Utente 544XXX
Gentili dottori,
da un anno a questa parte ho dovuto ciclicamente assumere degli antibiotici per cura di problemi dentari e orl, in particolare ho dovuto effettuare dei cicli di 6 giorni di augmentin ogni 12 ore (e credo di aver seguito 3 o 4 volte questa terapia) e a questi si sono aggiunti (in questo mese fra l'altro subito dopo la cura con l'amoxicillina) altri antibiotici prescritti dall'otorino (l'ultimo è stato azitromicina). Siccome so che puo' impoverirsi la flora batterica, vorrei sapere se e quando sia consigliabile l'assunzione di fermenti lattici e se vi sia equivalenza tra quelli reperibili in farmacia e quelli in vendita in erboristeria.
Ringrazio e porgo cordiali saluti, augurando un buon fine settimana.

Maria R.

[#1] dopo  
56448

Cancellato nel 2008
Lei, oltre a seguire almeno per un mese, la dieta dissociata (onde favorire un recupero enzimatico), deve assolutamente utilizzare fermenti lattici (buoni, ad esempio, quelli della Pegaso, ma anche, tra gli altri, lo Yovis).

I f.l. andrebbero presi ad ogni terapia antibiotica, sempre, a distanza di tre ore almeno dall'assunzione dell'antibiotico stesso.

Saluti.

[#2] dopo  
Utente 544XXX

Molte grazie, anche per il consiglio circa l'assunzione in caso di terapia antibiotica.
Le vorrei chiedere, approfittando della sua gentilezza, un'altra cosa: normalmente quando assumo antibiotici sono costretta a prendere anche antifiammatori FANS (per esatezza l'Oki) e per quanto ne limiti il consumo allo stretto necessario (ossia quello che prescrive il medico) e abbia ancora in casa bustine acquistate lo scorso anno, ho notato che l'ultima volta (qualche settimana fa) le bustine mi hanno scatenato un forte mal di stomaco, piu' che altro quelle assunte dopo pranzo (dopo cena invece non ho avuto problemi). Imputo il mal di stomaco al Fans perchè sospendendo l'assunzione non sono ritornati i mal di stomaco, a 4 ore esatte dal pasto. Vengo al punto: ho sentito parlare di farmaci "salvastomaco" che andrebbero assunti quando si prendono antiinfiammatori. Sono validi? E si quale mi consiglia e come vanno assunti?
Augurandole buona Domenica la saluto cordialmente

Maria R.

* Sto visitando il sito della Pegaso, i probiotici sono tanti e non capisco quale sia il piu' adatto al mio caso (ho un po' di gonfiore dopo i pasti, ma normalmente sono regolare nei ritmi intestinali e non ho problemi di diarrea), anche se io sarei orientata (visto che si parla di antibiotici) sull'enterodophilus.