feci

Sangue rosso nelle feci... è un tumore?

Dr. Felice CosentinoData pubblicazione: 22 aprile 2011Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2015

La presenza di sangue nelle feci è un evento che ci allarma, a volte anche in modo esagerato, perché spesso la prima cosa che viene in mente è il tumore. Altre volte, invece, trascuriamo il sintomo perché farci visitare in quella “zona” ci da fastidio e perché, in fin dei conti (pensiamo noi!) si tratterà di banali emorroidi.


E’ vedere il sangue rosso che ci allarma!

Il sangue nelle feci può essere visibile a occhio nudo (sulla carta igienica, dentro il water o frammisto alle feci, ecc) oppure può essere “occulto”, ossia non visibile e rilevato solo con apposito esame di laboratorio (ricerca di sangue occulto nelle feci).

Il sangue nelle feci è segno di emorragia in un punto dell'apparato digerente e il suo colore può darci un’indicazione sulla sede del sanguinamento.

Se le feci hanno un colore nero catrame si è in presenza di quella che viene chiamata “melena” e la causa del sanguinamento risiede nella parte superiore dell'apparato digerente ossia: esofago, stomaco, duodeno, piccolo intestino o la porzione destra del colon come il cieco. Il colore nero è determinato dalla presenza di pigmenti ematici derivanti dalle trasformazioni subite dall’emoglobina durante il suo passaggio nel tubo gastroenterico (sangue “digerito”). Le feci, oltre ad avere un colore nero piceo, emanano un odore particolarmente fetido, nauseante.

Se invece il sangue emesso, con o senza feci, è di colore rosso vivo o rosso brunastro si è in presenza di quella che viene definita “ematochezia” (dal greco, “aima”, sangue e “kezèin”, defecare) e la causa risiede nel tratto digestivo inferiore (colon e retto). Da considerare però che in presenza di un grave sanguinamento digestivo superiore, il sangue emesso può raggiungere velocemente il retto mantenendo un colore rosso inalterato.

 

Definizioni del sanguinamento rettale

L'emissione di sangue rosso vivo dall’ano viene definito con i seguenti termini.

  • Ematochezia.
    E’ un termine generico che indica un sanguinamento che può derivare da ogni parte del tratto digestivo anche se solitamente ci si riferisce al tratto inferiore. Il sanguinamento, di lieve entità, può accompagnare le feci (come “striatura”, “verniciatura”) oppure presentarsi isolato (alla fine della defecazione) come “gocciolamento”.
  • Rettorragia.
    Si indica un sanguinamento abbondante, a getto, spesso senza feci, di probabile origine rettale.
  • Proctorragia.
    E’ sinonimo di rettorragia che se il termine vuole indicare una causa anale (emorroidi, ragade) di sanguinamento (dal greco, “proctos”, ano).
  • Enterorragia.
    E’ un termine generico utilizzato per indicare un sanguinamento abbondante anche con emissione di coaguli la cui origine, si presuppone, sia più alta del retto (prossimalmente al sigma).

 

Medico e paziente

Il colore è rosso vivo, quindi, indica generalmente un sanguinamento basso, rettale, che potrebbe essere il sintomo di emorroidi, ragade, ma anche di polipi, di una forma tumorale o di una patologia infiammatoria o anche vascolare.

Il medico di fronte ad un paziente che riferisce sangue rosso nelle feci farà un’immediata valutazione considerando età ed eventuali sintomi associati.

Di fronte ad un soggetto giovane che dopo uno sforzo defecatorio riferisce di aver notato delle chiazze di sangue rosso sulla carta igienica o nella tazza è facile sospettare un sanguinamento emorroidario. Mentre se un paziente sopra i 50 anni (o anche più giovane!) riferisce di aver notato del sangue misto alle feci e se a ciò si associa la presenza di muco ed una eventuale alterazione dell’evacuazione (stipsi e/o diarrea), o anche una anemizzazione, ecco che il pensiero si fa più cupo perché c’è realmente il sospetto di una patologia tumorale.

Il paziente, nel riferire al medico dovrà indicare bene le caratteristiche e le modalità del sanguinamento (entità del sangue emesso, sintomi associati, presenza o meno di muco, ecc.) in quanto in base alle caratteristiche del sangue emesso è possibile formulare una prima ipotesi diagnostica. E’ bene però precisare che solo l’accertamento specialistico (visita proctologica, ano-rettoscopia, colonscopia, ecc.) può portare alla diagnosi definitiva.

 

Presentazione del sanguinamento rettale ed ipotesi diagnostica

  • Sangue sulla carta igienica (“paper bleeding”)
    Se le feci emesse sono normali e il sangue è visibile solo sulla carta igienica, nella fase di pulizia, si può supporre un sanguinamento emorroidario.
  • Sangue che “gocciola”
    Se le feci emesse sono normali ed il sangue è visibile alla fine defecazione e lo si vede “gocciolare” nella tazza molto probabilmente si tratterà di emorroidi.
  • Sangue e dolore
    Se il sanguinamento si accompagna a dolore anale, durante e dopo l’emissione delle feci, si può pensare ad una ragade anale (foto accanto) complicata da sanguinamento.
  • Sangue sulle feci
    Se il sangue è rosso vivo ed avvolge le feci con striature, molto probabilmente la causa è emorroidaria, ma non si può allontanare il sospetto di cause ben più gravi (tumori dell’ultimo tratto dell’intestino).
  • Sangue dentro (commisto) le feci
    Se il colore del sangue è rosso scuro ed è frammisto alle feci allora l'emorragia è a livello di intestino crasso (colon). Le patologie che possono provocare questo tipo di problemi sono polipi, forme tumorali, diverticoli, patologie infiammatorie e vascolari.
  • Sangue coagulato. Indica un sanguinamento lento, ma importante di una patologia a monte del retto (diverticoli, angiodisplasie, lesioni di Dieulafoy). Il paziente necessita di ricovero.
  • Sangue rosso vivo, abbondante e senza feci
    Si tratta di una causa grave di sanguinamento che porta in breve tempo ad instabilità emodinamica (calo della pressione, ecc.). Inizialmente il sangue si accompagna alle feci, ma dopo alcune evacuazioni si assiste alla fuoriuscita di solo sangue (usualmente è un’emorragia diverticolare o vascolare). Il paziente necessita di ricovero.
  • Sangue, muco (e feci diarroiche)
    L’emissioni di muco con sangue eventualmente in associazione a scariche diarroiche, è tipico della malattia infiammatoria cronica (RCU)


 

Il “falso” sanguinamento

Ci sono alcuni alimenti che possono dare un colore rosso alle feci tale da simulare un sanguinamento digestivo. Si tratta di una situazione che, quando si verifica, manda letteralmente in crisi il paziente. Da tenere presente però che in caso di falso sanguinamento la carta igienica non si macchia di rosso, come invece succede nel vero sanguinamento. Può però verificarsi che l’acqua del water assuma una colorazione rossastra dopo aver consumato alcuni di questi alimenti (come le barbabietole).

Oltre al falso colore a volte è possibile notare nelle feci dei residui alimentari rossi (pomodori, peperoni, ecc.), ma anche in tal caso i “pezzettini, punti o granuli” non macchieranno la carta igienica.

Ecco una lista di alimenti che possono colorare le feci di rosso.

 
In sequenza: barbabietola, pomodori, liquirizia rossa,
ghiaccioli alla frutta, caramelle gelatina, drink alla frutta,
torte con gelatina, peperoni rossi, mirtillo rosso. 

Considerazioni

In presenza di sangue nelle feci bisogna SEMPRE ricorrere al medico che prescriverà, dopo un’opportuna valutazione clinica (che deve comprendere l’ispezione anale e l’esplorazione digitale del retto) gli opportuni mezzi di diagnosi (rettoscopia, colonscopia).

L’errore comune del paziente (ed a volte anche dei medici!) è quello di sottovalutare la presenza del sanguinamento rettale perchè si tende spesso a minimizzare e pensare che si tratti di... banali emorroidi. Nella maggior parte dei casi si tratterà di emorroidi (o di altra causa benigna) ma lo possiamo dire solo dopo la VISITA SPECIALISTICA!

 

Per approfondire

 

 

Autore

felice.cosentino
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1974 presso Università di Padova.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 24617.

105 commenti

Stai visualizzando solo gli ultimi 100 commenti, se vuoi leggerli tutti clicca qui
#6
Utente 233XXX
Utente 233XXX

Grazie dottore ho preso visione

#7
Utente 101XXX
Utente 101XXX

Buongiorno dottore,
vorrei chiederle un chiarimento per l'individuazione di sangue nelle feci. Sono un ragazzo di trent'anni e al momento sto prendendo antibiotico da 15 giorni. Da quando sono in cura ho notato alterazioni nele feci (grannuli di colore chiaro, alle volte parti di cibo non digerite).
Questa mattina nelle feci c'erano come dei chicchi neri, delle macchie (poche, due o tre) di colore nero scuro.
Devo allarmarmi? Il sangue nele feci si presenta anche con piccole "macchie" come in questo caso? Perché altrove ho letto che il colore nero del sangue digerito in genere colora interamente le feci.
Grazie!

#8
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Gentile utente,

Il sangue digerito nelle feci (feci nere = melena) si riscontra in modo uniforme e non a "pezzetti". Quindi si può tranquillizzare.

Cordiali saluti

#9
Utente 118XXX
Utente 118XXX

Buongiorno.
Ho 26 anni, vita sedentaria, non fumo, non bevo, sono alta 1,53 e peso 45 kg... e ho da qualche anno problemi intestinali. Da piccola soffrivo spesso di colite, soprattutto se mangiavo alcuni cibi come uova e latte. Poi la situazione si è regolarizzata e andavo in bagno ogni giorno tranquillamente, mai sofferto di stitichezza. Purtroppo sono due anni che le cose sono improvvisamente cambiate intanto spesso insieme alla colite ho anche episodi di stitichezza abbastanza rognosi e a volte, quando sono molto stitica episodi di sanguinamento rettale. Il mio medico inizialmente mi ha prescritto una pomata ipotizzando delle emorroidi la cura ristabiliva l'equilibrio per un po' poi gli episodi si ripetevano. L'estate scorsa ho fatto la visita da un proctologo poiché insieme alla stitichezza avevo anche dolore al fianco sinistro una specie di indolenzimento. Egli ha esplorato il retto con le dita e ha notato delle lievi emorroidi e delle feci molto molto dure. Mi ha dato un medicinale contenente fibre da ingerire e mi ha detto di bere molta acqua. Il sanguinamento non è più ricomparso ma la stitichezza e la colite si, sempre in alternanza. Dopo un periodo di coliche ho avuto due settimane in cui non sono andata per niente di corpo non sentivo nemmeno lo stimolo e ho cominciato di nuovo a sentire dolore alla parte sinistra del ventre e una "massa" palpabile al tatto sensazione di ventre rigido a sinistra. Sono andata dal medico e questo mi ha detto che sono piena di feci fino in alto (mi ha toccato fino alle costole) e mi ha dato delle supposte di glicerina da mettere. Ne ho messe due:la prima volta le feci erano molto poche a palline piene di muco e con anche del sangue rosso vivo. La seconda volta non c'era sangue ma ho espulso sempre molto poco. Ho espulso anche oggi e le feci sono sempre molto dure poche. Sono un po' preoccupata in primis perchè ho paura di una occlusione intestinale (dato che il medico mi ha detto che sono piena e io invece ho espulso molto poco) e anche perchè ho letto che il sangue nelle feci le alterazioni dell'alvo il meteorismo (di cui soffro in maniera imbarazzante) dolori addominali e "massa" alla palpazione possono essere sintomi di un cancro al colon. Ho fatto gli esami del sangue e i valori sono tutti nella norma anche la VES. Non ho episodi in famiglia di cancro al colon ma a mia sorella è stato diagnosticato il morbo di crohn con valori della VES molto alti. Non accuso stanchezza o perdita di peso. La colonscopia il medico non me l'ha ancora prescritta ma io sono terrorizzata all'idea di farla (altrimenti data la mia preoccupazione l'avrei già fatta) è un esame davvero troppo invasivo.. non esiste un'alternativa?

#10
Utente 118XXX
Utente 118XXX

Buongiorno.
Ho 26 anni, vita sedentaria, non fumo, non bevo, sono alta 1,53 e peso 45 kg... e ho da qualche anno problemi intestinali. Da piccola soffrivo spesso di colite, soprattutto se mangiavo alcuni cibi come uova e latte. Poi la situazione si è regolarizzata e andavo in bagno ogni giorno tranquillamente, mai sofferto di stitichezza. Purtroppo sono due anni che le cose sono improvvisamente cambiate intanto spesso insieme alla colite ho anche episodi di stitichezza abbastanza rognosi e a volte, quando sono molto stitica episodi di sanguinamento rettale. Il mio medico inizialmente mi ha prescritto una pomata ipotizzando delle emorroidi la cura ristabiliva l'equilibrio per un po' poi gli episodi si ripetevano. L'estate scorsa ho fatto la visita da un proctologo poiché insieme alla stitichezza avevo anche dolore al fianco sinistro una specie di indolenzimento. Egli ha esplorato il retto con le dita e ha notato delle lievi emorroidi e delle feci molto molto dure. Mi ha dato un medicinale contenente fibre da ingerire e mi ha detto di bere molta acqua. Il sanguinamento non è più ricomparso ma la stitichezza e la colite si, sempre in alternanza. Dopo un periodo di coliche ho avuto due settimane in cui non sono andata per niente di corpo non sentivo nemmeno lo stimolo e ho cominciato di nuovo a sentire dolore alla parte sinistra del ventre e una "massa" palpabile al tatto sensazione di ventre rigido a sinistra. Sono andata dal medico e questo mi ha detto che sono piena di feci fino in alto (mi ha toccato fino alle costole) e mi ha dato delle supposte di glicerina da mettere. Ne ho messe due:la prima volta le feci erano molto poche a palline piene di muco e con anche del sangue rosso vivo. La seconda volta non c'era sangue ma ho espulso sempre molto poco. Ho espulso anche oggi e le feci sono sempre molto dure poche. Sono un po' preoccupata in primis perchè ho paura di una occlusione intestinale (dato che il medico mi ha detto che sono piena e io invece ho espulso molto poco) e anche perchè ho letto che il sangue nelle feci le alterazioni dell'alvo il meteorismo (di cui soffro in maniera imbarazzante) dolori addominali e "massa" alla palpazione possono essere sintomi di un cancro al colon. Ho fatto gli esami del sangue e i valori sono tutti nella norma anche la VES. Non ho episodi in famiglia di cancro al colon ma a mia sorella è stato diagnosticato il morbo di crohn con valori della VES molto alti. Non accuso stanchezza o perdita di peso. La colonscopia il medico non me l'ha ancora prescritta ma io sono terrorizzata all'idea di farla (altrimenti data la mia preoccupazione l'avrei già fatta) è un esame davvero troppo invasivo.. non esiste un'alternativa?

#11
Utente 247XXX
Utente 247XXX

Buongiorno
HO 37 anni ultimamente ho avuto un problema di diverticolite mi sono curato e fatto pure una coloscopia
il medico mi disse che avevo piccole diverticoliti ma niene di grave
adesso dopo 3 mesi credo, sto facendo la cacca a pezzetti con n po di sangue, ma questo e solo il mattino e dopo qualche ora aver mangiato e questo e iniziato dopo che un medico mi prescrive delle medicine per la sinusite diciamo
Io vivo in francia le mesdicine sono SPIfen 400 e PYOSTACINE 500 per me dopo 3 giorni che prendevo questi farmaci e iniziata la mia diarrea sanguigna
mi sto preoccupando riguardo alla mia diverticolite precedente perche ho dei leggerissimi dolori sulla sinistra della parte addominale
che devo fare?

#12
Utente 270XXX
Utente 270XXX

buongiorno dottore, sono una ragazza di 19 anni che fa una vita sedentaria senza particolari sporti. da circa 6/8 mesi mi sono accorta di avere un grumolo ci ciste esterno che non mi dava nessun tipo di problemi e per tanto non mi sono allarmata anche perche andavo in bagno regolarmente. da circa 1/2 giorni sento mal di pancia subito prima di avere lo stimolo e questa mattina ho visto che insieme alle feci c'era molto sangue liquido e chiaro senza grumi ma che mi ha portato a un gran bruciore dell'ano, sono spaventata e non so cosa fare anche perche non posso permettermi una visita dallo specialista, la prego di darmi una cura al piu presto. ringrazio per l'attenzione e attendi risposta.
cordiali saluti. Elena

#14
Utente 259XXX
Utente 259XXX

Salve, ho eseguito lo screening dell'ASL per il colon; documentandomi poi ho visto che per trovare i polipi intestinali, che possono diventare tumore del colon-retto, si eseguono come esami di screening prima la ricerca del sangue occulto nelle feci e, se positiva quest’ultima, la colonscopia. Ma se la ricerca del sangue occulto nelle feci può dare una bassa percentuale di riuscita nel trovare i polipi o altre anomalie (20-25%), perchè non si esegue direttamente la colonscopia? Qualcuno dirà perchè è invasiva e costosa, ma se si esegue 1 volta ogni 7-8 anni ne vale la pena rispetto alla ricerca nelle feci. Con quest'osservazione non voglio fare l'esperto ma è un ragionamento che ho fatto.
Lei cosa ne pensa?

#15
Utente 308XXX
Utente 308XXX

Buonasera dottore,

volevo chiederle un parere sulla situazione di una persona cara.
Ha 30 anni ed è un uomo.
Soffre da diversi anni di problemi gastrointestinali, in particolare gli fu prima diagnosticata, tramite una colonscopia, un inizio di retto colite ulcerosa, che ha tenuto bene sotto controllo con le opportune cure di un medico specialista. Con gli anni ha continuato ad avere a volte più a volte meno problemi di tenesmo rettale, gonfiore addominale, periodi di diarrea (senza sangue), e a quel punto anche da diversi medici gli era stato confermato che si trattava solo di un colon irritabile. Nell'ultimo anno si è sovrapposta la Giardia, ma eliminata questa ha comunque continuato con problemi di diarrea, bruciore anale etc.. l'ultimo medico che ha sentito gli ha detto che si trattava di una proctite,(non ha ritenuto necessario fare una nuova colonscopia, confermando su questo il parere degli specialisti precedenti) e gli ha dato una cura per disinfiammare. Da una settimana circa ha sangue nelle feci, o solo sangue (rosso vivo), che ha bloccato, da pochi giorni, con il cortisone. Nei prossimi giorni si farà una colonscopia. Nel frattempo gli è stato consigliato di bere dopo i pasti il bicarbonato di sodio, 3 litri di acqua al giorno e tante tisane al finocchio, frutti tropicali, mangiare la crusca, tutto questo per abbassare il livello di acidità.
Lei cosa ne pensa? è possibile che una retto colite ulcerosa, possa entrare in uno stato di latenza e poi avere un nuovo picco? e perché succede? non bisogna mai smettere di curarla (prendendo medicine)anche quando sembra non ci sia più? e poi, se mi diagnosticano una retto colite ulcerosa, perché dei medici professionisti dicono che non c'è più e che è un colon irritabile, poi una proctite, poi chissà domani che altro sarà?
infine, questa specie di "dieta" che le ho descritto secondo lei va bene?
mi dia un parere.
Grazie per l'attenzione.

#16
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Gentile utente, per aver risposte a quesiti del genere deve utilizzare la sezione "Consulti on line" del sito. Posso solo dirle che la RCU deve essere confermata istologicamente e che la malattia (anche per sua definizione) ė di tipo cronico con fasi di "riposo" dello stato infiammatorio e fasi di ripresa della malattia.

Cordialmemte. FCosentino

#17
Ex utente
Ex utente

buongiorno Dottore.. sono due giorni circa che quando vado in bagno dopo aver defecato trovo del sangue rosso sulla carta igienica... cosa potrebbe essere??! mio padre a gennaio si e operato a un tumore all intestino infatti quel periodo ho fatto sia un eco addome e le analisi piu le feci e stavano bene tranne i trigli bassi... ora mi sono messa a dieta da due settimane circa e ho iniziato attivita fisica... questo sangue cosa potrebbe essere...???? (ho 19anni)

#18
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Alla sua età non penserei affatto al tumore, ma ad una patologia anale (emorroidi). Una visita proctologica la tranquillizzerà.

Saluti.

#19
Utente 351XXX
Utente 351XXX

Caro dottor cosentino la informo che da quando ero piccolina ho sempre sofferto di colite nervosa... ora mi capita spesso di andare al bagno lenta... con forti crampi addominali...sento la pancia che mi brulica...come se avessi una pentola a pressione...la informo che tramite visita nel 2007 mi e' stata diagnosticata una gastro entercolite acuta...curata per modo di dire con valpinax gocce..e infuso di finocchio! non risolvendo la cosa mi sono sottoposta 6 anni fa0 ad una colonscopia...e nulla...e 4 anni fa ne ho fatta un altra e nulla...al che mi hanno deto di sottopormi tramite analisi alle intolleranze alimentari che ho fatto a settembre 2013...e praticamente li' non posso mangiare quasi nulla...salvo tutto la carne...i latticini..la pasta...solo alcuni tipi di verdura... e 4 tipi di pesce! stop! ho fatto anche un esame dell'elicobacter pylory...negativo! esame ecocardiogramma..perche' di notte mi si scatenano palpitazioni con attacchi di panico... e senso di soffocamento! ho fatto visita dal cardiologo e per ben 3 volte dall'ecocardiogramma non e' risultato nulla... lui stesso mi ha detto come la neurologa che potrebbe trattarsi di stati ansioso con attacchi di panico! mi e' stat data una cura con atenol 100 1/4 nei momenti mi prende la notte questi attacchi di palpitazioni...e 15 goce di ansiolin che prima prendevo 3 volte al giorno x 2 anni e ora solo la sera....cerco di smettere ma quando piano piano tolgo le gocce non trovo giovamento... ho avuto problemi passati legato al fatto di non aver figli ...mi sono sottoposta a stimolazioni ormonali sia io che mio marito che a quanto pare hanno solo peggiorato le cose emotivamente... stavo facendo adozione e dopo 4 anni che veniva la bambina in affido...la mamma me se l'e' riportata via! vivo perennemente angosciata...ho un lavoro ...ma mi porta a stressarmi x quello che faccio... in vita mia sono entrata per il mio lavoro di colf...e non mi sarei mai aspettata di cambiare anche pannoloni!
ora non so che fare domani vado dal mio medico curante...sono alta 1m e 50 e peso 50 kg...premetto ch fino i primi di maggio ne pesavo 53 vestita... non so piu' che pensare e come rimettermi in sesto..capisco che di vita ce ne e' solo una..ma questo e' un problema che mi assilla!! specie quando devo andare al bagno 4 -75 volte al giorno o a volte ho coliche durante la notte!! cosa mi consiglia? grazie e mi scusi lo sfogo!

#20
Utente 351XXX
Utente 351XXX

mi scusi...volevo dire vado in bagno fino a /5 volte al giorno....

#21
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Comprendo la sua angoscia, ma dovrebbe inserire tale quesito nella sezione consulti dove le risponderemo. Questo é un Blog dedicato al " Sangue rosso nelle feci".

Saluti

#22
Utente 357XXX
Utente 357XXX

salve dottore ho 19 anni,io 4/5 mesi fa ero a roma insieme hai miei amici,in quel periodo non ho seguito un'alimentazione corretta e l'ultimo giorno a roma ho trovato sangue rosso vivo nelle mie feci...è continuato cosi per altri 2/3 giorni ...dopo circa 5 giorni non ho trovato nessun sangue nelle feci e nessun dolore e anche oggi non ho nessun dolore o sangue nelle feci...dovrei fare qualche visita?

#23
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Non credo sia nulla d'importante, ma é corretto quanto meno parlarne con il proprio medico. Cordialmente.

#24
Utente 360XXX
Utente 360XXX

salve dottor cosentino volevo chiederle qualche informazione riguardo a dei miei problemi:da qualche hanno soffro di regurgido gastro esofagerico e negli ultimi tempi ho forti dolori nella parte bassa dell'intestino che poi mi portano ad andare a diarrea toccandomi sulla bocca dello stomaco sento come un indurimento e schiacciando sulla bocca dello stomaco mi porta a regurgido.da qualche mese ho cambiato alimentazione evitando di mangiare latticini, dolci e caffe e le feci da colore scuro adesso sono piu chiare ma cmq tendo sempre ad andare di corpo e a farle con la presenza di un muco.nell'ultimo anno ho fatto una visita da uno specialista a roma che mi ha detto che secondo lui è una cosa di nervoso ma io non avendo miglioramenti continuo a essere preoccupato- negli ultimi 6/7 anni ho fatto tre gastroscopie e una rettoscopia parziale dove e' risultato solo l'elicobatterio.spero mi potra' dare rassicurazioni in merito grazie

#26
Utente 360XXX
Utente 360XXX

Buonasera Dottore, premetto che sono un produttore di calcoli,
da un pò di tempo soffro di emorroidi, ma sono saltuarie, sicuramente dovuto a ciò che mangio, uso all'occorrenza una pomata "Proctolyn". Ma oggi mi è successo un caso particolare, ho trovato sangue rosso vivo nelle feci. Cosa potrebbe essere?

#27
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

La risposta è riportata nell'articolo. Ad ogni modo si può supporre che si tratti un sanguinamento emorroidario. Ovviamente ritengo necessaria la visita proctologica.

Cordialità.







#28
Utente 361XXX
Utente 361XXX

Salve Dott. Cosentino

Ho 32 anni e oggi sentivo lo stimolo di andare in bagno ma dato che sono un autista non do facilmente la priorità a questo fabbisogno. Quando raggiungo il bagno faccio un bel sforzo nell emissione delle feci pero niente di doloroso, pero nell emissione vedo una striscia di sangue rosso nelle feci, ma niente sulla carta igienica, quando mi vado a rialzare accuso un po dolore , mi dovrei preoccupare?

Grazie

#29
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Non credo a nulla di preoccupante, ma la visita proctologica si rende utile.



#30
Utente 351XXX
Utente 351XXX

Salve dottore.. ho 26 anni e in questi giorni in seguito ad influenza ho avuto anche diarrea....Fino a 5 giorni fa andavo regolare in bagno 1 a volte 2 al giorno.
La febbre mi è passata ma la diarrea no e ho trovato nella carta igienica da ieri dopi 3 giorni di diarrea sangue rosso vivo.. devo preoccuparmi? potrebbe essere un tumore?

#31
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Da come descrive non penserei affatto, anche considerando la sua età, ad un tumore. Molto probabilmente si tratterà di un sanguinamento emorroidario a seguito della diarrea. Ovviamente se il sanguinamento dovesse persistere farei un controllo proctologico.

Auguroni


#32
Utente 368XXX
Utente 368XXX

salve dottore io ho 40 anni un anno e mezzo fa ho avuto perdite di sangue nelle feci e ho seguiti tutta la prassi analisi delle feci analisi del sangue visita proctologa e in fine la la colon scopia tutte risultate negative solo la presenza di un piccolo polipo di un millimetro che è stato rimosso.
però io sporadicamente ho ancora delle perdite di sangue ,poi è gia la seconda volta che vedo del sangue misto alle feci che colora l'aqua del wc non le ho avute consecutivamente ma a distanza di un mese la prima volta mi son detto avevo mangiato della marmellata ai frutti di bosco e non cio fatto caso mi son detto saranno quelli a colorare l'acqua oggi mi è successo di nuovo senza aver mangiato questo tipo di cose secondo lei che cosè e cosa devo fare dato che gli esami li ho gia fatti grazie mille

#33
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Potrebbe trattarsi di una causa ano-rettale per cui ripeterei la visita proctologica.

#34
Utente 368XXX
Utente 368XXX

salve e grazie della risposta cosa intende con cause ano rettali ,ragadi o morroidi interne che non ha visto il medico anche perchè mi succede di rado ma sempre o quando mi sforzo o quando ho diarrea che mi capita di rado e anche li mi sforzo ,io sono vegetariano mangio sempre integrale non fumo sono astemio insomma regolo abbastanza bene la mia alimentazione ma non prendo vitamine b 12 ecc essendo vegetariano non vegano non può essere qualche carenza di vitamine comunque grazie della sua risposta

#35
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

No. Il sanguinamento non é legato a carenze di vitamine, ma puó trattarsi d'infiammazione,, emorroidi o ragade....


#36
Utente 368XXX
Utente 368XXX

scusi questa è una domanda che volevo fare da tempo ,ma le morroidi interne se piccole possono sfuggire a una visita del proctologo o una ragade un po più interna ?grazie per la disponibilità

#38
Utente 368XXX
Utente 368XXX

quindi dice che forse la visita è stata superficiale ,in fatti è durata un attimo e il dottore era giovane comunque la ripeterò grazie

#39
Utente 371XXX
Utente 371XXX

Buongorno dottore,
ho 21 anni. Questa mattina dopo essere andato in bagno mi sono accorto che c'era del sangue sulla parte finale delle feci, di colore rosso scuro ed aveva la forma di due filamenti che si incrociavano. Questo sangue, era presente anche sulla carta igienica su una superifice all'incirca di 1 cm. Le feci non erano nella loro "forma" normale ma poco più sciolte.
Premetto che ho una certa intolleranza al glutine anche se non esagerata ed alle volte, come ad esempio ieri e sabato scorso, mangio cibo con glutine. Mia madre soffre di arrossamento e irritazione del colon e un pò di tempo fa le fu tolto un tumore sempre legato a quest'argomento.
Mi sono allarmato molto, così vedendo su internet qualcosa che potesse colmare queste mie domande, ho trovato questo blog.
Ho riferito a mia madre tutto questo ed ha detto che subito ci dobbiamo rivolgere ad uno specialista.
Nel frattempo volevo avere qualche suo parere in modo da avere una minima idea su tale fatto.
PS: da questa mattina ho sempre un dolore minimo ma pungente e insistente, all'altezza circa del colon parte inferiore. (Sinistra ombelico distante 7-8cm)

Grazie per la risposta e buona giornata dottore

#40
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Sicuramente, considerando le caratteristiche del sanguinamento e la sua età, non penserei a brutte patologie. Utile ad ogni modo una visita proctologica.

Cordialmente

#41
Utente 372XXX
Utente 372XXX

Salve, circa 8 anni fa' nel 2007 ho notato per la prima volta sangue rosso vivo che macchiavano le feci. Ho eseguito una prima colonscopia con il seguente risultato: L'esame viene condotto fino al cieco e si esplorano gli ultimi 10 cm. dell'ileo che sembra essere eritematoso con riduzione del pattern vascolare. Il cieco il colon ascendente ed il traverso mostrano una normale conformazione delle austre e del pattern vascolare, in corrispondenza del discendente compaiono isolate aree di mucosa eritematosa di forma rotondeggiante (afte?) e presenti anche al sigma ed al retto dove si alterano a piccole ulcere lineari con fondo biancastro. Viene eseguita biopsia per presunto crohn con successivo risultato negativo. Mi e' stato detto che e' tutto ok, saluti e grazie.
Nel 2011 nuovi episodi di sangue rosso vivo nelle feci mi inducono ad eseguire una seconda colonscopia con il seguente risultato: il colon ascendente, il traverso, il discendente, il sigma ed il retto sono rivestiti da mucosa rosea, con normale conformazione delle austre e del pattern vascolare, e anche qui' tutto ok stia tranquillo e nessuna terapia. Ho eseguito anche 2 gastroscopie e anche qui' la mucosa del corpo e dell'antro appare eritematosa ed iperemica. Nessuna terapia. Nel 2012 eseguo visita proctologica con il seguente risultato: proctite di grado medio-severo da trattare con Pantacol 500. Oggi suono nuovamente preoccupato in quanto sono circa dieci giorni che noto nuovamente sangue rosso vivo sulle feci. E' successo tutto dieci giorni fa' a seguito di un leggero mal di pancia sono corso in bagno ed ho evacuato con un certa pressione. Ho trovato sangue rosso vivo sia sulle feci, sia sul laterale del vater (striscia di circa 4 cm.x1cm.) e molta anche sulla carta igienica. Nei giorni seguenti la quantita' di sangue e' diminuita, alcune volte non ho notato assolutamente nulla ma negli ultimi tre giorni (da quando sto' assumendo tribif da 450mg) le feci sono diventate durissime di colore marroncino (nonostante mangio prevalentemente pastina a pranzo e panino la sera) quindi molto sforzo e logicamnete sangue, tanti puntini di sangue rosso vivo intorno a diversi pezzi di feci. Infine per chiudere il mi stato clinico le dico che sono un tipo molto anzioso in trattamento da 8 anni con ansiolitici e antidepressivi (anche se a dosaggi molto bassi) e ultimamente molto nervoso, irrascibile e stressato. Mi scuso se sono sceso nei dettagli ma penso sia positivo per una migliore valutazione. Le chiedo quindi se, nonostante 2 colonscopie, 2 gastroscopie e visita proctologica tutte per lo stesso motivo eseguite negli ultimi anni, sia doveroso eseguire nuovamente una colonscopia o altro Vs. consiglio. Capisco che la cosa migliore sia chiedere al mio medico, il quale conosce meglio la mia storia clinica ma a volte ci si puo' trovare il medico troppo superficiale o troppo scrupoloso. La sua diagnosi personale e obiettiva per me' e' importantissima. Grazie

#42
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Nessuna ulteriore Colonscopia. Íl sanguinamento é di tipo emorroidario.

Cordialmente.

