x

x

Itraconazolo per psoriasi e disturbi intestinali

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

A fine giugno mi è stato prescritto dal dermatologo Itraconazolo (un generico in capsule) per la cura della psoriasi: una pastiglia ai pasti due volte al giorno per una settimana (assunte la prima settimana di luglio) e come terapia di mantenimento sempre due pastiglie i primi due giorni del mese per un anno (ho iniziato i primi due giorni di agosto).

Ora, non so se è per colpa di questo farmaco ma da quando ho iniziato la cura ho avuto dei disturbi intestinali (feci inconsistenti-diarrea) che però (e qui la cosa strana) non sono venuti subito nei giorni dell'assunzione del farmaco ma dopo qualche giorno e continuano ad avvenire saltuariamente ogni circa 10 o 15 giorni.
Quando ho questi disturbi capita che mi alzo la mattina, dopo circa un paio di ore vado a scaricarmi con feci normalissime. Di lì a qualche ora ho gonfiore e crampi (specie sul lato sinistro della pancia, vicino all'anca per intenderci) con flatuenza e devo correre in bagno: feci inconsistenti gialle e un po' acquose. Assumo un paio di fermenti lattici e la cosa si stabilizza: torno a scaricarmi normalmente per alcuni giorni, per poi ritornare daccapo.
Prima di iniziare la cura mi scaricavo regolarmente ogni mattina con feci normali.

All'inizio davo la colpa al gran caldo afoso di questi giorni....
Poi mi è venuto il dubbio che possa essere l'itraconazolo.
Può dare questi problemi?

Ma soprattutto cosa posso fare per sistemare l'intestino?
Inizio ad avere paura che la dissenteria mi colga improvvisamente in qualsiasi momento e questo sta iniziando a limitarmi le uscite e la vita di tutti i giorni .....

Grazie
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
E' possibile che si tratti di un effetto indesiderato del farmaco che dovrebbe regredire spontaneamente col passare dei giorni.

Si è fatto visitare dal curante?

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2008 al 2015
Ex utente
Grazie dottore per la gentile risposta.
No, non sono ancora andato dal curante... Ma nei prossimi giorni ci andrò.

Nell'ipotesi si tratti di un effetto indesiderato, mi potrebbe gentilmente spiegare perché il corpo reagirebbe a distanza di giorni dalla somministrazione della pastiglia e in maniera così discontinua? Ovvero, io mi sarei aspettato dissenteria subito dopo la prima assunzione....

Grazie
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Purtroppo la regola della pronta risposta causa-effetto, in campo medico, non sempre è immediata, talora è anche differita.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio