Utente
Buonasera, sono una donna di 45 anni, 6 mesi fà occasionalmente durante un eco all'addome mi furono riscontrati x la prima volta alla milza, a meno di due areole ipoecogene, giustapposte al polo inferiore di 5 e 8 mm rispettivamente, riferibili in prima istanza ad angiomi, da monitorare nel tempo. Oggi ho rifatto l'eco,ed il referto è stato: milza nei limiti per dimensione, con evidenza di alcune (almeno 4) formazioni ipoecogene, subcentimetriche, <si consiglio approfondimento dignostico, Gli esami consigliati dall'ecografista sono di routine e cioè emocromo e ves....sono giusti?....le areole nn sono cresciut di dimensioni ma di numero, cosa può voler dire? c'è da preoccuparsi?...So che nn potete fare diagnosi virtuali, ma almeno devo darmi da fare x approfondire...qualche supposizione in merito me la potete dire? Sono molro preoccupata, e essendo già una persona ansiosa, qst nn fà che aggravare il mio stato d'ansia...Un'ultima cosa...a quale specialista rivolgermi?....Il gastrenterologo va bene, per il resto tt nella norma fegato, pancreas, reni...a parte due cisti bilaterali ai reni ed una formazione cistica di 3 cm all'ovai destro. in attesa di risposta ringrazio anticipatamente ed invio cordiali saluti

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Si tranquillizzi,
si tratta di formazioni benigne da sottoporre a controlli ecografici semestrali per valutar e l'eventuale variazione volumetrica.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Ringrazio x la gentile risposta che mi ha rassicurato vosta la fiducia che nutro x i medici di qst sito molto utile a mio parere: Volevo solo farle un'altra domanda, nn si conosce la causa di qst formazioni che seppur benigne sono cmq da tenere sotto controllo, e se crescono di volume che problemi possono portare?.se invece crescono di numero (come nel mio caso) possono portare problemi...? Ringraziandola ancora una volta x la gentilezza le invio cordiali saluti

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
L'unico problema si potrebbe avere in caso di trauma addominale con coinvolgimento della milza (maggiore possibilità di sanguinamento),
ma a quel punto il l'angioma passerebbe in secondo piano poichè è il trauma splenico un problema, a prescindere.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Con giusta ragione l'angioma finirebbe in secondo piano, buonasera dottore, e come sempre grazie x la sua chiara risposta, ma l'altra domanda era, nn si conosce la causa di qst comparsa improvvisa di angiomi? 4 o 5 in 6 mesi. In seguito al consiglio del medico che mi ha fatto l'eco ho effettuato alcuni esami del sangue, come emocromo, transaminasi, ves, transaminasi nella norma emocromo anche tranne 3.960.000 G R con un indice minimo di 4.000.000 ed una ves di 32 con indice 1-15.....so che il valore alto della ves è aspecifico, ma in qst caso visto che mi è stat richiesta esplicitamente, può esserci un nesso tra le due cose?...premetto che ho anche un epicondilite e presumo una sinusite, tra qst tre cose evidenti su quale devo soffermarmi x qnd riguarda l'innalzamento della ves?....ringrazio anticipatamente e mi scuso se approfitto della sua pazienza.
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non vi sono correlazioni,
gli angiomi sono delle malformazioni vascolari
le cui cause sono tutt'ora motivo di ricerca.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it