x

x

Assunzione di lansoprazolo

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Salve sono un ragazzo di 43 anni, nel dicembre 2008 dopo alcuni controlli dovuti ad un'angina da sforzo, ho avuto un duplice bypass aortocoronarico, e precisamente
AMIS su IVA e VSA su IVP. Non ho avuto infarto e le funzionalità del mio cuore sono perfette.
All'atto della dimissione mi hanno dato la seguente terapia : Ascriptin 300 1 cp al giorno, 1/2 Seloken mattina e 1/2 la sera, Inegy 10/20 1 cp la sera e 1 cp di Lansox 15 come protezione dello stomaco.
Visto che questa è una terapia a tempo indeterminato, volevo sapere se assumere Lansox 15 a lungo termine puo’ portare effetti collaterali pericolosi o qualche altro tipo di problema.
Preciso che prima che iniziassi ad assumere l’Ascriptn e chiaramente non prendevo il Lansox, di tanto in tanto soffrivo di bruciori di stomaco (gastrite), invece da quando prendo Lansox non ho avuto piu’ nessun fenomeno di bruciori e digerisco una meraviglia.
Vista questa situazione e visto che il lansoprazolo deve comunque darmi una sorta di protezione all’assunzione di acido acetilsalicilico volevo chiedere se prendo il lansox 15 periodicamente (tipo a giorni alterni oppure ogni 15 giorni) si abbassa il livello di protezione? Oppure posso continuare a prenderne una cps al giorno vita naturaldurante ?
Nell'attesa di un'eventuale risposta Vi porgo i miei piu' cordiali saluti.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88



>> da quando prendo Lansox non ho avuto piu’ nessun fenomeno di bruciori e digerisco una meraviglia.<<


Se il farmaco è indicato, come nel suo caso, deve continuare a prenderlo. Per la terapia a lungo termine non ci sono chiare evidenze in letteratura come riporto nel mio articolo:


https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/641-reflusso-gastro-esofageo-ci-sono-rischi-con-la-terapia-a-lungo-termine.html



Un cordiale saluto

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dott. Cosentino, per prima cosa la ringrazio.
Ho letto il Suo articolo, per cui ho dedotto che non dovrebbero esserci problemi.
Poi il fatto che con la dose minima di 15 mg ho raggiunto una buona stabilizzazione mi puo' tranquillizzare ulteriormente ?
Se ne prendo una a giorni alterni potrebbe andare bene lo stesso?
La ringrazio di nuovo.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
La terapia deve essere continuativa altrimenti avrà degli alti e bassi di secrezione acida.
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la Sua gentilezza.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio