Utente
Salve a tutti Dottori. Dopo un periodo di stress abbastanza intenso(stresso autindotto aggiungerei,visto che sono uno ansioso che per qualche giorno di pesantezza agli occhi e cerchio alla testa ha temuto chissà cosa e a momenti non dormiva dalla paura)che mi ha fatto "tremare" letteralmente lo stomaco(mentre prendevo sonno lo sentivo proprio in fermento dalla paura),circa due settimane fa ho iniziato ad avere diarrea acquosa(diciamo attorno al 25 agosto). Ho cercato con rimedi casalinghi di farla passare(qualche volta,dopo grosse abbuffate mi viene)ma poi mi sono rivolto al mio medico curante che mi ha indicato una colite nervosa(qualche anno fa un gastroenterologo mi ha detto che ho il colon irritabile,infatti saltai latticini per un bel pò) e mi ha dato un antibiotico antidiarrea per eventuali infezioni più compresse di mebeverina e fermenti lattici. Dal lunedì alla domenica la situazione è andata migliorando,non avevo più scariche continue(3-4 al giorno)ma 1-2 e quasi come se fossi addirittura stitico,perchè dovevo spremermi un po',e le feci si sono compattate,senza mai essere solide ma comunque molto meglio dell'acqua iniziale. Convinto di aver concluso,ho sospeso il primo antibiotico(che comunque dovevo prendere 5 giorni)e la mebeverina per poi fare una due giorni di abusi culinari(fritto,anche latticini,insomma un pò di tutto)ai quali sono seguiti,e quindi da circa una settimana li ho ancora,di nuovo diarree acquose.
Nel frattempo ho fatto delle analisi del sangue con quadro proteico,tutti i valori(ves tas colesterolo emocromo),a detta del mio medico che ho interpellato ieri,sono ottimi(il ferro a 80 ma il range è 60-140),e il dottore mi ha detto di fare ulteriori 5 giorni di antibiotico antidiarroico(diverso questa volta)con mebeverina e fermenti lattici(che non ho mai spesso di prendere).
Ora sto mangiando solo patate,riso,pasta,pane tostato,fette biscottate,finocchi,the verde,banane,coniglio pesce e qualche volta un pezzo di parmigiano stagionato. Stamane avevo l'impressione di essere tornato a una situazione simil stitica ma poi ho avuto ancora diarrea giallina,non acquosa ma in primis solida poi molto molla.
Quello che voglio chiedere,nei limiti del consulto virtuale,è :
dai sintomi si può trattare ancora di colon irritabile vero?Sono necessari altri esami?L'alimentazione è corretta per ristabilirmi?E poi,normale aver perso 2-3 chili in queste due settimane di diarrea?
Nella speranza che un'anima pia sia così paziente da rispondere al questionario,vi ringrazio e vi saluto

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Caro amico, dal suo racconto emerge una forte quota d'ansia che non può che peggiorare l'intestino irritabile.
Tuttavia una diarrea che recidiva così presto, merita ulteriori indagini (minimo coprocoltura).
Le consiglierei una visita gastroenterologica.
Nel frattempo assuma fermenti lattici (per almeno 3 - 4 settimane).
Resto a sua disposizione, cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Doc però le analisi del sangue sono uscite perfette e il colore delle feci non dovrebbe essere preoccupante(mai sangue,e credo le ultime siano tipo gialline perchè sto mangiando molte patate). Comunque ho voluto vedere anche oggi se migliorava con the verdè oltre alle altre cose che sto mangiando(fette bisc,pane asciutto,riso,coniglio,pesce,banane) per poi iniziare domani con antibiotico(per eventuali infezioni) e proseguire con mebeverina.
Attendo questi 5 giorni e poi valuto una visita specialistica?Ps,visto il colore delle feci e la consistenza,cosa dovrei temere?Lei mi ha capito,tendo a viaggiare troppo di testa...
La perdita di peso è normale viste le scariche(e mi sto anche allenando da 15 giorni con prep.atletica)?Che poi dottore,solo raramente ho urgenza di andare in bagno cioè "mi scappa".... di solito vado come se dovessi andare normale,salvo poi fare diarrea...Comunque non è acquosa adesso ma mollissima...
In attesa di altre confortanti risposte,le auguro di cuore una buona serata e la ringrazio :)

[#3] dopo  
Utente
Dottore aggiungo un particolare magari inutile. Un minimo di bruciore e secchezza di labbra...

[#4] dopo  
Utente
Dottore?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile amico, non sto 24/24 h davanti al PC!
Non penso a nulla di grave se non ad una "crisi" di intestino irritabile o ad una enterite!
Se perde liquidi con la diarrea è normale una disidratazione e, quindi, la secchezza delle fauci!

Beva molto!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Chiedo scusa Dottore,davvero.
In ogni caso 3 giorni fa ho preso,dopo una scarica, il Lopemid, e ne ho prese altre 2 la mattina seguente. Ora va meglio, nel senso che da ieri mattina sono andato in bagno una sola volta e le feci erano abbastanza compatte,seppur ancora molli e non durissime. Sento un bel pò di rumori nello stomaco, e avverto sempre questo bruciore alle labbra, che cerco di mettere da parte senza pensare alle varie dicerie "della nonna" che cerca correlazione tra l'infiammazione intestinale e il bruciore e la secchezza delle labbra.

