Utente 257XXX
SALVE, TRA GLI EFFETTI COLLATERALI (LETTI IN RETE) DEL PANTOPRAZOLO HO TROVATO:
Cardiovascolari: cardiopatia ischemica, attacchi cardiaci, morte cardiaca.
MI DEVO PREOCCUPARE? GRAZIE
LO SPECIALISTA MI HA CONSIGLIATO LA TERAPIA SEQUENZIALE
IL MEDICO CURATO L'HA MODIFICATA CON LA TRIPLICE TERAPIA
QUALE DEVO SEGUIRE?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La terapia consigliabile è quella sequenziale. Per quanto concerne gli effetti collaterali se dovessimo leggere il bugiardino di ogni farmaco smetteremmo di prendere medicine. Ovviamente il bugiardino riporta ogni possibile complicanza, ma di solito (come in questo caso) si tratta di complicanze estremamente rare ed improbabili ed in soggetti spesso con malattie concomitanti.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 257XXX

SAREBBE INTERESSANTE SAPERE QUANTI CASI SONO PRESENTI CHE ABBIANO RISCONTRATO EFFETTI COLLATERALI APPENA CITATI.
GRAZIE

[#3] dopo  
Utente 257XXX

come faccio ora a dire al mio medico curante di cambiare la terapia datami dallo specialista dell'ospedale che mi ha fatto la gastroscopia.
aggiungo, è normale che un medico curante modifichi una terapia?
questa è l'ultima domanda

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Su questo mi è difficile rispondere anche se presumo si tratti di casi isolati. Quello che posso dire è (e il concetto vale per tutti i farmaci) che ci sia una corretta indicazione alla terapia. Se il farmaco serve allora deve essere preso in quanto i rischi della non assunzione sarebbero superiori ai rischi connessi all'assunzione.
Questo è il concetto generale che regola la terapia farmacologica ( ... e non solo ).



Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente 257XXX

mi complimento vivamente del servizio che offrite e, ringraziandoVi, Vi saluto cordialmente

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Le nostre risposte si sono incrociate per cui non avevo letto la sua replica n° 3 con un quesito molto interessante:

>> è normale che un medico curante modifichi una terapia?
questa è l'ultima domanda <<

E così. Il medico curante può modificare la terapia anche se dovrebbe mantenere la prescrizione fatta da uno specialista del settore. Se lo specialista le ha indicato la "terapia sequenziale" è perchè tale terapia si è dimostrata più efficace (> 90%) nell'eradicare l'Helicobacter rispetto alla "triplice". Si tratta di un nuovo concetto forse non ancora chiaro al suo medcio curante.

A tale proposito le invio un mio articolo pubblicato sul sito e relativo alla terapia dell'Helicobacter:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1051-helicobacter-pylori-come-eliminarlo.html


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 257XXX

mi complimento vivamente del servizio che offrite e, ringraziandoVi, Vi saluto cordialmente

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla, si figuri.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it