#43
Utente 140XXX
Utente 140XXX

Articolo molto interessante e ben spiegato a noi un'ora ti della medicina. Caro dottore una cosa però le volevo chiedere ; Lei dice che gli alimenti non colorano la carta igienica, ma avvolte (per esperienza ) noto che la polpa di sugo avvolte rimane attaccata alla buccia e pigiando quei pezzettini comunque la polpa colora la carta! Certo non sono mai paragonabili al importanza e la colorazione che da una emorragia emorroidale.
Proprio ieri pensavo, è proprio tanto tempo che non ho una emorragia emorroidale, e oggi tac, spingendo un po di più nella defecazione e dopo di essa ho cominciato a sgocciolare e creare un bel laghetto rosso!
Purtroppo ho fatto 2 visite proctologiche è una colonscopia( fatta 5 anni fa ) con esito negativo e senza biopsie in quanto ho le mie emorroidi interne nello stato di 2 grado e un prolasso retto mucoso.
Nonostante cambiando l'alimentazione e facendo sport ogni tanto ( 1 o Max 2 volte l'anno) ho queste fastidiose emorragie e dopo una forte defecazione ho piccoli problemi di ano umido con fuoriuscita di muco giallastro trasparente con colore delle feci.
Ho 29 anni e il mio medico non mi segna un'altra colonscopia, ma mi spinge a fare l'intervento!!
Però sinceramente io non me la sento ancora, in quanto non mi crea grandi problemi . Posso star tranquillo sugli altri punti di vista diciamo pericolosi?
Grazie mille per la sua disponibilità e il tempo che ci mette a nostra disposizione

#44
Utente 140XXX
Utente 140XXX

P.s avvolte come oggi mi succede che soffre di di emorroidi interne, quando dopo aver applicato la crema rettale procrolyn mi ritrovo il dito sporco di sangue . Possibile che la ferita non sia marginata anche a distanza di un ora dalla defecazione? Se si pigia nella zona riesce un poco di sangue.

#45
Utente 384XXX
Utente 384XXX

Salve Dottore, premetto che tre mesi fa sono stata operata prima all'appendicite e poi ad un blocco intestinale, oggi sono andata in bagno tre volte e le feci risultano essere molto rosse e mi fa male sotto la pancia. Questo sarà dovuto al fatto che ieri pomeriggio abbia mangiato uno yogurt ai frutti di bosco oppure è altro?

#46
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Presumo siano i frutti di bosco, ma bisogna valutare nei giorni successivi.


Cordialmente

#47
Utente 187XXX
Utente 187XXX

Caro dottore
Le spiego in breve la mia storia ,soffro di emorroidi da parecchi anni, circa 7 anni fa dopo aver defecato a fatica ho avuto un'improvvisa fuoriuscita di sangue vivo ,dolori all'inguine e un continuo stimolo a defecare ,solo che al momento di defecare usciva solo sangue ,a quel punto ho deciso di andare al P S che dopo vari accertamenti e una rettoscopia anno confermato emorroidi interne ,da allora non ho più' avuto episodi di questo genere solo ogni tanto qualche perdita di sangue dopo aver defecato, prurito nella zona anale e una specie di pallina ,che fuoriesce quando vado in bagno.Da qualche mese ho notato che il sangue e' più' abbondante addirittura da macchiarmi le mutande,mi sono recato da un Proctologo che ha confermato le emorroidi e mi ha prescritto DEFLON 500 e una pomata rettale,Lei caro dottore cosa ne pensa?
Grazie

#48
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Non posso che confermare quanto detto dal proctologo e se ha superato i 50anni farei una Colonscopia.

Saluti

#49
Dr.ssa Angela Pileci
Dr.ssa Angela Pileci

Mi complimento con l'Autore per la chiarezza e l'utilità di questo post.
Un caro saluto

#50
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Carissima Angela, la tua considerazione mi fa enormemente piacere.

Un abbraccio,

Felice

#51
Dr. Salvo Catania
Dr. Salvo Catania

Anche io mi complimento per la chiarezza anche se ho letto in ritardo e casualmente il blog cercando le "Key phrases" che più frequentemente gli utenti digitano per i motori di ricerca e sulle quali sto scrivendo un articolo.

#52
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Grazie Salvo, in effetti il titolo é ......vincente sul web. Nei miei articoli, come mi hai insegnato, ho sempre cercato di dare un titolo di richiamo e per questo é stato sufficiente controllare le richieste dei pazienti in Gastroenterologia.

Un abbraccio

Felice

#53
Utente 391XXX
Utente 391XXX

Buongiorno dottore, sono una donna, ho 34 anni e un paio di giorni fà ho defecato molto duro per cui dopo sulla carta igienica c'era qualche piccola macchiolina di sangue (rosso vivo), e ho pensato che fosse legato alle feci compatte e dure che probabilmente mi hanno lesionato un pò ..
Stamattina sono andata nuovamente in bagno, con un pò di mal di stomaco ... le feci erano compatte ma più morbide e ho riscontrato qualche goccia in più di sange rosso vivo, sia nelle feci che sulla carta igienica.
Mi devo preoccupare o è legato al fatto che la zona adesso è un pò irrritata ed è normale?
Grazie

#54
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Non mi preoccuperei. Le caratteristiche sono di un sanguinamento emorroidario. Ovviamente deve mettere al corrente il suo medico.

Cordialmente

#55
Utente 392XXX
Utente 392XXX

Salve Dottor de Felice. Ho 23 anni e stasera, dopo aver mangiato una pizza, col pomodoro, ho trovato nell'acqua del water, dopo la defecazione, del sangue rosso vivo tanto che ho pensato immediatamente di avere il ciclo mestruale ma , quando è così il sangue è sempre presente sulla carta e questa volta non c'era.Le feci erano assolutamente normali.Se ho ben capito, può trattarsi di un "falso sanguinamento"? o mi devo preoccupare? Aspetto una sua risposta.

#56
Utente 392XXX
Utente 392XXX

mi scusi se ho scritto de Felice

#57
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Potrebbe realmente trattarsi di un falso sanguinamento. Valuti le prossime evacuazioni.

#58
Utente 366XXX
Utente 366XXX

Salve

sono una donna di 53 anni. Soffro di stitichezza cronica, che per anni ho tentato di "curare" assumendo lassativi diciamo, naturali.10 anni fa circa, proprio a causa di copiosi sanguinamenti rettali (sangue rosso) mi sottoposi a una colonscopia, che ebbe un esito totalmente negativo.

Da allora, ogni tanto si ripete la cosa: il sangue è molto, rosso. un mese e mezzo fa circa, proprio di fronte a due nuovi episodi, decisi di smettere di assumere lassativi. Aggiungo che, da tanti anni, ai lassativi devo abbinare - al mattino - le supposte di glicerina, altrimenti non riesco a evacuare.

dopo aver sospeso i lassativi, ho avuto problemi, come si immagina, a defecare, tranne un giorno in cui ho davvero avuto la sensazione di essermi liberata l'intestino come mai prima-

Da quel giorno però, la stitichezza è tornata. Specifico che mangio molto poco.

due sere fa, mi sono decisa a riassumere due compresse di un lassativo naturale. E anche la sera successiva

Ieri mattina, sono riuscita - con l'uso delle supposte di glicerina - a defecare. Ma ieri pomeriggio, ho sentito l'urgenza di andare in bagno, come se dovessi defecare, invece, ho riempito la tazza di sangue, sempre rosso vivo

Stamane, ho defecato - pochissimo - ma nelle feci c'era sangue rosso

Come immaginerà, sono allarmata: capisco che il mio stato di stitichezza cronica possa essere alla base di questo disturbo, però ricordo che mia nonna paterna, anch'ella stitica cronica, assumeva da anni la sera la magnesia bisurata, e purtroppo anni fa, morì di tumore al colon retto...

Secondo lei, devo correre dal medico (che è già al corrente della cosa ma mi parla sempre di emorroidi) o posso stare un poco tranquilla?

La ringrazio molto

#59
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Il sanguinamento sembra di tipo emorroidario, ma alla sua età la colonscopia è indicata.

#60
Utente 372XXX
Utente 372XXX

Salve dottore, come potete notare sono lo stesso utente che ha inserito un commento il 13/02/2015. Successivamente a quel commento ho eseguito solo 1 gastroscopia a marzo 2015 con conclusioni incontinenza cardiale di grado moderato con esofagite (nerd?) Gastroscopia eritematosa. Test rapido all'ureasi negativo. Detto questo, oggi le scrivo sempre per problemi intestinali, in quanto da diverso tempo non ho piu' una certa regolarita' digestiva ma a volte vado in bagno 1 volta al giorno, a volte ogni 2 giorni ed altri ogni 3 giorni. In molte occasioni succede che devo andare in bagno per mal di pancia. Infatti questa mattina e' successo che sono dovuto andare in bagno per mal di pancia. Non sono andato a diarrea, ma le feci erano molto morbide. Il problema e' che ho trovato tracce di sangue rosso vivo sulle prime feci espulse, sangue un po' piu' scuro (sembrava come agrumito) che rivestiva un' altra porzione di feci e abbastanza sangue rosso vivo sulla carta igienica quandi mi sono pulito. In virtu' di quanto indicato nel mio precedente commento del 13/02/2015 (2 colonscopie, visite proctologiche ecc.) sono ansioso di ricevere una vs. valutazione del caso odierno. Grazie

#61
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

É un quesito da inserire nella sezione consulti. Ad ogni modo penserei ad un sanguinamento emorroidario.

#62
Ex utente
Ex utente

Buonasera dottore, le racconto la mia storia in breve.
non ho mai avuto problemi di defecazione. Ma da 4 anni ho iniziato ad avere fastidio al fianco sinistro e poi da un anno al destro e adesso il fastidio si sta intensificando. Il mio medico mi ha sempre detto che soffro di colon irritabile e di modificare l alimentazione, è da circa un anno che ho deciso di non mangiare più carne e mangio più verdure e pesce e legumi. Il mese scorso ho avuto per una settimana forti dolori addominali e una settimana circa di stitichezza, poi da ieri ho iniziato a defecare con sangue rosso vivo, senza pero avere dolori durante la defecazione, il mio medico continua a dirmi che non è niente. Ma i dolori alle parti laterali del colon le ho sempre da 4 anni, tutti i giorni e generalmente si manifestano appena sveglia o quando sono seduta. Ho chiesto di fare dei controlli ma il mio medico ha detto che non sono necessari. Ho 22 anni, studentessa universitaria e sono alta 1 57 e l ultima volta che mi sono pesata pesavo 47kg. Non so che cosa fare per questi dolori .. e viste le complicanze vorrei fare una colonscopia o una retto scopia.
Lei cosa mi consiglia? Devo andare a fare dei controlli? Devo allarmarmi?
la ringrazio per la Sua disponibilità

#63
Utente 397XXX
Utente 397XXX

Salve Dottore, credo di avere un problema abbastanza grave. Premetto che ho 19 anni e sono obesa. Dopo un paio di giorni di classica influenza, venerdì sera sono andata in bagno senza sforzarmi, anzi le feci erano quasi liquide. Con mia grande sorpresa il water era completamente pieno di sangue,(Non ho accusato nessun dolore) mi sono spaventata molto e ho chiamato mia madre che ha chiamato la guardia medica (era sera tardi). La guardia medica mi ha consigliato di prendere delle bustine per la flora batterica. La mattina dopo, però, la situazione non era migliore, sono andata in bagno senza dover defecare e il sangue è uscito comunque, in minor quantità, ma era comunque abbastanza. Abbiamo richiamato la guardia medica che ci ha detto che probabilmente una sola bustina non era bastata e dovevo prenderne altre, ma se entro la sera non fosse passato dovevo andare in ospedale per un controllo. Durante la giornata ho avuto solo qualche gocciolina fino a che la sera nulla, ci siamo un pò tranquillizzati quindi..
Ieri, Domenica non ho avuto niente tutta la giornata, ho anche defecato normalmente.
Questa mattina (lunedì) ho avuto ancora qualche goccia di sangue.
Mia madre oggi andrà dal medico per prenotare una visita. Secondo lei è molto grave?
Spero in una risposta al più presto

#64
Utente 412XXX
Utente 412XXX

Buongiorno dottore, premetto che un chirurgo mi ha visitato e ha riscontrato una piccola emorroide. Ebbi, il 27 maggio una rettoragia, poi tutto rientrato se non piccole perdite di sangue in occasione di casi di diarrea. Il problema è che ogni volta che vado in bagno semplicemente per un controllo con carta igienica trovo sempre le feci. È normale? Anche lavandomi e asciugando tutto la trovo sempre. Questo fatto mi sta succedendo adesso dopo che ieri sera ho avuto un po di diarrea. Grazie mille.

#66
Utente 415XXX
Utente 415XXX

Buongiorno dottore, ho 34 anni e da circa cinque giorni soffro di un lieve dolore al basso addome nei momenti precedenti la defecazione. Il dolore é molto simile a quello provato in altre occasioni dopo aver mangiato cose particolarmente piccanti. Dopo essere andato al bagno il dolore scompare. Premetto che circa due settimane fa ho avuto diarrea.
Stamattina appena svegliato avevo lo stimolo di andare al bagno, accompagnato da quel dolore al basso addome, peró é uscito solo un po' di muco con qualche macchiolina di sangue rosso. Dopo un'oretta sono andato al bagno ancora, sempre con quel dolorino, ed effettivamente nelle feci si notava ancora un po' di muco e poche macchioline di sangue rosso vivo. Cosa potrebbe essere? Grazie infinite.

#67
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Potrebbe essere un sanguinamento emorroidario ma il quesito va posto nell'apposita area consulti.

FC

#68
Utente 412XXX
Utente 412XXX

Buonasera dottore, premetto che ho avuto un sanguinamento spontaneo da emorroidi lo scorso 27 maggio (diagnosticato). Da allora, facendo uso di 2 litri di acqua al giorno e di frutta sia a pranzo che a cena, ho sempre defecato in modo morbido e quindi senza sanguinamento. Oggi, dopo piu di un mese, ho defecato un po duro (a dire il vero mi è sembrato che l'ano si fosse allargano parecchio) e ho di nuovo visto del sangue nel water e ogni tanto che controllo con la carta igienica ne trovo traccia. E' tutto normale? In questa ultima settimana ho mangiato un po di pane e di pizza, sarà stato questo fatto a provocare l'indurimento delle feci? Non so veramente cosa mangiare per evitare ciò. La ringrazio tanto per la sua gentilezza e disponibilità.

#70
Utente 380XXX
Utente 380XXX

Buonasera dottore.
Da qualche giorno soffrivo di una leggera stipsi. Ieri mattina sono andato in bagno ed ho defecato con leggero sforzo. Dopo la defecazione ho notato nelle feci alcune gocce di sangue rosso vivo. Durante la giornata ho accusato un leggero fastidio alla zona anale e la sera, dopo cena, gonfiore addominale (come se ci fosse aria che non riesce ad uscire). Stamattina sono di nuovo andato in bagno ma nelle feci non ho più notato nessuna traccia di sangue. Ora accuso solamente un leggero gonfiore con pressione al lato sinistro. Volevo cortesemente chiederle se è il caso di aspettare i prossimi giorni per vedere se si ripetono altri casi si presenza di sangue o se è già il caso di eseguire una visita specialistica ed eventuali accertamenti. Ho 45 anni. La ringrazio in anticipo per una sua cortese risposta.

#71
Utente 374XXX
Utente 374XXX

buonasera dottore, io sulle mie feci trovo tracce di sangue di tipo rosso/roseo. Le feci non sono dure, anzi morbide e a pezzetti. Non trovo sangue sulla carta igienica, neanche sulla tazza del water o in acqua. Tempo fa mi capitò dopo una normalissima defecazione. C'era una striatura sopra, e allora non mi sono allarmata pensando che poteva essere una cosa che capita. Ma questa settimana, ad ogni defecazione, perdipiù non nella norma (perchè come le ho detto le feci sono morbide e a pezzetti) ho notato queste tracce. Premetto che non vado in bagno ogni giorno però. Prima anche quando non notavo queste piccole tracce, notavo però del muco. Ho 22 anni, e sono MOLTO spaventata. Il mio medico non mi ha detto a riguardo. Se non di fare delle analisi delle feci per vedere se ci sono dei batteri. Io sono nel panico assoluto. Ho smesso di vivere. Ho una pancia cosi gonfia da sembrare incinta, ho eseguito anche una GDS (anche se si occupa del tratto superiore) risultata però negativa. Ho paura, paura.. TANTA PAURA. Paura di avere un tumore.

#72
Utente 173XXX
Utente 173XXX

Salve,io ho foto del sangue ma credo non posso farlo vedere. Ho 35 anni e soffro di emorroidi da quando avevo 13 anni...mai curati..spesso ho avuto episodi di sangue nelle feci ,dovute a emorroidi,ma mai come oggi...
Ho evacuato feci dure e grosse,ma dense e color marrone dopo un po' ho avuto come una sorta di gas e aria che ha preceduto una leggera diarrea mescolata con sangue. Ora non capisco se l'episodio appartiene sempre alle emorroidi o a qualcosa di più serio. Il sangue è rosso ma molto di più rispetto alle altre volte e questo mi preoccupa...Ogni tanto,specie se in ansia ho un leggero dolore di pancia e credo di soffrire di colon irritabile. Fino a ora l'episodio si accompagna solo ad alcune ore fa; Come posso procedere?

#73
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Può essere utile una visita proctologica per chiarire.

Cordialmente

#74
Utente 432XXX
Utente 432XXX

Ciao dottore,..sono un ragazzo di 18 anni...da un paio di giorni..quando vado in bagno..noto sulla carta igienica del sangue..non molto...da dire..solo su carta Igienica...nelle feci nessuna traccia di sangue..non ho dolori di nessun genere ecc...mi devo preoccupare?...ah dimenticavo..il sangue è di un rosso Vivo...buona serata..e grazie in anticipo..
Attendo una sua risposta.

#75
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Le caratteristiche del sanguinamento indicano una patologia emorroidaria, ma è sempre utile una visita proctologica.

Cordialmente

#76
Utente 425XXX
Utente 425XXX

Buon giorno dottore Inanzitutto mi complimenti per l'articolo e la grande professionalità!..espongo il mio problema! Ho 39 anni e soffro di ipotiroidismo e ho passato negli ultimi 4 mesi un periodo di forte stress e ansia! Sn 2 mesi che soffro di un dolore basso ventre tipo peso e meteorismo mattutino appena sveglia comincio a sentire borbottare la mia pancia e dopo poco vado in bagno all'inizio credevo fosse un problema legato all'utero o ovaie ho contattato la mia ginecologa (per il peso che sentivo)mi ha detto che era una probabile cistite mi ha dato un'antibiotico e fissato un'appuntamento! Dopo l'antibiotico le mie feci sn diventate acquose con scariche violenti dovevo correre subito in bagno! Mi rivolgo al mio medico curante che mi da' una cura di fermenti lattici dicendomi che era una gastroenterite! Per una settimana sn stata bene poi dinuovo meteorismo mattutino! Ma non più scariche acquose alterno giorni con feci normali a giorni con feci a pezzetti dipende da come mangio! Alla visita ginecologica tutto ok ma la dottoressa mi ha trovato tantissima aria nella pancia dicendomi che avevo una forte colite quindi mi ha consigliato 3 mesi di fermenti lattici e dieta priva di glutine!....da una settimana noto però nelle feci dei puntini di sangue vivo sn andata dinuovo dal mio medico e mi ha detto che ho questa colite di nn preoccuparmi che da quanto descrivevo nulla di grave, fermenti e Bimixin ed evitare carboidrati!.. sn 3 giorni che le mie feci (dopo il Bimixin), sn di una forma normale ma stamattina ho nuovamente notato del sangue ma stavolta sopra la fece stessa tipo pennellata di colore sopra per intenderci! Sn molto preoccupata dottore anche perché sto' passando un periodo di stress per mio figlio che sta' avendo il mio stesso problema solo che lui è più stitico oggi ritirero' l"esito battereologico delle esame delle sue feci!...
Nessuna malattia intestinale in famiglia!....contattero' il mio medico sperando che mi dia qualche esame da fare!....in attesa di una vostra risposta la ringrazio concludo dicendo che sn una persona molto ansiosa

#77
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Le caratteristiche del sanguinamento depongono per una causa emorroidaria, ovviamente è utile una visita proctologica.

Cordialmente

#78
Utente 446XXX
Utente 446XXX

Buongiorno dottore,

Ho 26 anni e sono una ragazza. Soffro di stitichezza frequente. A volte soffro di emorragia anche sanguinolenti tant'e che l'ultima volta il mio medico mi aveva prescritto delle pastiglie per la circolazione venosa. 3 giorni fa sono andata in bagno e, dopo aver sforzato un po, prima di defecare, ho trovato una striscia abbastanza spessa di sangue rosso vivo sul water e anche pulendomi con la carta igienica. La stessa cosa anche ieri e oggi, solamente dopo aver fatto le feci e in quantità molto minore. Ho preso le pastiglie che mi aveva dato il medico per vedere se la situazione migliora e sto mettendo una crema apposita. C'è da dire che nei giorni scorsi ho pasticciato molto col cibo e mangiato diverse schifezze. Tra quanti giorni mi devo preoccupare? Può essere ancora un problema di emorroidi secondo lei? Grazie

#79
Utente 446XXX
Utente 446XXX

Mi scuso, emorroidi non emorragia

Grazie

#80
Utente 447XXX
Utente 447XXX

Buongiorno
Ho 46 anni e non ho mai avuto problemi di emorroidi
Da qualche giorno ho riscontrato sangue che fuoriesce dall'ano. Le feci sono normali. Il colore del sangue e' rosso vivo. Non ho particolarmente dolore durante la defecazione. Però sento un piccolo bruciore nella parte finale dell'ano. Non ho riscontrato perdita di peso e non ho diarrea. da come ho notato il sanguie non e' sulle feci ma solo nella parte finale dell'ano. Cosa puo' essere? Grazie

#81
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Le caratteristiche sono di un sanguinamento anale (emorroidi, ragade). Ovviamente serve una vista proctologica per la conferma.


Cordialmente

#82
Utente 449XXX
Utente 449XXX

Salve dottore,e la seconda volta in due settimane che mi trovo del sangue nelle feci,non abbondante, la prima volta non ho avuto bruciori ne nulla,ma stamattina ho avuto un po' di bruciore nella zona anale,quando vado a pulirmi poi con la carta la cosa strana è che non noto nulla sembra tutto normale...premetto che soffro di colon irritabile ,e sono leggermente anemica non so se possa centrare qualcosa.

#83
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Potrebbe trattarsi di una patologia anale, emorroidi o ragade, ma serve una visita proctologica.


Cordialmente

#84
Utente 458XXX
Utente 458XXX

Salve, volevo sapere alcune cose sui miei sintomi,
È da 1/2 giorni che quando vado in bagno defeco a pezzettini piccoli / grandi,
Ed è da qualche giorno che ho notato che nelle feci c'è del sangue rosso vivo, vorrei sapere se è qualcosa di grave, ho 17 Anni e peso 83k e sono alto 1.84

#85
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Per tali quesiti c'è l'apposita sezione consulti...Ad ogni modo alla sua età penserei solo alle emorroidi come causa del sanguinamento.

Cordialmente

#86
Utente 382XXX
Utente 382XXX

Gentile dottore, molto sovente mi capita di trovare tracce di sangue rosso vivo sulla carta igienica, a volte abbondante a volto solo qualche sfumatura, senza gocciolamento, le feci non mi sembrano macchiate. Ogni volta che succede provo dolore nell'emissione delle feci, specie quando queste sono particolarmente dure. Io sospetto una ragade visto il bruciore. Un anno e mezzo fa ho avuto una trombosi alle emorroidi poi rientrata. In seguito a ciò avevo fatto una visita proctologica dove mi erano state riscontrate emorroidi di terzo grado e niente altro. Il dottore mi aveva consigliato una dieta da seguire, lavaggi con acqua calda e basta. Avevo anche fatto l'esame della calprotectina ed era tutto ok. Ora, non so se devo preoccuparmi e tornare dal proctologo (avevo aspettato 4 mesi di attesa all'ospedale comunque) oppure portare pazienza però questi esami hanno un costo notevole oltre a necessitare di tempo d'attesa tra una cosa e l'altra. Io ho 34 anni, però avevo un nonno morto per tumore al colon retto, secondo lei vale lo stesso come ereditarietà? Cosa mi consiglia? Grazie per l'attenzione

#87
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Il sanguinamento ha caratteristiche da emorroidi e per il rischio oncologico vengono considerate solo le patologie a carico dei genitori.


Cordialmente

#88
Utente 260XXX
Utente 260XXX

Buongiorno, soffro da anni di colon irritabile con scariche diarroiche e periodi di stipsi... tantissima aria nella pancia che sento muoversi.... e crampi che dopo la defecazione si attenuano fino a scomparire. Ho fatto colonscopia nel 2012 e poi ancora due anni e mezzo fa 04/2015... sempre negativa anche per RCU.
Ieri ho avuto ancora un attacco di colite con feci sia dure che scariche acquose. Il tutto è durato circa 2 ore. alla fine di una evacuazione ho visto la carta igienica sporca di sangue rosso vivo.. il sangue non era sulle feci e non era nel WC.. solo sulla carta. Nelle successive evacuazioni non ne ho più notato.
in passato ho sofferto di emorroidi. Ovviamente per sera mi bruciava tutta la parte dell'ano date le tante volte in cui mi sono recata al bagno.
Considerando la colon di due anni e mezzo fa.. posso stare tranquilla oppure ritiene opportuno ripeterla?
grazie mille

#89
Utente 484XXX
Utente 484XXX

Salve dottore,
Mio padre di 49 anni di recente ha avuto un episodio di diarrea con fuoriuscita di sangue rosso vivo e muco, seguito a stitichezza e crampi addominali con dolore al lato sinistro ...il ps gli ha effettuato esami del sangue e gli sono usciti i neutrofili alti e linfociti bassi. Secondo loro si tratta di una colite,ma gli hanno prescritto al bisogno una pancolonscopia e hanno consigliato di aspettare. È il caso di aspettare o andare subito da uno specialista?

