x

x

Battito irregolare dopo digestione e debolezza

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Salve, da una settimana dopo ogni pasto (ma soprattutto dopo pranzo) sento un battito irregolare del cuore (nel senso che mi accorgo del battito che solitamente invece dovrebbe passare “ inosservato” ) e qualcosa come un blocco o rigidità all’altezza dello stomaco. I pasti sono normali, un primo, una fetta di carne e frutta, alla sera anche meno.

Il primo giorno che si è verificato (mezz’ora dopo pranzo) al lavoro ho avuto un forte senso di svenimento e debolezza. Nei giorni successivi questo si è verificato in modo ridotto ma comunque tangibile.
Ho misurato la pressione ed è molto simile a quella a riposo, non sento nausea né inappetenza.

Sto prendendo vitamine tutte le mattine e fermenti lattici visto che nei giorni precedenti alla prima manifestazione ho avuto diarrea per due giorni che poi è scomparsa. Non sto prendendo alcuna medicina.
Cosa mi sta capitando?

Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Si tratta di reazioni riflesse gastro-cardiache senza alcuna conseguenza. In casi particolari si può arrivare alla sindrome gastro-cardiaca:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-la-sindrome-gastro-cardiaca-o-sindrome-di-roemheld.html

Cordialmente
Felice Cosentino - Milano


.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della celere risposta.
Quindi come mi consiglia di agire in prima istanza ? Quali esami fare anche per escludere altre eventuali patologie?
Premetto che non sento acidità o reflusso, come posso quindi evitare, come dice lei, di "arrivare alla sindrome gastro-cardiaca" ?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Deve mangiare più lentamente ed assumere qualche procinetico prima dei pasti.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve, al pronto soccorso mi hanno diagnosticato una gastrite.
Cura: 7 giorni 2 compresse da 20 di pantoprazolo, poi solo più una. E anche levosulpiride.

Ho iniziato questa cura, ho avuto qualche miglioramento ma dopo una settimana il fastidio è tornato in modo abbastanza importante (però non come all'inizio).
Di pantoprazolo posso tornare a prenderne 40 al giorno? Se si, fino a quando?
La levosulpiride devo continuarla o posso interromperla o sostituire magari con Domperidone (che ne ho a casa)?

Grazie
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Può continuare e raddoppiare la dose della pantoprazolo. La levosulpiride può sostituirla con il domperidone.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta. Visto che mi è stato prescritto anche il sucralfato, come posso organizzare i 3 medicinali durante la giornata perché siano più efficaci? Quali prima e dopo i pasti principali o al mattino?
Perché c'è scritto che il sucralfato può inibire l'azione di altri farmaci nel giro di 2 ore dopo averlo preso.
Grazie
[#7]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Pantoprazolo e levosulpiride vanno assunti prima dei pasti e gli antiacidi dopo.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Quanto tempo si impiega a guarire da una gastrite dovuta all'uso di farmaci cortisonici? O almeno, dopo quanto tempo non si sentono più i problemi legati alla gastrite (spossatezza dopo la digestione, senso di pesantezza allo stomaco)?
Grazie
[#9]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
È impossibile rispondere. Ogni persona ha i suoi tempi......

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio