrispondente trauma, all'interno e verso il basso come ci fosse pelle "appiccicata", e sempre in quella zona, ogni tanto, come "pizzichi"; all'appoggio piede, sempre in corrispondenza impatto trauma, fastidiosa sensazione di corpo estraneo, di sasso, disestesia; formicolii alle dita, ogni tanto.
Devo anche dire che tutte queste sensazioni percettive alterate e problematiche riferite, sarebbero anche tutte abbastanza sopportabili, tutte tranne la disestesia all'appoggio, la sensazione di "sasso", quella è proprio fastidiosa, e limita molto la mia normale vita, tipo il camminare. Sinceramente mi pare pure veramente molto strano che un nervo possa darmi la sensazione di avere un sasso all'appoggio piede, Voi confermate che invece può essere così??.
Ora, di ipotesi ne ho sentite diverse (tendini, osso..), ma pare che la più credibile sia un danneggiamento, una sofferenza dei nervi del piede, convenite pure Voi?.già molti mesi fa un Vs stimatissimo Collega di altra Specialità, mi orientò su questa ipotesi dei "nervi"
Chiedo se secondo Voi specialisti di norma in questi casi c'è speranza in una ( se pur lenta) rigenerazione di questi nervi, e quindi, insomma, un avvicinamento alle percezioni sensoriali un pò più normalizzate.
Ho letto che potrebbero essere di aiuto alcune sostanze, tipo delle Vitamine gruppo B; se in effetti esitono molecole ,e quindi anche alimenti, che aiutino alla rigenerazione di questi nervi, Vi prego di darmene notizia, Grazie
Saluti cordiali"

Ringrazio per l'attenzione, cordialità
[#1]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
Gentile utente
potrebbe (il condizionale è obbligo) essere stato effetto concomitante o aggravante dell'antibiotico

Tommaso Vannucchi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottor Vannucchi
grazie per la risposta..capisce che ora il quesito che mi insorge è questo, se può ragguagliarmi La ringrazio: ovvero nel caso sfavorevole, cioè che iil problema aggravamento sensazioni anomale tendinee sia stato provocato dall'antibiotico CIPROXIN, ma in genere, questi effetti negativi, sono permanenti oppure col tempo (almeno un pò) regrediscono?
Saluti cordiali e grazie
[#3]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
generalmente se non c' è la rottura il quadro flogistico tende a regredire
[#4]
dopo
Utente
Utente
No rotture tendinee assolutamente non ci sono state, la RMN non ne parla, dovrebbero essere sofferenze tendinee di altro tipo o sofferenze di nervi
Grazie dottore
Cordialità

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test