[#7] dopo  
Utente
Dottore,oltre al Lopemid stavo prendendo una cosa omeopatica,il Biotra,oltre anche ai fermenti lattici(anche perchè il lopemid non lo prendo dall'altro ieri). Ora non vado in bagno dall'altro ieri mattina,è normale?Si sta regolarizzando?Devo interrompere qualcosa?

[#8]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La loperamide non dovrebbe mai essere assunta se non siè prima esclusa una causa infettiva della dirrea!
Per quanto riguarda il rimedio omeopatico, non so dirle nulla!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#9] dopo  
Utente
Buonasera Dottore.
Ho fatto una visita da un gastroenterologo,a cui ho spiegato tutto(o quasi, si ha sempre l'impressione,davanti a voi, di non dire mai abbastanza). Ha visto le analisi del sangue,mi ha toccato la pancia facendomi fare un colpo di tosse,e mi ha detto di stare sereno.
Ritiene che sia una gastroenterite mal curata che si è abbinata a un colon irritabile. Il fatto che,seppur a intervalli visto che qualche medicina mi ha migliorato la situazione(normix e duspatal),la diarrea perduri da diverse settimane non l'ha preoccupato.
Mi ha dato da fare,per routine dice lui,coprocoltura,esame parassitologico delle feci e due esami per la celiachia(almeno credo,uno è anticorpi transglicoecc...l'altro non lo so ma credo sempre per la celiachia),e mi ha detto di non prendere più fermenti lattici ma solo biotrap(integratore a base di argilla e maltodestrine)2 volte al giorno.
L'unica cosa che non gli detto è la perenne stanchezza e il senso di inappetenza,per questo volevo chiedere a Lei,dott.Bacosi,se sono comunque sintomi che possono accompagnare una patologia come quella del colon irritabile(abbinato a una gastroenterite).
Grazie mille,come sempre

[#10]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Stanchezza ed inappetenza, in linea di massima, non rientrano nel corteo sintomatologico della sindrome dell'intestino irritabile!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#11] dopo  
Utente
Salve Dottore,un aggiornamento.
Ho effettuato il breath test per l'intolleranza al lattosio. Paziente notevolmente ipolattasico(capacità lattasica 20%).
Era giusta la diagnosi quindi?Mi era stato detto colon irritabile+intolleranza al lattosio.
Questo cosa vuol dire adesso?Cosa devo evitare tranne i latticini?

[#12]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Deve evitare i latticini e tutti i cibi che contengono latticini!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#13] dopo  
Utente
Dottore ma il fatto che abbia sempre mangiato latticini quando non sapevo di questa intolleranza(sono un noto goloso di mozzarella soprattutto e ne mangiavo tantissima) può aver peggiorato l'irritazione del mio colon?Cioè,anche se non ne mangio da tanto,può essere che solo col tempo migliorerà questa situazione di diarrea,che magari è dovuta proprio al fatto che per molto tempo l'ho irritato?

[#14]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
prima domanda: risposta = no!

Non ha irritato il suo colon!
Se la diarrea è dovuta all'intolleranza al lattosio, con la dieta scomparirà!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#15] dopo  
Utente
Si ma ho avuto la diarrea anche in periodi in cui ho mangiato pesce e riso,e ora che mangio pasta carne legumi succhi di frutta continuo....
evidentemente,visto che è altissima come intolleranza,può essere che anche alimenti con sole tracce mi diano questo fastidio?(prima domanda)
Seconda domanda : intolleranza alta,grave capacità di produrre lattasi.. mica possono essere collegati a qualche patologia?
Grazie di cuore dottore :)

[#16]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) anche con grave intolleranza la lattosio si possono "sopportare" 200 grammi di latte al giorno.
2) può essere possibile: si faccia visitare da un gastroenterologo.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#17] dopo  
Utente
1)Evidentemente c'è una grossa componente nervosa, il mio gastroenterologo la vede come una scarica di stress accumulato da maggio a luglio con esami e vicende personali(non a caso mi ha dato da un paio di mese spasmomen somatico,per relax intestinale e credo anche mentale)

2)Ho fatto analisi del sangue perfette,analisi parassitologiche delle feci,calcoproctina fecale NEGATIVA,non c'è ipertiroidismo o celiachia... a che patologia fa riferimento?Considerando anche che la diarrea è si presente ma non c'è mai stato sangue...(un pò mi ha preoccupato)

Cordialmente e con stima,in attesa di una sua risposta "tranquillizzante" :)

[#18]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
mi riferivo a banali patologie infaimmatorie|
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#19] dopo  
Utente
Dottore ma le patologie infiammatorie non sono collegate alla presenza di calcoproctina fecale nelle feci?Mi è uscita negativa.
Ultimo aggiornamento comunque : martedì scorso ho visto il mio gastroenterologo mostrandogli i risultati del breath test. Mi ha tranquillizzato e mi ha detto di proseguire con spasmomen prima di dormire e aggiungere silact che credo sia un integratore di lattasi,prima del pasto principale.
Risultato?Per 5 giorni sono andato benissimo in bagno,feci formate... roba che non succedeva da 3 mesi..... poi stamane di nuovo diarrea,dopo un litigio ieri sera con la mia ragazza... collegata come cosa?