Utente
Tutto comincio’ i primi giorni di Aprile con senso di fastidio ad altezza del petto a sinistra, tanto da farmi preoccupare sulla salute cardiaca; nei giorni seguenti mi convinsi di avere una forma di brochite, a causa del catarro e di fastidi che sembravano provenire dai bronchi, nonostante il medico di base smentiva questa ipotesi trovando sempre i bronchi liberi. Mi prescrisse un antibiotico, che non risolse il problema, pertanto dopo una decina di giorni mi fu prescritto un RX al torace, con referto :”Ectasia dell’aorta ascendente e segni di broncopatia cronica”. Tale referto fu subito smentito da accurata visita cardiologica con ecocolordoppler ed ECG, senza presentare alcun segno clinico. Nel frattempo si manifestavano delle fitte addominali (non so se definirle coliche, erano delle fitte improvvise che mi toglievano il respiro e passavano dopo qualche secondo). Soltanto dopo qualche tempo provai ad eliminare il caffè dalla mia alimentazione, e questi episodi di fitte addominali lancinanti smisero di presentarsi.
Nel frattempo eseguivo analisi del sangue e dei valori della tiroide, tutti i valori erano nella norma.
Persisteva però disturbo altezza petto, al quale si aggiunse anche sensazione di corpo estraneo in gola, faringite cronica (sensazione di bruciore di gola, catarro sempre presente e sensazione di aver urlato per ore), che mi impedisce ormai da mesi di cantare (attività che praticavo per hobby).
Talvolta ho avuto anche sensazioni come se pulsasse la bocca dello stomaco (sentivo effettivamente appoggiando la mano come se qualcosa pulsasse), ed episodi di dispnea, scambiata per allergia o asma bronchiale. Ho eseguito quindi tutti gli esami di routine (prick test negativo, spirometria nella norma).
Durante gli ultimi mesi , sospettando reflusso ho seguito anche una cura a base di Lansoprazolo (poi Lucen 20mg), ed antiacidi (Gaviscon, Riopan…), senza avere apparentemente evidenti benefici, terapia sospesa 17gg prima di eseguire il breath-test per rilevare la presenza di Helicobacter, test con esito negativo.
Mi sono anche sottoposto ad una visita ORL, con referto nella norma (eccetto a quanto pare una leggera deviazione del setto nasale), ed infine ad un ecografia addome completo, con referto di “calcolo alla coleciste del diametro di 32mm.
Inutile sottolineare come sia cambiata la qualità della mia vita, rendendomi praticamente un soggetto ansioso, anche con episodi di attacchi di panico (2 episodi poi gestiti e rientrati), nessuno sa dirmi l’esatto nesso tra calcolo, reflusso, ed i sintomi che sto accusando maggiormente nell’ultimo periodo : senso di pesantezza allo stomaco e meteorismo (questi ultimi due sintomi in realtà li ho sempre avuti anche negli anni scorsi, ma li avevo sempre sottovalutati anche per la paura di affrontarli; mi capitava spesso alla fine del pasto di dovermi sdraiare senza far nulla per un paio d’ore a causa della spossatezza e pesantezza) , sporadico senso di fastidio nella zona alta del petto – sternale, ma soprattutto il disturbo maggiore riguarda la gola, quasi perennemente infiammata soprattutto la sera.
Da giusto un paio di giorni sto assumendo acido ursodesossicolico prescrittomi dal medico di base, sottolineo la mia enorme fobia verso tutto cio’ che riguarda la medicina, aghi, operazioni, tubi, ecc…
Pertanto il semplice sottopormi a gastroscopia è stata una scelta molto difficile, accettata SOLO nella speranza che la tecnica transnasale non mi crei davvero dei disagi.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nessun medico ha pensato che la causa dei suoi disturbi possa essere il calcolo alla colecisti ?

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dott.Cosentino e grazie di cuore per la risposta.
Le spiego meglio, son venuto a conoscenza del calcolo alla colecisti soltanto ieri durante un esame che doveva essere di routine, l'ecografia all'addome completo.
Tuttavia l'ecografo che ha svolto l'indagine mi diceva che in genere questo tipo di calcolo si presenta in maniera asintomatica, e che poco dovrebbe avere a che fare con mal di gola, catarro, meteorismo, dolori al petto, ecc....
Non so se sperare che sia diverso, cioè che tutto dipenda dal calcolo, almeno saprei su cosa lavorare...
La qualità della mia vita è radicalmente cambiata, penso al peggio, ho una tremenda paura anche a fare la transnasale (pensi che fino a pochi mesi fa scappavo anche per un prelievo del sangue e ora sto passando un'odissea senza fine, nessuno sa dirmi esattamente cosa ho e soprattutto cosa devo fare per stare finalmente bene).
Ho anche paura di dover annullare i miei programmi per Agosto (avevo prenotato 5 giorni meritati in un villaggio turistico dopo 1 anno di lavoro, ma ho paura di stare male, di mangiare, .....)
Grazie ancora per la sua attenzione, la leggo da un bel po' e nutro una certa stima nei suoi confronti.
Se ritiene utile, posso inviarle per email il referto dell'ecografia e quanto altro in mio possesso.

[#3] dopo  
Utente
Buonasera, altri pareri?
In piu' aggiungo che da ieri sto prendendo acido ursodesossicolico (2x 150 al giorno dopo i pasti), e sto notando anche che da ormai 2 giorni non riesco ad andare in bagno nonostante mi senta pieno....
Puo' essere legato all'assunzione del medicinale? Ho letto che potrebbe provocare alterazione dell'alvo...come tratto la cosa? Infine pareri sulla transnasale che dovro' fare domani? Mi tranquillizzate? Ho un bel po di fifa.
Grazie

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può essere il farmaco causa di stipsi e sulla transnasale vada tranquillo:


https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1675-la-gastroscopia-transnasale-sempre-piu-gradita-da-pazienti-e-medici.html

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno dottori,
esame eseguito. Di seguito il referto :

Agevole l'introduzione dello strumento in fossa nasale destra; normotrofia dei turbinati; assenza di secrezioni patologiche.
Rinofaringe nella norma. Laringe normomobile; nei limiti della norma la mucosa a livello dello sfintere esofageo superiore.

Esofago : Calibro e decorso regolari; peristalsi presente e frequente; mucosa rosea, assenza di lesioni localizzate visibili. Linea Zeta nei limiti della norma. Cardias : IN SITU MA INCONTINENTE.

Stomaco
Corpo gastrico : presenza di ristagno mucoso chiaro; pliche rilevate ed appianabili; assenza di lesioni localizzate visibili. Non lesioni a carico del fondo e della regione sottocardiale, viste con la manovra di retrovisione.

Angulus : assenza di lesioni localizzate visibili.
Regione antrale : mucosa iperemica, assenza di lesioni localizzate visibili (si eseguono delle prese bioptiche per la ricerca di H.P)

Piloro : pervio e di aspetto normale.

Duodeno
Bulbo : rivestito di mucosa endoscopicamente normale.

CONCLUSIONI : INCONTINENZA CARDIALE -- ANTRITE IPEREMICA


Cosa ne pensate?
Grazie

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno,
scusate l'insistenza, ma volevo capire anche cosa ne pensate della terapia che mi e' stata prescritta dal gastroenterologo che ha eseguito la transnasale, visto che ho letto parecchie cose a dir poco assurde sul domperidone.
Il dottore mi ha prescritto per 40 giorni :

Lucen 20 al mattino
Peridon cpr 1 prima di colazione, pranzo e cena
Gaviscon advance prima di andare a letto.

Ora, possibile mai che il medico non sappia che il domperidone è stato praticamente sconsigliato e abolito a causa dwegli effetti collaterali come morte improvvisa?
Anche un paziente non affetto da ansia starebbe 24 ore su 24 con la paura di morire, leggendo queste cose in rete...

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo, la gastroscopia non ha rilevato alterazioni di rilievo. Per quanto concerne il domperidone é bene precisare che il farmaco non é stato abolito (il fatto che sia in vendita ne é la prova) ma sono state date indicazioni sul dosaggio per cui attualmente viene consigliata la dose di 10mg due volte al giorno e non 20mg x 2 come in passato.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Grazie dottore.
Quindi seguo la terapia prescritta (lucen + peridon 3 volte al di + gaviscon) ? Questa e' la cura per il cardias incontinente ed antrite iperemica giusto?
In questo modo dice che già dovrei risolvere i miei problemi? (adesso il problema piu' pesante e' il continuo catarro in gola, la difficolta' a deglutire quando la gola è infiammata).
Per quanto riguarda il calcolo, l'ecografista non ha scritto nel referto di che tipo di calcolo si tratta, se e' di colesterolo, se e' radio-trasparente, se si muove o meno.... Solo che è di 32mm.
Lei per esperienza crede che i miei disturbi siano causati dal calcolo o piu' dal fatto che il cardias non si chiude bene?
Non ne posso piu', ho visitato mille medici, nessuno sa dirmi nulla, addirittura si figuri che piu' di un gastroenterologo della mia citta' sostiene che ho eseguito un esame poco attendibile e poco indicato (la transnasale), a causa delle ridotte dimensioni della telecamera.
Cioe' , trovo il coraggio di sottopormi a qualcosa di comunque fastidioso e poi devo sentirmi dire questo? Oltre che nessun medico alla fine e' riuscito a farmi stare bene.
Sto perdendo seriamente la fiducia verso la categoria medica, e mi dispiace tantissimo.
Spero che qualcuno qui (che sicuramente trovo piu' competente) mi sappia dare un suo parere, sono molto in ansia.
Grazie

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

La gastroscopia transnasale la considero, dal punto di vista diagnostico, più affidabile di quella tradizionale come ho riportato nel mio articolo nella replica nr 4.

La terapia indicata può essere utile per i disturbi gastrici, ma sarebbe utile valutare l'efficacia degli IPP con lo studio della gastrinemia.

É difficile dire quanto il calcolo possa contribuire ai suoi disturbi, ma personalmente credo che abbia una buona responsabilità.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buonasera dottori,
scrivo qui in preda alla disperazione (quasi attacco di panico), perche' davvero non ne posso piu'.
Come suggeritomi anche dai vari specialisti che mi hanno visitato, sono andato in vacanza 5 giorni in villaggio turistico, ma a quanto pare distrarmi non serve a nulla.
Ho fastidiosissimi ed insopportabili fastidi che mi stanno rendendo la vita impossibile! Non posso lavorare, non posso nemmeno uscire a farmi una passeggiata, non posso parlare :
- Sensazione di nodo alla gola
- Necessita' di raschiare la gola
- Catarro persistente e muco in naso
- Voce che oggi e' proprio andata via
- Tosse secca perenne (almeno 4 o 5 volte al minuto)
- Bruciore alla gola che spesso mi causa anche sensazioni di sbandamento
- Eruttazione che talvolta mi provoca bruciori al petto, sento come movimenti d'aria altezza petto, ma non sento rumori....

Sono in cura, dopo il centesimo consulto con specialisti, sto prendendo lucen 40 la mattina a stomaco vuoto, ranitidina 300 la sera prima di dormire, peridon prima di pranzo e cena, e gaviscon dopo pranzo e cena, la notte riesco piu' o meno a dormire, tranne quando respiro con difficolta' e ci metto un po a prendere sonno.

Cosa devo fare? Quanto ci vuole prima che i farmaci facciano effetto? Aggiorno anche sull'esito della biopsia eseguita da gastroscopia transnasale : HP negativo.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A questo punto serve lo studio funzionale mediante phimpedenzometria esofagea.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Ecco, un'altra cosa che temevo tantissimo cosi' come la gastroscopia.. Sembra una sofferenza senza alcuna fine.....
Solo a pensare di dover stare 24 ore con un tubo ficcato nello stomaco che mi esce dal naso mi sento male...
Dottore, ma da questo esame cosa si puo' evincere che non sappiamo gia? cosa potrebbe cambiare nella terapia? Pensa possa essere qualcosa di grave? Non ce lafaccio piu' a lottare con la stessa positivita' di prima

[#13] dopo  
Utente
Un'ultima domanda dottore (spero che riesca a rispondere anche alle precedenti) : ma e' utile fare prima una fibrolaringoscopia? L'otorino mi aveva consigliato di farla senza alcuna urgenza perche' ad esame generale non rilevava nulla di anomalo.
Avendo gia fatto la transnasale, il gastroenterologo non avrebbe visto disfunzioni alle corde vocali o alla gola? La mia paura e' che posso avere anche qualcosa di grave li....

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non serve la fibrolaringoscopia e l'utilità dello studio funzionale lo potrà vedere nel seguente articolo:


https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/951-reflusso-gastroesofageo-come-ottenere-una-diagnosi-perfetta.html

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it