Utente
Salve dottori, mi rivolgo a voi perchè è da ottobre che sono diventata stitica, cioè non riesco più ad andare in bagno se non con un lassativo. Fino ad Ottobre andavo regolare tutti i giorni, soltanto quando andavo in vacanza avevo qualche problema. Il tutto è cominciato quando mi sono trasferita in un'altra città per l'università, infatti credevo fosse l'ambientamento a crearmi questo problema ma poi sono trascorsi mesi, io sono tranquilla e ancora nessun risultato. Sono anche stata all'ospedale perchè il mal di pancia dopo 15 giorni che non andavo al bagno era insopportabile. Mi hanno fatto un eco ma non hanno rilevato niente, nemmeno dalle analisi del sangue. Soltanto mi dissero che il mio stomaco aveva movimenti diversi dal normale per cui le mie feci sono a pallini invece che normali. Adesso ho prenotato una visita dal gastroenterologo per vederci più chiaro, visto che ho un'alimentazione pressochè perfetta, faccio tisane drenanti e etc. e bevo molta acqua. In compenso in questo periodo sono ingrassata di 5-6 kg, come se ciò che non buttassi fuori mi si trsformasse in grasso. Il dolore è quello della pancia gonfia, sotto all'ombelico, ma non mi esce nemmeno aria.
Vi ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
capita spesso che un nuovo ambientamento possa creare problemi alvini.
Non si preoccupi,
Le consiglio, nell'attesa di una valutazione gastroenterologica, di non usare purganti di contatto ma emollienti fecali.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' corretto farsi seguire da un gastroenterologo che possa valutare la necessità di effettuare anche uno studio della stipsi mediante il tempo di transito intestinale ed impostare in modo corretto il trattamento.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Ok quindi pensate che non ci sia niente di grave ma sia solo un problema di tempo di adattamento?

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente. Non penserei affatto, alla sua età, a problematiche diverse dalla stipsi funzionale.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Vi aggiorno sulla mia situazione: ho effettuato una visita dal gastroenterologo il quale mi ha effettuato una seconda eco senza trovare alcunchè che ostruisse il transito intestinale. In compenso ha congetturato molto sul fatto che in famiglia avessi parenti con malattie al fegato. MI ha prescritto :
-un medicinale, il resolor, molto potente il quale mi aiutata nella prima settimana, mentre adesso (il trattamento dura 14 gg) sembra non avere alcun effetto.
- una visita ginecologica visto che oltre a dolore addominale accusavo un dolore in zona ovaia, ma dalla quale non è venuto fuori niente, sono in perfetta salute
- analisi di feci e sangue che ha presentato i seguenti problemi: nella città dove studio mi avevano dato 3 provette da riempire e da fare a giorni alterni ma con i miei problemi di stipsi non sono riuscita ad andare in bagno in quei giorni determinati e a riempire le 3 provette. Nella città dove vivevo invece mi hanno dato una sola provetta ma alla condizione che le feci siano fresche e vivendo li solo il finesettimana ho problemi ad evacuare a comando. In compenso ho già pagato 65 euro

Potrei indurre l'evacuazione tramite un lassativo (xprep) ma non so se le analisi su feci sciolte vadano bene.
Il fatto che tutto sia cominciato da quando mi sono trasferita mi induce a pensare che non sia un fattore da trascurare (almeno così spero).
Fatto sta che da ottobre in poi non vado in bagno bene se non con un lassativo. Sto cercando di introdurre un'alimentazione ricca di fibre diverse e molto variata (forse mangiavo troppe verdure) e bere molta acqua. Fatto sta che fino ad ottobre andavo in bagno tutti i giorni anche 2-3 volte al giorno solo quando andavo in vacanza potevo avere qualche problema.

[#6] dopo  
Utente
Ah dimenticavo che dopo 3 anni di pillola anticoncezionale ne avevo smesso l'assunzione proprio verso ottobre. Ho ripreso ad assumerla verso dicembre

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Da quanto descrive non posso che confermare che la sua stipsi sia su base funzionale e di adattamento.

Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Quello che riferisce non sposta il problema, che rimane tal quale,
spesso un nuovo ambientamento crea problemi come i suoi (stipsi).

Le consiglio caldamente di non usare purganti di contatto ma prodotti a base di macrogol, magari com l'aiuto di un gastroenterologo.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9] dopo  
Utente
Dalle analisi del sangue risulto positiva al 27 per cento alla celiachia...il 4 maggio effettuerò una gastroscopia. Può esserne la causa?

[#10]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La forma tipica di celiachia si manifesta, come molti celiaci sanno, con diarrea e fortissimi dolori addominali. Solo raramente si manifesta al contrario con una forte stitichezza.

Vuole cortesemente riportare il valori di laboratorio ed identficarci gli esami effettuati?

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il 27% non significa nulla ed i sintomi non sono di celiachia. Attendiamo i valori degli anticorpi.

Grazie
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Causa assenza connessione scrivo soltanto adesso: ho eseguito sotto controllo del gastroenterologo una gastroscopia dove mi sono stati prelevati 3 campioni di tessuto dello stomaco (credo). Da queste analisi sono risultata celiaca, anche se c'è chi dice che per avere una risposta concreta si debba effettuare la mappatura genetica. Comunque, dopo aver iniziato a seguire la dieta ho ripreso una regolare attività intestinale per almeno 2 settimane(tutti i giorni), quando poi ho mangiato fuori casa cibi di dubbia provenienza ho riavuto qualche problema, ma comunque in bagno vado. Voi che ne dite?

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Vuol riportarci il referto bioptico?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ci da pochi elementi (anzi, nessuno) per poterle dare un parere. Qualcosa potremmo dirle con referto gastroscopico ed istologico.

Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it