Utente 230XXX
Salve gentili medici, vi espongo il mio seguente dubbio: avendo avuto in famiglia due casi di polipi al colon (mia nonna e suo fratello, entrambi all'età di 56 anni, per mia nonna risoltisi positivamente dopo il solo intervento chirurgico da ormai 15 anni, il fratello è invece ancora in cura), tra le mie preoccupazioni sulla salute (a volte anche molto forti e spropositate) c'è la tendenza a controllare le feci. Ieri sera mi è capitato di notare un punto rossastro e dopo averlo preso e osservato con l'aiuto di uno stuzzicadenti, ho notato che sembrava un pezzettino "quadrangolare" (comunqeu non filamentoso) di pochi millimetri, facilmetne isolabile dal resto delle feci, di consistenza abbastanza solida dal momento che si poteva "srotolare" e "arrotolare" con l'aiuto di uno stuzzicadenti. Siccome avevo mangiato dei pomodori tagliati a piccoli pezzettini su delle bruschette di pane, lì per lì non mi sono allarmato molto, anche perché altre volte ho trovato resti di pomodoro abbastanza distinguibili (almeno così mi sono sembrati, anche perché presenti solo dopo aver mangiato del pomodoro pelato con polpa solida). Stamattina, però, ripensandoci, mi ha assalito un forte dubbio: ieri sera sono andato in bagno verso l'una e mezza di notte, solo dopo circa tre-quattro ora dalla cena, quindi mi chiedo se quel pezzettino potesse essere davvero un resto dei pomodori mangiati in serata. In effetti, anche nei giorni scorsi avevo mangaito del pomodoro, ma in teoria trattandosi di salsa, non avrebbe dovuto contenere bucce. Aggiungo che tale residuo si trovava nell'ultima parte delle feci (poco formate e di consistneza più molle rispetto al resto), che durante la sera avevo bevuto molta acqua (sicuramente più di un litro e mezzo) e che sono solito avere a volte, almeno dai vent'anni sino ad ora (26), lo stimolo impellente, con o senza crampi e con feci molli, di andare in bagno dopo mangiato. La mia domanda è dunque questa: è possibile trovare nelle feci tracce non digerite di cibo ingerito solo tre-quattro ore prima? Come ripeto non sembrava del sangue, ma il poco tempo trascorso tra la cena e l'episodio mi dà pensiero. Come sempre, vi ringrazio della vostra cortesia e del vostro servizio, sperando di essere riuscito a spiegarmi abbastanza.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non si allarmi, non pensi al sangue ed al tumore o ai polipi. Si tratta solo di residui alimentari.
Ecco un articolo di utilità:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/819-sangue-rosso-feci-tumore.html

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it