Utente
Salve a tutti, sono a casa di un mio amico che è disperato, la settimana scorsa ha avuto una forte colica che sembrava non passare mai, l'ho accompagnato in ospedale e dopo 2 lavaggi gli hanno diagnosticato una colica biliare. sono trascorsi da allora 7 giorni e nell'arco della settimana non ha avuto cambiamenti. Se mangia e mangia poco, gli viene un dolore allo stomaco e alla schiena. Sta provando a mangiare poco tipo pasta al brodo, robe molto leggere; insalata. vorrei un consiglio cosa posso consigliargli per evitare che il dolore torni ogni volta prima di andare la settimana prossima a fare un controllo da un medico?
Una dieta dopo colica biliare insomma, e cosa assumere nell'eventuale ritorno del dolore. Grazie mille.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ma è stata fatta un'ecografia dell'addome ?
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per aver risposto dott. Cosentino, no in ospedale non è stata effettuata alcuna ecografica hanno comunque consigliato di effettuarla. ma la cosa che preoccupa a mio modesto parere è il fatto che è privo di mangiare anche una fettina di carne arrostita che parte il dolore dopo un oretta alla schiena e allo stomaco. Mangia pastina al brodo da una settimana. Cosa mi consiglia di fargli assumere a livello alimentare prima di una sicura ecografia che effettuerà a breve.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ecco un elenco. Ma è bene che al più presto faccia l'ecografia ed eventualmente una gastroscopia.

CIBI CONSIGLIATI – I cibi consigliati sono i seguenti:
pane integrale, pane tostato, fette biscottate, pasta integrale, riso, semolino, latte scremato o parzialmente scremato, yogurt magri, formaggi magri, carne magra (coniglio, manzo, pollo, tacchino e vitello) preferibilmente lessata o ai ferri, bresaola, prosciutto crudo sgrassato, pesce di qualsiasi tipo, ma si evitino le fritture, verdura (broccoli, carciofi, carote, cavoli, insalata, melanzane e piselli), frutta (arance, albicocche, banane, kiwi, mele, pere, pompelmi, pesche) e succhi di frutta.
Si moderi il consumo dei dolci (che comunque non sono vietati); per i condimenti si usi esclusivamente l'olio extravergine di oliva. Si adottino, preferibilmente, le modalità di cottura più semplici (ai ferri, al vapore ecc.).

CIBI DA EVITARE – Gli alimenti sconsigliati sono i seguenti:
pane fresco, latte intero, formaggi fermentati, piccanti, semigrassi e grassi, uova (non sono totalmente proibite, ma se ne limiti il consumo), maionese e senape, condimenti grassi e salse piccanti, carni grasse, affumicate, marinate e salate (agnello, anatra, cacciagione, capretto, frattaglie, maiale, montone, oca), salumi e insaccati, pesci grassi (solo in caso di difficoltà a livello digestivo), frutta secca, alcolici e superalcolici, caffè, tè, bevande gassate, bevande ghiacciate, cacao e cioccolato, gelati, panna.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it