Utente 462XXX
Buongiorno dottori vi scrivo per avere un ulteriore parere ai diversi sintomi che ormai ho da un mese e 10 giorni.
Intorno al 20/07 ho iniziato ad avvertire un bruciore/prurito in gola strano, sensazione di nodo in gola, di qualcosa che non va ne giù ne su e contrazione sotto il mento a cui inizialmente non ho dato peso, nei giorni seguenti non smetteva di andar via e oltre al bruciore alla gola e tutto il resto mi è andato via completamente lo stimolo della fame (che solitamente ho ogni 3 ore), così decido di andare dall'otorino che mi effettua una laringoscopia e mi diagnostica un edema della mucosa aritneoidea come da reflusso esofageo dandomi esomeprazolo 20 al mattino. Inizio la cura, i bruciori non passano e inizio anche ad avere problemi di digestione così da non riuscire a mangiare niente visto il non appetito. Effettuo un eco addome che non riscontra niente se non un po' di liquido nel douglas. Vado da un gastroenterologo che mi fa una gastroscopia da cui non emerge nulla se non una gastrite cronica in fase quiescente. Mi aumenta la cura con esomeprazolo 40 mg al mattino.
Dopo qualche giorno mi va via completamente la voce per poi tornarmi dopo una settimana con parecchio catarro.
La cura è stata iniziata il 5/08 e ad oggi io continuo ad avere bruciore/prurito in gola, tosse,senso di contrazione alla gola (sotto il mento e alla base del collo), bruciore e mal di stomaco e continuo a non sentire la fame in nessun momento della giornata, difficoltà digestive, bruciore alla lingua e molta salivazione.
Cercando su internet ho associato i sintomi al reflusso laringo faringeo ma mi chiedo come sia possibile che ad oggi non si siano attenuati i sintomi e come possa darmi problemi anche dal punto di vista digestivo e sopratutto riguardo l'appetito e lo stimolo della fame.
Mi chiedo cosa possa essere e quali analisi o esami posso fare perché tutti questi sintomi sono davvero fastidiosi, grazie mille e buona giornata!

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Realmente i sintomi sono da reflusso, ma se non sono controllati dall'esomeprazolo c'è da sospettare che lei sia resistente a tele categoria di farmaci. Dovrebbe eseguire la titolazione della gastrinemia (prelievo di sangue) sotto terapia per valutare tale eventuale resistenza. In attesa possono essere utili degli antiacidi e accorgimenti alimentari.

https://www.medicitalia.it/salute/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/44-reflusso-gastroesofageo.html

Cordialmente
Felice Cosentino - Milano

.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 462XXX

Si sto assumendo anche esoox dopo pranzo e cena.
Ma è possibile a 22 anni soffrire di questi disturbi, pur facendo molto sport e mangiando sano? E sopratutto il reflusso da problemi anche digestivi e di inappetenza?
Comunque quando ho effettuato la gastroscopia ero sotto cura con esomeprazolo da 20 mg e dalle biopsie l'hp è risultato negativo, ho letto che potrebbe essere un falso negativo quindi mi chiedo questi sintomi potrebbero essere associati anche alla presenza di tale batterio nello stomaco?
Comunque grazie del consiglio provvederò ad effettuare tale analisi.

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per l'helicobactere può eseguire la ricerca dell'antigene fecale che non necessita della sospensione dei farmaci.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 462XXX

Perfetto provvederò ad effettuarlo.
Il medico di base mi aveva fatto fare il test della calprotectina nelle feci ed è risultato 185 quando dovrebbe essere inferiore a 50. Questo valore cosa significa e come va interpretato? Potrebbe essere correlato all'inappetenza? (non ho avuto problemi intestinali in questo mese tranne due episodi di diarrea) Grazie mille.

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessun collegamento con l'inappetenza e non ne terrei conto di tale dato.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 462XXX

Va bene grazie dottore. La mia più che inappetenza è una sensazione strana, non sento mai lo stimolo della fame durante la giornata (il solito brontolio) ma ora a colazione pranzo e cena riesco a mangiare tranquillamente le quantità che più o meno ho sempre mangiato, mi chiedo cosa potrebbe essere? Questa sensazione è arrivata dopo qualche giorno che il mio bruciore alla gola si faceva insistente e di conseguenza in concomitanza con l'assunzione dell'esomeprazolo. È possibile che tale farmaco possa provocare questa controindicazione?

[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo anche tali farmaci possono avere degli effetti collaterali.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 462XXX

Salve dottore ho interrotto l'esomeprazolo da due giorni ma continuo a non sentire fame. Ho provato anche i procinetici ma niente. A cosa potrebbe essere dovuto? Sono ormai due mesi e inizio ad essere preoccupata.. non ho mai avuto nessun problema di stomaco e nessuno mi da spiegazioni

[#9] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Provi eventualmente con la levosulpiride prima dei pasti.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente 462XXX

Salve dottore ho eseguito il prelievo del sangue (gastrina) sotto terapia con IPP ed è risultata nella norma, questo significa che a me l'esomeprazolo non funziona giusto?
Altra cosa, mi hanno fatto fare il test del sangue occulto nelle feci ed è risultato positivo, cosa potrebbe essere?

[#11] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Significa che il farmaco non funziona. Per la presenza del sangue occulto dovrà decidere il suo medico se sono necessari ulteriori accertamenti.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente 462XXX

Salve dottore le riscrivo perchè a distanza di 3 mesi non sono ancora riuscita a risolvere tutti questi malesseri e non so più che cosa fare o a chi rivolgermi.
Ad oggi i miei sintomi sono:
-saliva che scende lentamente in gola e alla deglutizione da fastidio
-sensazione di avere sempre qualcosa in gola
-dolore e bruciore al torace/petto e a volte fitte che arrivano fino in gola
-sensazione di blocco in gola quando inspiro
-sensazione di avere la gola fresca e di liquido che scende dietro la gola
-bocca e lingua che bruciano (pizzicori)
-rutti che fanno fatica ad uscire e si strozzano in gola
-bruciore di stomaco
-almeno una volta al giorno ho rigurgiti che sanno di vomito
-Stimolo della fame che si presenta raramente

Oltre a questi sintomi da un mese a questa parte ho iniziato ad avere formicolii al viso (sopratutto vicino all'occhio destro), alla testa, male al collo e schiena alta.
Male sotto il mento e alla mascella come fosse paralizzata.
Inoltre ho iniziato ad avere strani mal di testa mai avuti che durano all'incirca due ore con pressione alla nuca fronte e naso e senso di sbandamento.

Ho eseguito:
-esami sangue generali:negativi
-esame urine: negativo
-otorino con laringoscopia: edema della mucosa aritneoidea come da reflusso
-gastroscopia: gastrite cronica in fase quiescente
-rx torace:negativo
-ECG:negativo
-eco addome:negativa

Tra poco effettuerò manometria esofagea e ph impedenziometria delle 24h sotto consiglio del gastroenterologo.

Tutti i sintomi che ho possono essere la causa di un problema di natura neurologica?
o i sintomi del tratto digerente sono assimilabili tutti al solo reflusso? questo può portare anche a una diminuzione dell'appetito? gli altri sintomi neurologici sono scollegati agli altri?

La ringrazio per l'attenzione e le chiedo se ha qualche consiglio da darmi per risolvere la situazione definitivamente o effettuare altre analisi o esami diagnostici.

[#13] dopo  
Utente 462XXX

Salve dottore le riscrivo nuovamente per aggiornarla..Ho effettuato manometria esofagea e Ph impedenziometria delle 24h entrambe con esito negativo quindi da quanto ho capito tutti i miei sintomi non sono imputabili a reflusso.
Ho effettuato anche una visita neurologica per i formicolii alla testa e la pressione sul naso con esito negativo (dicendomi che nel caso continuassero i sintomi di fare una RM).
Ora mi chiedo visto che sono più di 3 mesi che ho questi sintomi a chi potrei rivolgermi? Non riesco proprio a capire a cosa possano essere dovuti..
Le riepilogo i sintomi ad oggi:
-sensazione di gola fresca e bagnata
-liquido che scende dietro la gola
-bruciore/pizzicore alla lingua
-sensazione di avere del muco sempre in gola, come se ci fosse qualcosa
-male alla gola
-male/tensione sotto al mento
-A volte rigurgiti acidi e con pezzetti di cibo (per questo pensavo fosse tutto imputabile al reflusso)
-formicolii al naso, vicino all'occhio destro e alla fronte
Mi può dare qualche consiglio in merito?

Grazie mille!!!

[#14] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha problemi di masticazione, ai denti ? Pregressi interventi in tale distretto ?
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#15] dopo  
Utente 462XXX

Mi stanno uscendo i denti del giudizio ma non mi fanno male e no nessun problema di masticazione cioè mentre mastico non mi fa male ma durante la giornata ho questo fastidio sotto la mascella/mento insieme a tutto il resto.
L'unica cosa che ho fatto con i denti è stato mettere l'apparecchio due anni fa e lo metto tutt'ora di notte, ho provato anche a non metterlo ma non cambia niente.

Un altro sintomo che ho scordato di dire è quello di sentirmi sempre sazia cioè sento molto raramente lo stimolo della fame e ho qualche bruciore/mal di stomaco ogni tanto però riesco a mangiare tutto tranquillamente.

Il fatto che l'otorino a luglio mi avesse trovato l'edema della mucosa aritneoidea da reflusso e che la Ph impedenziometria delle 24h sia negativa cosa significa? Potrebbe esserci reflusso anche con questa negativa o è una cosa impossibile?
Il motilista che mi ha effettuato l'esame ha detto che siamo distanti anni luce da reflusso e che anche se quel giorno non ho avuto un reflusso patologico comunque la mucosa avrebbe dovuto dare risultati borderline invece è tutto perfetto.
Chiedo questo perchè ho tutti i sintomi pari pari del reflusso laringo faringeo tranne la tosse.
Inoltre mi è stata trovata dalla gastroscopia una gastrite cronica in fase quiescente e ho 22 anni.. questa potrebbe dare sintomatologia?
Potrebbe essere la causa dei bruciori e mal di stomaco e di qualche reflusso acido ogni tanto che mi ha portato ad avere tutti questi sintomi?
Cioè, un reflusso acido con pezzetti di cibo ogni qualche giorno può portare ad avere i sintomi da reflusso pur avendo una Ph impedenziometria delle 24h negativa?

Oppure, esiste una patologia che da sintomi simili a reflusso laringo faringeo?

Grazie e scusi le mille domande ma vorrei tornare ad avere la mia vita di prima in cui era sana come un pesce!