Utente 440XXX
Salve, da alcuni anni ho tosse persistente la mattina appena mi sveglio e nausea accompagnata da conati di vomito sempre al mattino, anche se non vomito quasi mai. Ho deciso di effettuare una gastroscopia che non ha evidenziato alcun problema se non un probabile stato ansioso. La gastroscopia l'ho dovuta fare 2 volte perché la prima volta, dopo circa 12 ore senza aver mangiato, il cibo non era stato digerito, dunque credo di avere una digestione molto lenta durante la notte.

Il problema della tosse si manifesta subito dopo aver mangiato per poi mitigarsi nelle ore dopo il pasto (solitamente dura per un'oretta prima di sparire e di ripresentarsi al prossimo pasto). Il problema non si presenta se dormo fino a tardi, dunque se mi sveglio a mezzogiorno e sospetto che sia un problema legato ai tempi di digestione, dunque il mio apparato digerente impiega molto più tempo e, quando mi sveglio presto, nello stomaco c'è ancora del cibo che non è stato digerito che provoca nausea (ovviamente questa è una mia supposizione perché riscontro queste modalità con regolarità).

Il mio lavoro è molto sedentario, tuttavia mi alleno spesso correndo per circa 12 Km ogni settimana, alzando pesi da palestra e facendo stretching. La sera sto cercando di mangiare davvero poco e non cose che potrebbero richiedere un grande sforzo dal punto di vista della digestione (non fritto etc). Questa alimentazione non sembra alleviare l'effetto della nausea mattutina, anzi non cambia nulla. Ovviamente l'intera faccenda mi riempie di frustrazione oltre ad uno stato di malessere generale ma solo la mattina appena sveglio.

Spesso uso il Gaviscon con piccoli miglioramenti, però non rappresenta affatto una soluzione.

Ora la mia domanda è: come posso capire cos'ho e soprattutto a quale figura medica posso rivolgermi? A quanto pare la gastroscopia non è servita a nulla. Nel caso si tratti di una forma di ansia e stress legati al lavoro, come posso risolvere? (Non posso cambiare lavoro, non credo sia questa la soluzione).

Grazie anticipatamente,
Andrea.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sembra che abbia un rallentato svuotamento gastrico con conseguente reflusso gastroesofageo. Necessita di una terapia adeguata con procinetici ed antisecretivi.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it