x

x

Sangue nelle feci

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Gentili Dottori,
sono un uomo di 42 anni, non ho grossi problemi di salute se non quello che vado a descrivervi.

Da un pò di tempo, circa due mesi, a prescindere dall'alimentazione che seguo (adesso mangio quasi esclusivamente frutta e verdura) trovo, come accadeva in passato, sangue nelle feci. Non è evidente subito, ma il sangue divine visibile dopo un pò di tempo che le feci sono "in ammollo". L'acqua diviene un pò rossastra. E' da considerarsi sangue vivo?
Spesso inoltre soffro di emorroidi, leggere o più lievi, ho la pancia gonfia di frequente e una sensazione di malessere diffuso, a volte più evidente a volto meno. Sento che l'intestino è infiammato, e quindi ho eliminato caffè, cioccolato e latte. Occasionalmente mangio qualche dolce, altrimenti la mia dieta è costituita in gran parte da frutta, verdura, cereali e ortaggi. Ma nonostante tutto queste attenzioni nulla poco è cambiato. Spesso sangue nelle feci e pancia gonfia. Non so poi se può essere correlato, tuttavia da un pò di anni ho anche l'helicobacter pylori.
Secondo voi mi devo preoccupare? Visto che il problema si protrae nel tempo, è consigliabile una colonscopia?
Mille grazie anticipatamente a chiunque voglia esprimermi il suo parere.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Direi proprio che é consigliata una Colonscopia in quanto si tratta di un sangue "frammisto" alle feci.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio