x

x

gastrite e gastroprotettore

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni. Circa 3 anni fa ho eseguito gastroscopia in seguito a forti dolori che avvertivo spesso a livello adominale. Mi è stata diagnosticata una gastrite erosiva con presenza anche di alcune lesioni gastriche. Ho iniziato da subito terapia con gastroprotettore prima Lucen mattina e sera ma che poi mi è stato sostituito da Omeprazen 20 mg poichè ho riferito al medico che mi aveva in cura che il Lucen sembrava mi procurasse fastidio. con omeoprazolo tutto ok. Al gastroprotettore mi è stato affiancato riopan da prendere dopo i pasti e mezza compressa di Valpinax alla sera prima di andare a letto poichè si è riconosciuta componente ansiosa. Questa terapia l' ho portata avanti per circa un annetto..Dopodichè ho interrotto il Valpinax e via via anche il Riopan. Mentre ho continuato ad assumere Omeprazen che da un anno a questa parte prendo solo di mattina. Il quadro sembra essere migliorato anche se delle volte ritornano i dolori addominali ma mi rendo conto che qualsiasi stress lo somatizzo a livello gastrico. Mi chiedo se è il caso di interrompere anche Omeprazen, quando capita che lo dimentico però mi viene acidità. Non vorrei dover accettare di essere schiava a vita di gastroprotettori, visto e considerato che comunqe hanno i loro effetti collaterali. In più sono 4-5 giorni che ho una sorta di tosse e credo sia dovuta nuovamente a RGE. Cosa consigliate? Attendo risposta, ringrazio in anticipo.
[#1]
Dr. Mauro Di Camillo Gastroenterologo 3,5k 103
cara utente, dopo un anno il gastroprotettore deve sospenderlo.
può assumere alternative meno forti ma altrettanto efficaci sul sintomo.
cordiali saluti

Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio