Utente
Salve sono un ragazzo di 24 anni magro di costituzione da sempre (nonostante mangi normalmente), è da gennaio che sono costernato da sintomi differenziati:
GENNAIO
-inizialmente fastidio ai testicoli alternato prima al destro poi al sinistro, ecografie e spermiogramma prescritti dall'urologo negativi, mi fu diagnosticata una epididimite leggera non batterica
-fastidio sul fianco destro nei pressi del rene che si irradiava in tutto il nervo che collega i testicoli con l addome (in particolare se premevo sul nervo in corrispondenza dell'osso pubico doleva di più), esami ecografici per rilevare calcoli negativi
FEBBRAIO
-qualche episodio di diarrea con forti fitte alla pancia, le fitte si placavano dopo la defecazione
-mal di schiena nella zona bassa
-episodi di stitichezza (per non piu di 3 4 giorni)
MARZO
-sempre stitichezza alternata a poche scariche di diarrea (penso fossero causate da pasti troppo pesanti tipo pizza o pasta con panna e mascarpone)
-fastidio all'intestino costante (durava anche tutta la giornata)
-emorroidi esterne molto gonfie che ho curato con pomate per emorroidi
in questo periodo ho anche perso circa 3 chili (forse perchè mangiavo meno dati i fastidi)
APRILE
-tornate emorroidi più intense, con 1 episodio di sanguinamento in corrispondenza di un periodo di grande stitichezza
-fastidio alla bocca dello stomaco (come un peso, che peggiorava se premevo tra ombelico e sterno)
-aria nello stomaco e nell'intestino
-fatica a deglutire con groppo in gola e un po' di catarro retronasale
-necessità di schiaririsi spesso la voce
-sensazione di solletico in gola quando facevo sforzi o quando respiravo profondamente che mi costringeva a dare colpi di tosse secca
-MAGGIO
-tosse stizzosa
-emorroidi esterne leggere, ed emorroidi interne(non sanguinanti)
-nodo in gola all'altezza delle clavicole (sensazione di fastidio e oppressione alla trachea necessità di deglutire spesso)
- un po' di acidità

a questo punto mi son fatto vedere da un gastroenterologo che mi ha fatto fare tutte le analisi di sangue e feci ecografie addominali eccetera che sono risultate tutte negative, e mi ha diagnosticato una sindrome da intestino irritabile prescrivendomi una dieta ferrea, dei farmaci anti gonfiore, dei farmaci per regolarizzare la defecazione, e un antidepressivo leggero per placare i fastidi intestinalei.


ora invece i sintomi che mi porto avanti da ormai un paio di settimane sono:
-fastidi, tipo lievi fitte abbinate a movimenti di aria nell'intestino, tutte le mattine prima di defecare (defeco tutte le mattine alla stessa ora), le feci sono inizialmente dure poi morbide ma non liquide
-fastidio in gola a deglutire e leggera tosse secca
-gonfiore evidente alle ghiandole sottomandibolari (di piu la sinistra) con senso di oppressione alla gola (ieri sono state anche dolenti e il fastidio si irradiava fino alle clavicole).
vi scrivo per chiedervi cosa ne pensate, scusate se mi sono dilungato tanto. Geazie in anticipo

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Penso che l'ansia non sia stata adeguatamente dominata
e concordo per il colon irritabile.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
grazie della celere risposta, in questa settimana sono andato meglio con la defecazione e con i fastidi intestinali e a livello di stomaco, però permangono le ghiandole sottomandibolari molto gonfie, non accennano a diminuire e ora non sono più dolenti, ormai sono 3 settimane, inoltre ogni tanto perdo la voce e devo schiarirmela molto per farmela tornare, continuo ad avere tosse secca ingiustificata gola e bocca secca, e sensazione di corpo estraneo in gola che mi provoca fastidio a deglutire, cosa ne pensa? secondo lei dovrei fare degli accertamenti alle ghiandole o alla tiroide? o sono sintomi correlati all'intestino irritabile?

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
I sintomi citati nella sua replica #2 hanno sfondo ansiogeno,
ma andrebbe verificata comunque (gastroscopia) la possibilità che vi sia anche un reflusso gastroesofageo.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Gentilissimo provvederò a chiedere al mio medico di base o a sentire dal gastroenterologo che mi ha seguito, la ringrazio.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore, volevo aggiornarla sulle mie condizioni,
Groppo in gola: il medico di base mi ha dato da prendere del lanzoprazolo la mattina a stomaco vuoto, e vado molto meglio con il fastidio nella deglutizione e la sensazione di fastidio alla bocca dello stomaco, quindi forse era effettivamente reflusso.
Linfonodi e ghiandole sottomandibolari: permangono le ghiandole sottomandibolari e i linfonodi di inguine e collo ingrossati.
Tiroide: nel frattempo mi ha fatto fare anche una eco alla tiroide e ai linfonodi del collo, han trovato 2 noduli tiroidei nel lobo sinistro di piccole dimensioni e non preoccupanti, gli esami del sangue per i tsh li faro prossimamente.

Feci: è da un mesetto che defeco solo la mattina (non che non ne senta il bisogno durante il resto del giorno però non riesco a liberarmi) sempre con leggeri dolori spesso faccio una prima espulsione dura e poi una seconda a distanza di una mezzora di consistenza normale, ma entrambe hanno colore che va dal verdognolo giallognolo al grigiastro, comunque non marrone e sono sempre molto chiare, a volte galleggiano e questa situazione permane da diverso tempo, cosa ne pensa?

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<Feci: ... cosa ne pensa?>>
riconfermo: colon irritabile!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
In questi ultimi 3 giorni sono migliorato molto, era da diversi mesi che non stavo completamente bene fin dalla mattina, sentivo fastidi continui che mi facevano impensierire, ma con la dieta ferrea e la terapia farmacologica che mi ha assegnato il gastroenterologo (il depridat il plantalax il norifren e il lanziprazolo) sto andando molto meglio. Anche le ghiandole si stanno sgonfiando, solo le feci permangono strane, ma confido che in poche settimane si sistemino anche quelle. La volevo ringraziare come sempre per il suo tempo e la sua professionalità
.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Di nulla e auguri.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
sono di nuovo qua, la ricontatto per aggiornarla dato che i sintomi ahimè non sono ancora passati:

-fastidio intestinale: mi ha lasciato in pace in questo ultimo periodo, salvo un paio di casi di diarrea con fitte intestinali nelle ultime due settimane.
-feci: ogni mattina mi libero con un po' di fatica e con leggere fitte all'intestino (ne faccio sempre poca) sempre di colore chiaro a volte galleggianti e con frammenti di cibo non ben digerito.
-fastidio alla gola: sento sempre questa sensazione di dover deglutire del catarro a volte ci riesco a volte no mi sembra che si blocchi a livello dell' epiglottide e lo sento soprattutto la sera
-linfonodi e ghiandole: un paio di mesi fa mi si è gonfiata la ghiandola sottomandibolare sinistra e ancora permane gonfia, nonostante l'ecografia non avesse riscontrato anomalie, i linfonodi erano stati sgonfi per un po' ma ora mi si sono rigonfiati in tutto il collo in particolare uno questa volta sulla parte destra della gola ed è molto dolente lo sento molto quando giro il collo e a volte mi pulsa.
-il peso permane 57 chilogrammi, è stabile da due mesetti (per 1,78 di altezza ho perso 5 chili negli ultimi 6 mesi)

ormai non le dico più delle cose nuove, sono i soliti sintomi che vanno e che vengono da ormai 6 mesi, la ricontatto per chiederle consiglio? cosa dovrei fare? dal medico di base ormai ci sono stato molte volte senza risultati, proverò a tornarci domani per aggiornarlo, dovrei farmi vedere da un altro specialista o richiedere altri controlli, o aspetto che il disturbo passi da solo (anche se sinceramente dopo 6 mesi ho perso la speranza)?

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Purtroppo online, nel suo caso, non vi è molto da aggiungere.

Il suo colon irritabile e la componente ansiogena vanno controllati
richiedendo il supporto dello specialista.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio sempre per la velocità con cui mi risponde, comunque i sintomi intestinali vanno molto meglio e per questo sono molto più tranquillo, quindi non credo che il resto dei sintomi siano provocati da una componente ansiogena sinceramente, inoltre non mi risulta che i linfonodi e le ghiandole sottomandibolari si possano gonfiare per una componente ansiogena, per questo particolare problema dovrei fare degli accertamenti o vedere specialisti oppure mi limito ad aspettare che passino da soli??

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
I linfonodi del collo non riguardano, a mio parere, il suo quadro gastroenterologico,
pertanto sono esclusi da quanto le ho scritto.

Essi vanno valutati direttamente da un medico per stabilire se si tratta di una linfoadenopatia su cui indagare o meno.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente
ok la ringrazio sentirò dal mio medico di base per i linfonodi e mi limiterò ad aspettare continuando la dieta senza glutine per gola e intestino.

[#15] dopo  
Utente
il mio medico mi ha fatto fare ennesimi esami del sangue per indagare sulla linfoadenopatia (permangono gonfi i linfonodi di inguine collo e ascelle da piu di 3 mesi nel collo mi danno fastidio a volte con senso di oppressione alla gola), e non risulta niente di strano se non la bilirubina leggermente alta, ma mi ha detto che non è rilevante perchè è vicina al range, e i neutrofili e lnfociti invertiti ma rimangono sempre all'interno dei range.
mi ha detto che dagli esami del sangue non si evince niente, quindi per ora rimaniamo fermi perchè non dovrei avere niente e aspettiamo di vedere se appaiono altri sintomi. Se gli esami del sangue sono a posto si escludono tutte le patologie più gravi? chiedo a lei perchè dal mio medico non riesco a capire le patologie che ha escluso con questi esami.

[#16]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Se il suo medico asserisce quanto lei scrive
ritengo che dovremmo fidarci.

In alternativa può sempre richiedere un controllo specialistico ematologico.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#17] dopo  
Utente
grazie del consiglio, comunque le ghiandole mi sembra che siano regredite leggermente, quindi per il controllo a ematologia aspetto, non mi va di buttare dei soldi in visite specialistiche non necessarie, per adesso continuo a farmi seguire dal mio medico.
Vorrei chiederle intanto un ultimo parere che il mio medico non è stato in grado di darmi, con diarrea e dolori intestinali sto bene, però mi rimane ancora il fastidio alla gola a deglutire e ho molto catarro che mi si blocca a livello dell'epiglottide procurandomi una sgradevole sensazione di nodo in gola, se deglutisco liquidi o cibi solidi si placa per qualche secondo e poi ricompare e di solito è più intenso la sera, con medicinali anti reflusso il fastidio si affievolisce, e con inibitori di pompa (prescritti dal mio medico) sto bene finché non smetto di prenderli e nel giro di qualche giorno mi ritorna, quindi anche se non ho fatto la gastroscopia in base a quste evidenze immagino che sia definitivamente confermato il reflusso, o sbalgio? comunque il mio dubbio è che di tanto in tanto durante la giornata sento brontolare la pancia e mi si gonfia una bolla sottopelle tra l'ombelico e lo sterno grande circa come una noce e se la premo si sgonfia come fosse piena d'aria e si svuotasse al mio tocco, e durante tutta la giornata se premo in quel punto sento un leggero dolore e un indurimento costanti che sguiscia via a scatto se premo piu forte, cosa c'è in quel punto? la bocca dello stomaco? o è sempre intestino? il rigonfiamento potrebbe essere un'ernia o un infiammazione causata da reflusso?

[#18]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<quindi anche se non ho fatto la gastroscopia in base a quste evidenze immagino che sia definitivamente confermato il reflusso, o sbalgio? >>

Non sbaglia!

... per il resto meteorismo e tanta, tanta ansia!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#19] dopo  
Utente
grazie dottor:) speriamo che abbia ragione sull'ansia, perchè io sinceramente non la sento tutta quest'ansia, io faccio tante domande qua perchè non riesco a spiegarmi questi sintomi, se fossi consapevole di essere un tipo ansioso mi sarei rassegnato all'idea che i sintomi sono provocati da quella! :)
grazie ancora e buon lavoro.

[#20] dopo  
Utente
le scrivo di nuovo per un ennesimo consiglio riguardao i linfonodi, sono stato dall'endocrinologo 3 settimane fa, mi ha fatto la visita completa e mi ha detto che secondo lui i linfonodi sono tutti attivi e sull'allerta perchè è un periodo in cui sono molto sensibili, allora non ho più indagato. Però son tornato a chiederle un cosnulto perchè ormai sono ormai 5 mesi che sono gonfi e ieri pomeriggio mi si è gonfiato anche un linfonodo sulla guancia destra che non sapevo neanche esistesse, sullo spigolo della mandibola ma più verso la guancia non so se mi sono spiegato, inoltre ora mi si sono gonfiati anche quelli nelle ascelle che all'epoca della visita non avevo, dovrei fare altri controlli? oppure mi limito ad aspettare che passi da solo?

[#21]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La domanda che mi pone (non gastroenterologica)
non può essere evasa online.

Deve far palapre i linfonodi al suo medico per ottenere un giudizio oggettivo.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#22] dopo  
Utente
ok grazie mille farò un controllo di persona

[#23]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Di nulla e auguri.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#24] dopo  
Utente
Salve sono di nuovo qua, avevo avuto un periodo di pace per quanto riguarda i dolori addominali, però sono tornati proprio ieri sul fianco destro e tra ombelico e sterno, senza diarrea solo un fastidio continuo che a premere peggiorava (soprattutto quello alla bocca dello stomaco). Questa mattina mi sono svegliato senza dolori alla pancia ma con tutti i linfonodi di collo e inguine dolenti e più ingrossati rispetto a ieri, inoltre la settimana scorsa ho avuto un gran mal di gola e la lingua la mattina aveva una spessa patina bianca che lavavo via quasi completamente con lo spazzolino, inoltre un giorno ho avuto la febbre a 37.6 e il giorno dopo è sparita, da allora ho sempre del catarro bianco in gola che mi costringe a deglutire spesso che mi provoca la stessa sensazione che mi fava qualche mese fa, a questo punto volevo chiederle se lei conosce delle condizioni gastroenterologiche che potrebbero far gonfiare i linfonodi di collo e inguine oppure se mi può indicare qualche altro specialista che potrebbe aiutarmi a capire questi disturbi da cosa sono dovuti, perchè dopo 6 mesi di fastidi e visite inconcludenti dal medico di base (3 ore di fila ogni volta) sto cominciando a perdere la fiducia che questi disturbi passino da soli. Grazie e scusi l'insistenza
.

[#25] dopo  
Utente
salve dottore, volevo aggiornarla sulla mia situazione perchè magari può essere d'aiuto anche ad altre persone con i miei stessi sintomi. Ho fatto una gastroscopia e hanno trovato un po' di ernia hiatale, quindi il fastidio alla bocca dello stomaco e a deglutire potrebbero effettivamente essre stati causati da reflusso.
I linofnodi anche se non hanno capito cosa li ha fatti ingrossare stanno regredendo da soli e non sono più dolenti dopo quasi 6 mesi.
i fastidi intestinali sono passati, e da quando mangio 1 o 2 mele al giorno e mangio poca insalata frutta di altro genere o altri cibi lassativi non ho più avuto diarrea (è da più di un mese ormai che non ce l ho)
anche il peso lo sto recuperando ho rimesso su i chili che avevo perso a febbraio.
Grazie della pazienza e dei consigli.