Utente
Buongiorno a tutti,
dopo 15 anni di fastidi e dolori, in seguito ad un recente peggioramento, ho deciso di prenotare una gastroscopia e colonscopia in sedazione profonda (poiché sono un soggetto abbastanza ansioso), sono però molto spaventata e l'esame è tra un mese, quindi sto vivendo la cosa abbastanza male.
Il mio medico mi ha detto di non interrompere la terapia col peptazol 40 mg ma io ho letto che deve essere interrotta almeno un mese prima per verificare la presenza dell'helycobacter pilori, nonostante questa mia perplessità mi è stato detto che si può vedere comunque senza interrompere la terapia, è vero?
Inoltre sto leggendo su internet di persone che sono rimaste in coma o si sono dovute operare successivamente per perforazione del colon dovuto alla colonscopia, la cosa mi spaventa molto perché soffro di dolori molto forti al fianco sinistro, probabilmente dovuto al passaggio delle feci e dell'aria, ho il terrore di svegliarmi per il dolore, è una cosa possibile? Ho anche paura di avere un colon molto irritato e tortuoso e quindi di rischiare maggiormente perforazioni.
Infine è una cattiva idea svolgere entrambi gli esami nella stessa giornata? Mi è stato detto di stare tranquilla a riguardo.
Mi scuso per le domande, forse banali e sciocche, ma io sono veramente molto spaventata.
Grazie mille comunque e buona giornata.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Puo' proseguire la terapia ,le complicanze esistono ma sono rarissime ed eseguire gli esami nella stessa seduta e' un'ottima idea. Tranquilla.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta dottore,
solo una piccola curiosità, il medico che mi effettuerà la gastroscopia mi ha confermato che potrà comunque avere l'esito di helicobacter anche se proseguo la terapia col pantoprazolo 40 mg fino al giorno dell'esame, me lo ha confermato anche il mio medico di base, ma allora perché leggo pareri discordanti in rete nei quali leggo della necessità di interrompere la terapia 10 giorni (o addirittura 4 settimane) prima?

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non saprei
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it