Utente 240XXX
Buongiorno,
da qualche mese ho un fastidio all'addome localizzato nella parte frontale e un pò a sinistra, quasi a ridosso delle costole. Ho eseguito gli esami del sangue da cui è emerso che ho lievemente i trigliceridi sopra la soglia (e da un mese sono a dieta). Ho eseguito un'ecografia completa dell'addome ed è tutto nella norma. Per sicurezza ho fatto Rx torace e acnhe lì tutto ok.
Provo a descrivere i sintomi: ogni tanto sento tirare la pelle in quel punto e mi sembra di sentire un corpo estraneo, come una pallina, anche se al tatto non si sente nulla. Non ho problemi quando respiro o quando mangio, a volte sento questo fastidio quando mi piego soprattutto verso sinistra (ma non sempre), spesso capita senza nessuna ragione apparente.
Il mio medico curante mi ha fatto una visita e dice che non ho nulla: no tumefazioni nè dolori addominali durante le pressioni da lui effettuate.
Questo fastidio però non mi dà tregua e lo sento spesso durante il giorno, almeno una decina di volte.
Chiedo un vostro parere. Quale può essere l'origine di questo mio fastidio?
Ho inserito questa richiesta in "Gastroenterologia" ma, potrebbe essere un problema cardiaco?

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
escludendo problemi di parete addominale (muscolari, condropatie, etc.) poichè lei dice,

<<Il mio medico curante mi ha fatto una visita e dice che non ho nulla: no tumefazioni nè dolori addominali durante le pressioni da lui effettuate. >>

ritengo debba indagare in senso funzionale (colon irritabile).
Un gastroenterologo, a cui rivolgersi, potrebbe esserle utile.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Il fastidio che lamenta potrebbe dipendere da un problema di tipo muscolo scheletrico tipo miosite ovvero di infiammazione a livello della muscolatura addominale. Non sembrano ravvisabili problemi a carico intestinale.
Dr. Roberto Rossi

[#3] dopo  
Utente 240XXX

Vi ringrazio per la rapida risposta, proverò ad indagare in entrambe le direzioni.
Dr. Quatraro, alcuni accorgimenti alimentari potrebbero aiutare a farmi capire se si tratta davvero di colon irritabile? Da precisare che non ho altri sintomi intestinali.
Dr. Rossi, se fosse miosite, gli esami del sangue avrebbero dovuto segnalare qualcosa? Ritiene che il sia il caso di indagare il più in fretta possibile? Eventualmente, abitando a Torino, potrei richiederle una visita (lavoro permettendo).

Grazie ancora

[#4] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Se il problema è di tipo muscolo scheletrico difficilmente gli esami possono essere alterati.Se il problema è di tipo intestinale sarà opportuno indagare.Poichè il sintomo riferito è molto generico è evidente che non è possibile dare un parere corretto senza una visita.
Dr. Roberto Rossi

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ritengo utile un corretto inquadramento gastroenterologico,
prima di ogni iniziativa terapeutica e/o modifica della propria alimentazione.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it