Utente 224XXX
Gentili Dottori,

ho 45 anni e soffro da tempo di reflussi gastroesofagei. 1 mese fa ho eseguito una EGDS che ha riscontrato beanza cardiale, e gastropatia in attesa di esame istologico. Ma il referto di quest'ultimo, ha ha evidenziato:

MATERIALE IN ESAME
1) antro: mucosa iperemica
2) corpo: mucosa iperemica

DESCRIZIONE MACROSCOPICA
1) In formalina 1)n.1 biopsia endoscopica di 0,2 cm
2) n.1 biopsie endoscopiche, la maggiore di 0,2 cm
In toto.

DIAGNOSI
gastrite cronica, lievemente attiva, Note di metaplasia intestinale completa, presenza di HP(+).

Sto attualmente facendo terapia per eradicazione del HP con Veclam e Amoxina mattina e sera + Rabeprazolo.

Ora vorrei chiedere...

1 ) poichè io col ranidil avevo ridotto notevolmente i disturbi (mi era stato consigliato dal gastro enterologo il giorno dell'EGDS ) - posso riprendere l'assunzione del Ranidil o devo NECESSARIAMENTE assumere il Rabeprazolo per coadiuvare la terapia antibiotica? E dopo la terapia antibiotica posso ritornare a prendere il ranidil come prima?

2) la metaplasia intestinale completa è la stessa cosa dell'esogafo di barrett o sono due cose diverse o interconnesse? Quando si parla di metaplasia intestinale ci si riferisce all'esofago o allo stomaco?

3) la metaplasia intestinale completa regredisce curando i reflussi o è sempre molto pericolosa e può evolvere in cancro? E poi cosa intendono dire col il termine "note"?? Che c'è solo in alcuni punti?

4) la gastrite cronica, con l'eradicazione dell'HP regredisce? E l''HP può riformarsi, recidivare?

5) Il quadro clinico generale è preoccupante? Sono molto preoccupato..

6) Per ultimo.. esiste un regime alimentare da seguire? cosa devo evitare?

Sono un pò ansioso in questi giorni. Premetto che ho fumato per almeno 20 anni e sono 3 mesi esatti che ho smesso. In famiglia c'è familiarità ( mio padre è morto per un cancro dell'esofago mal diagnosticato circa 10 anni fa )

Vi prego di rispondermi e vi ringrazio della vostra cortesia.

Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La metaplasia intestinale nel suo caso è a livello gastrico (dove sono stati eseguiti i prelievi) quindi non ha niente a che fare con l'esofago di Barrett, Per il momento deve seguire la terapia prescritta per eliminare l'Helicobacter. La terapia successiva è legata alla sua sintomatologia.

Deve solo tranquillizzarsi, infatti il controllo endoscopico nel suo caso è indicato fra 5 anni.


Per ulteriori informazioni le allego il link del mio articolo:


https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1062-tumore-stomaco-prevenzione-diagnosi-precoce.html



Cordiali saluti


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 224XXX

La ringrazio infinitamente perchè mi si è sedata di molto l'ansia grazie al suo intervento... Tuttavia restano insolute un sacco di domande.. anche se ho letto attentamente il suo link e lo trovo molto interessante.
Resto in attesa di ulteriori risposte anche dai suoi colleghi. La ringrazio ancora... mi sento decisamente meglio!

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ecco altre risposte:

3) la metaplasia intestinale completa regredisce curando i reflussi o è sempre molto pericolosa e può evolvere in cancro? E poi cosa intendono dire col il termine "note"?? Che c'è solo in alcuni punti?

Esatto: la metaplasia è solo in alcuni punti

4) la gastrite cronica, con l'eradicazione dell'HP regredisce? E l''HP può riformarsi, recidivare?

Dopo l'ìeradicazione ci pò essere una miglioramento della gastrite cronica.

5) Il quadro clinico generale è preoccupante? Sono molto preoccupato..

Non vedo niente di preoccupante

6) Per ultimo.. esiste un regime alimentare da seguire? cosa devo evitare?


Una normale alimentazione (la buona dieta mediterranea)


Saluti





Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it