Utente
Buongiorno Gentili Dottori,

è da tre giorni che le mie feci si presentano di una colorazione verde scuro. Escludendo fattori alimentari che possono incidere sulla colorazione stessa delle feci (verdure, etc.) quali altri cause potrebbero determinare tale condizione? Potrebbe essere un problema pancreatico? Duodenale? Del fegato? O quale altra patologia? Attendo con fiducia il vostro parere.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
In genere si tratta di una cromatura che rientra nella normale variabilità del colorito delle feci.

Inopltre le feci vanno nalizzate in un contesto di segni e sintomi aggiuntivi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille, dott. Quatraro, ha ragione sono stato molto evasivo. Aggiungo qualche elemento al mio caso. Nel 2007 mi é stata riscontrata endoscopicamente una MRGE con esofagite di grado B Los Angeles curata con Esopral da 40 mg al mattino e gaviscon dopo i pasti. HP negativo. Dopo 3 mesi ho ripetuto la gastroscopia e l'esofagite era scomparsa. Negli anni non ho mai sospeso, se non per brevissimi periodi, gli inibitori di pompa protonica. Nel 2012 ho ripetuto la gastroscopia e il medico ha evidenziato un quadro endoscopico di gastropatia senza rilevare nulla fino al duodeno esplorato fino alla seconda porzione. E ha riferito di "lago acquoso misto a bile". Anche questa volta la terapia prevedeva esopral 20 mg e gaviscon al bisogno con una graduale sospensione dei farmaci nei due mesi successivi. Io ho continuato ad assumere esopral fino ai giorni nostri, sempre con brevi interruzioni. A Pasqua di quest'anno ho incominciato ad avere delle forti nausee e problemi digestivi, in modo particolare avevo pesantezza di stomaco e digestione lenta. Dopo qualche mese, fine maggio, ho avuto una forte enterite con feci sanguinolenti e, ricoverato in ospedale, mi è stata riscontrata una infezione da campylobacter jejuni curata con claritromicina (klacid) per 10 giorni. Intanto i miei sintomi allo stomaco non miglioravano, anzi in qualche occasione c'è stato un peggioramento. In quindici giorni perdo quasi 6 kg. L'11 giugno scorso faccio una ecografia dell'addome completo in cui il medico non riscontra nessun problema. Il 16 giugno mi reco da un gastroenterologo il quale al termine della visita mi prescrive del levopraid da assumere prima dei pasti per tre settimane con sospensione degli IPP. Il 30 giugno prenoto una visita da un altro gastroenterologo che prolunga il levosulpiride per 2 mesi, prescrivendomi gli esami del sangue per la celiachia che sono risultati negativi (lui consigliava di prendere anche gli inibitori). In questi mesi la nausea non migliorava di molto. A fine luglio vado da un altro gastroenterologo che mi dice di sospendere il levosulpiride e provare col domperidone che ho assunto fino a ieri. Tutti quanti hanno proposto degli antiacidi (gaviscon, riopan, esoxx one) che appena assunti mi davano dei grossi problemi digestivi, con bruciore di stomaco. Ora da qualche giorno sono comparse anche queste feci verdi scuro, sono stato in ospedale e, oltre ad una fiala di buscopan, mi è stato consigliato di farmi visitare da un gastroenterologo. Intanto, ho fatto gli esami per la ricerca del sangue occulto e sono risultati negativi mentre quelli relativi al potere digestivo hanno riscontrato "alcuni amidi indigeriti". I parassiti sono negativi e sono in attesa della coprocultura e degli esami del sangue. Cos'altro pensa che io debba fare? Grazie per l'attenzione e i consigli che vorrà darmi.

[#3] dopo  
Utente
Egregio dottore, aggiungo anche gli esiti degli esami del sangue.ù

Esami del sangue eseguiti al Pronto soccorso ospedaliero la settimana scorsa in cui ho avuto 4 episodi di feci di colorazione verde scuro:

WBC 8,18
RBC 4,46
HB 13,9
HCT 41,7
MCV 93,4
MCH 31,2
MCHC 33,4
RDW 12,8 %
PLT 260
ALT 18
AST 8
BILIRUBINA TOTALE 0,43
CALCIO 8,83
CREATINCHINASI 34
CREATININA 0,71
GLUCOSIO 104
LIPASI 153 (valori di riferimento 70-280)
POTASSIO 3,6
P-PCR 2,90
SODIO 141


ESAMI DEL SANGUE ripetuti a distanza di 4 giorni quando le feci si sono normalizzate:

WBC 6,55
RBC 4,97
HGB 15,6
HCT 46,3
MCV 93,1
MCH 31,4
MCHC 33,7
RDW 11,8 %
PLTS 274

GLICEMIA 91 (60-100)
Bilirubina totale 1,04 (0,3 - 1,2)
Bilirubina diretta 0,20 (<0,2)
AST 15 (<50)
ALT 12 (<50)
GAMMA GT 20 (<55)
Amilasemia 64 (28-100)
Lipasi 12,6 (<67)
Trigliceridi 106 (<150)
Sideremia 111 (60-160)
Ferritina 196 (22-330)
Transferrina 255 (200-360)

Esame completo delle urine

PH 6,5
Densità 1,009
Glucosio 0
Albumina 0
Emoglobina 0,00
Corpi chetonici 0
Bilirubina 0,0
Urobilinogeno 0,2 (fino a 1)
Nitriti assenti


Dopo questi esami ho avuto la feci verdi scuro per tre giorni consecutivi.

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si tratta, con i limiti di un consulto a distanza,
di un'accentuata concentrazione dei pigmenti biliari nelle feci
con accelerato transito.

Nulla di cui preoccuparsi
... ma deve affidarsi ad un bravo professionista.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it