Utente 278XXX
Salve
ho notato che sulle forbici che sono in cucina nella parte interna ci sono tracce di ruggine vicino alla punta, evientemente causate dal fatto che le forbici non fossero di acciaio inox e sempre un po a contatto con l'acqua in cucina avranno fatto la ruggine.
Dato che suppongo che mia madre le usi regolarmente in quell'ambiente (ore le tolgo però dalla cucina!!!),sia se deve aprire un pacco di pasta sia se deve pulire del pesce o tagliare pezzetti di carne ecc,,mi chiedevo se potesse essere pericoloso che gli alimenti poi ingeriti fossero venuti a contatto con tale ruggine.
Io me ne sono accorta oggi ma suppongo che la siuazione fosse andata avanti per un po.
Io ho fatto l'ultima vaccinazione a fine 2001 e quindi suppongo che avrei dovuto rifarla a fine 2011. Sono cosi fiscali i termini? cmq andro a rifarla appena possibile.

Per la questione forbici-ruggine-alimenti ingeriti posso stare tranquilla?Serve per forza una ferita aperta vero per far passare il tetano o esiste anche una via ingestiva?

Eventualmente dopo quanto tempo e quali sono i sintomi del tetano (sempore meglio saperlo anche per il futuro, non si sa mai)

Grazie

GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile amica, non è la ruggine che trasmette il tetano ma la presenza di spore del Clostridium Tetani che produce una tossina responsabile della malattia.
Le spore di trovano nelle feci di equini ed ovini (credo sia difficile entrino in contatto con le vostre forbici)!

Cambi comunque le forbici con un paio in acciaio inox.
Resto a sua disposizione!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 278XXX

Grazie per la celere risposta.
volevo chiedere altre due cose dato che devo fare il richiamo della vaccinazione.

1) Quando si dice che il richiamo va fatto ogni dieci anni è una data fiscale? cioè va fatto nel giro di una decina d'anni o bisogna essere precisi con i richiami?
io la terza puntura della vaccinazione e che ultimava la vaccinazione l'ho fatta a fine ottobre del 2001 per cui avrei dovuto farla a fine ottobre del 2011 quindi un anno fa.
Mi chiadevo se posso aspettare fino ad aprile maggio del 2013(non sto a spiegarle perchè proprio quel periodo,ma non è una cosa medica) oppure è rischioso?

2)Se una persona che si è ad esempio ferita in un contesto in cui potrebbe esserci rischio del tetano è però ancora coperta dal vaccino, deve cmq essere trattata con le immunoglobuline?

3) Il vaccino viene iniettato con siringhette ipodermiche monouso?
lo chiedo perchè io ho la fobia degli aghi e delle malattie trasmissibili attraverso essi e sangue in essi contenuto e non vorrei andare a fare un vaccino se il materiale non è monouso

4)se il liquido del vaccini viene aspirato invece con una normale siringa è mio diritto rifiutarmi di farmi pungere se non ho visto aprire la siringa davanti ai miei occhi? o potrebbero farmi storie perchè buttano via una dose di vaccino eventualmente?

GRAZIE MILLE DAVVERO per le risposte che potrà darmi

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
1) dieci anni è la durata (circa) della protezione vaccinale.
2) no in generale. si se c'è stata una sospetta contaminazione (ferita con entrata di polvere o terra)
3) no si usano normali siringhe monouso
4) si

cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 278XXX

Grazie davvero, mi è stato molto utile, soprattutto per quanto riguarda l'ultima domanda che le avevo posto perchè mi sta davvero a cuore.
Sono molto pignola con queste cose e anche se aprire gli strumenti davanti al paziente dovrebbe essere la prassi non avvine quasi mai e io sono a volte costretta fara la parte della scocciatrice..
cmq volevo chiederle solo un ultima cosa e poi non la disturbo piu,,
io quest'ultimo anno sono stata ufficialmente "scoperta"dalla vaccinazione; dico ufficialmente scoperta perchè come dice lei la durata è (CIRCA) dieci anni per cui magari un po di vaccinazione nell'ultimo anno mi ha protetto ancora..
Ho letto su internet di un sacco di gente che per anche solo un graffio del gatto è andata al pronto soccorso e li hanno fatto fare vaccino e/o immunoglobuline e mi sono un bel po preoccupata poichè io ho 2 gatti a casa che però vanno anche fuori e che quando fanno i loro bisogni scavano nella terra e spesso mi graffiano( non in modo devastante,,ma sono gatti e graffiano,,). Allora devo preoccuparmi che possa esser successo qualcosa in questo anno?
suppongo che se avessi preso il tetano me ne sarei ben accorta,,,ma se per ipotesi fosse accaduto di recente?
quali sono i tempi di incubazione?
Se ad oggi sto benissimo può essere una tranquillizzazione in merito?
Cmq per settimana prossima ho gia prenotato il vaccino.
grazie