#90
Utente 492XXX
Utente 492XXX

Buongiorno è la seconda volta che le mie feci sono rossicce tra marrone chiaro e rosso anche se ben dure cè da preoccuparsi??

#91
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Si prega di utilizzare la sezione consulti per tali quesiti.

Grazie

#92
Utente 454XXX
Utente 454XXX

Buongiorno dottore,
Sono una ragazza di 26 anni diagnosticata celiaca da poco meno di anno. Premetto che la malattia, quando non ancora diagnosticata, mi dava forte stitichezza. Stamattina defecando ho notato sangue rosso vivo sia sulla carta che nel WC. Cosa devo pensare? Grazie.

#93
Utente 503XXX
Utente 503XXX

Buongiorno Dottore, le spiego tutta la mia situazione.
Un annetto e forse più ho avuto dei problemi di sanguinamento riscontrato sulla carta igienica rosso vivo,a sentire il mio medico curante erano emorroidi le quali però non sono state diagnosticate da nessuna visita specifica.In effetti dopo un consiglio di alimentazione più sana tutto e tornato alla normalità. Agli inizi della scorsa settimana a causa di 20 giorni in cui ho approfittato con molto cibo spazzatura e soprattutto, a causa del lavoro, cibo veloce, come panini o piadine con insaccati, i quali ogni volta che li mangio mi creano problemi, ho avuto ancora del sanguinamento con bruciore all'ano e difficoltà a defecare tanto che ci è voluto uno sforzo, ancora una volta ho riscontrato sangue rosso vivo sulla carta igienica, dopo un paio di giorni tutto già sembrava tornare alla normalità, giovedi mattina ho defecato normalmente senza sangue sulla carta igienica però mi sono accorto che alla fine delle feci c'era una piccola striatura di sangue rosso scuro alla vista, poi toccandolo con il cotton fioc era di colore rosso vivo. E' la prima volta che vedo il sangue sulle feci e di quel colore un pò più rosso scuro e la cosa mi ha fatto preoccupare molto. Tengo a precisare che in famiglia ho mi padre che ha avuto tumore al colon e per questo che a settembre avevo già prenotato una Colonscopia anticipata a giorni per quanto accaduto.
Vorrei un Vostro parere
Grazie anticipatamentevi spiego tutta la mia situazione.
Un annetto e forse più ho avuto dei problemi di sanguinamento riscontrato sulla carta igienica rosso vivo,a sentire il mio medico curante erano emorroidi le quali però non sono state diagnosticate da nessuna visita specifica.In effetti dopo un consiglio di alimentazione più sana tutto e tornato alla normalità. Agli inizi della scorsa settimana a causa di 20 giorni in cui ho approfittato con molto cibo spazzatura e soprattutto, a causa del lavoro, cibo veloce, come panini o piadine con insaccati, i quali ogni volta che li mangio mi creano problemi, ho avuto ancora del sanguinamento con bruciore all'ano e difficoltà a defecare tanto che ci è voluto uno sforzo, ancora una volta ho riscontrato sangue rosso vivo sulla carta igienica, dopo un paio di giorni tutto già sembrava tornare alla normalità, giovedi mattina ho defecato normalmente senza sangue sulla carta igienica però mi sono accorto che alla fine delle feci c'era una piccola striatura di sangue rosso scuro alla vista, poi toccandolo con il cotton fioc era di colore rosso vivo. E' la prima volta che vedo il sangue sulle feci e di quel colore un pò più rosso scuro e la cosa mi ha fatto preoccupare molto. Tengo a precisare che in famiglia ho mi padre che ha avuto tumore al colon e per questo che a settembre avevo già prenotato una Colonscopia anticipata a giorni per quanto accaduto.
Vorrei un Vostro parere
Grazie anticipatamente

#94
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Gentilissimo, la sua lunga esposizione deve essere inserita nella sezioni consulti.


Cordialmente

#95
Utente 500XXX
Utente 500XXX

Gentile dottore,
Premetto che sul mio profilo ho gia’ postato delle cose in cui lei mi ha rassicurato ma purtroppo oggi e’ successa una cosa abbastanza strana.
Premetto che sono in vacanza all’estero e ieri a pranzo ho mangiato un hamburger con all’interno una fetta di pomodoro e ieri sera l’unica cosa rossa di cui ricordo era una fetta di anguria.
Sono stato male con la pancia dopo cena e stamattina a causa di quel cibo che non era proprio buono e stamattina sono andato a diarrea solo che all’interno ho trovato 2-3 filamenti rossi di spesso 3-4mm ed erano come gelatinosi per il resto tutto normale. Dopo questa defecazione oggi ho defecato altre due volte, tutto nella norma se non fosse che all’interno oltre a dei residui di cibo non digeriti a causa della scarsa qualita’ credo ho trovato piccoli filamenti secchi di colore rosso, che sulla carta igienica all’inizio sembrano macchiarla di rosso ma poi si “sfaldano” e scompaiono de tutto. Non so se cio’ si tratta di sangue o no.. lei cosa dice? Il sangue frammisto a feci puo’ manifestarsi cosi? O sono residui alimentari?

#96
Utente 500XXX
Utente 500XXX

Mi scusi dottore? Aggiungo dicendo che se non mi fossi soffermato a controllare non mi sarei accorto di niente, perche’ sulla carta igienica era tutto nella norma cosi come all’esterno ed il colore e la consistenza (paro delle due ultime defecazioni) non riesco a capire cosa siano questo piccolissimi filamenti rossi, che all’inizio macchiano di rosso ma poi quella macchia se continuo a con la pinzetta si sfalda e scompare, riducendoci in piccolissimi puntini.

#97
Utente 510XXX
Utente 510XXX

Salve, oggi ho riscontrato nelle feci un paio di striature rosse paragonabili a sangue, nessun segno nella carta igenica e nessun segno di sangue nell'acqua del water. Non ho mai riscontrato problemi di questo tipo l'unica cosa è che ho un po' di problemi nell'alimentazione e nel rapporto con il cibo, potrebbe entrarci qualcosa? (ho 22 anni)

#98
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Da come descrive si tratta di residui alimentari.


Cordialmente

#99
Utente 168XXX
Utente 168XXX

Buonasera, ho 38 anni abbondanti, nel 2013 mi hanno trovato uan forma di gastrite erosiva che ho curato per un periodo e che si riporpone ciclica in modo blando; da circa 15 giorni accuso dolori addominali intensi, pressochè sempre intorno alle 4 del mattino o giù di lì, nausea durante il giorno, feci simil diarrea spesso; talvolta, tempo fa, oltre al bruciore di stomaco anche prurito all'ano intenso, anche se mi è capitato raramente. Sono stato dal medico che mi ha prescritto uan cura a base di riopan ed esomeprazolo. Ho notato da circa due giorni tracce di sangue color rosso sulla carta igienica. A suo tempo ho sofferto di emorroidi, quindi potrebbero essere quelle, tuttavia la concomitanza di tutti questi sintomi assieme (che non si attenuano nonostante le medicine) mi pare sospetta: c'è da preoccuparsi per qualcosa di grave a suo avviso? grazie

#100
Utente 636XXX
Utente 636XXX

Salve dottore buonasera. Le spiego la mia situazione, sono un ragazzo di 22 anni, la settimana scorsa andai in bagno e feci uno sforzo enorme, notai che sulle feci ci stava un linea piccola rossa, premetto che le feci erano dure. Da quel giorno per 4 giorni non notai più nulla, al 5 giorno vado di nuovo in bagno e noto che ci stava un macchia piccolissima rossa, e dopo altri 4 giorni cioè oggi, vado in bagno e noto che ci sta un puntino rosso, in questi tre episodi a me sembra sangue, e mi sto iniziando a preoccupare. C'è da dire anche che a giorni vado duro e a volte e morbido. Però mi sto preoccupando, perché non ho mai sofferto di queste cose, e mi sento anche un po la pancia gonfia.
Grazie per l'attenzione

#101
Dr. Felice Cosentino
Dr. Felice Cosentino

Sanguinamento di tipo emorroidario. Si tranquillizzi

cordialmente

#102
Utente 636XXX
Utente 636XXX

Grazie mille dottore. Le posso chiedere che tipo di alimenti mangiare, anche per non avere più questo senso di gonfiore, io al momento sto bevendo tantissima acqua.

#103
Utente 636XXX
Utente 636XXX

Mi so dimenticate di dirle che le feci sono gialline.

#105
Utente 636XXX
Utente 636XXX

Le chiedo scusa. Grazie mille ancora per la risposta e per il tempo che mi ha dedicato.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche feci 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test

Contenuti correlati