x

x

gastrite atrofica .

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Sono una donna di 69 anni.
Circa 11 anni fa in seguito ad una gastroscopia fatta perchè da diversi mesi soffrivo di forti dolori allo stomaco, mi fu diagnosticato l'elicobbatter Piroli.
Mi fu prescritta la cura per estirparlo che io feci e, nel controllo successivo con gastroscopia l'elicobbatter risultò estirpato.
Non mi fu però detto che in seguito avrei dovuto fare controlli regolari con gastroscopie. Cosi dopo diversi anni (4 o 5) i dolori allo stomaco sono ricominciati abbastanza forti. Mi sono quindi rivolta ad un altro specialista che di nuovo mi ha sottoposto a gastroscopia dalla quale è risultato una gastrite atrofica con metaplasia intestinale completa, no elicobbater Piroli. Da allora mi è stato detto di fare una gastroscopia all'anno e la seguente cura:
Mattina: gastroloc 40 prima della colazione.
Pranzo e cena : gaviscon o riopan un'ora dopo i pasti.
Questa cura da fare sempre tre mesi si e tre mesi no, anche se non ho dolori. Ma perchè farla anche quando non ho dolori e nel tempo non sarà una cura troppo pesante?
Un mese fa circa ho fatto l'ultima gastroscopia che le allego per sottoporla alla Sua attenzione per avere consigli e chiederle ( perchè so che la metaplasia nel tempo può con molte probabilità diventare tumore ) in che percentuale io corro il rischio di tumore allo stomaco? E cos'altro potrei fare come controlli o cura? Sono un pò preoccupata!!!
La ringrazio per la Sua disponibilità.
Anna.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.5k 2.2k 88
Controlli annuale per la gastrite atrofica e metaplasia ? Terapia intermittente con IPP anche senza sintomatologia ?

Vuole un consiglio ?

Cambi medico, la stanno mettendo fuori strada.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (La Madonnina), Roma (Villa Benedetta) Calabria (Reggio-Crotone)
www.endoscopiadigestiva

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dottor Cosentino,
La ringrazio per la sua immediata risposta anche se mi permetta è poco esaustiva riguardo alle altre mie domande:
La metaplasia che interessa le mie cellule può retrocedere?
E se così non è, quanto è alto il rischio che si trasformino in un
tumore?
In quanto alla cura prescrittami , come utilizzarla ? Solo quando ho dolore o come prevenzione?
Adesso non ho più forti dolori, ho solo dei piccoli dolori in alcuni giorni. Cosa devo fare?
Di mia iniziativa per alleggerire la cura, sto prendendo solo gastroloc 40 al mattino a digiuno.
Faccio bene o male? Oppure quando non ho dolori non devo prendere niente?
Grazie per la Sua gentilezza.
Anna.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.5k 2.2k 88
Alla sua età la gastrite atrofica e la metaplasia sono aspetti normali e non vi é alcuna indicazione a controlli futuri. Al massimo può fare un controllo fra 5 anni.
Non ha sintomatologia che possa giustificare una terapia con IPP, neppure ad intermittenza.