Utente 566XXX
Salve, vorrei gentilmente avere un parere medico sulla mia situazione. Ho effettuato un test per le intolleranze alimentari sul sangue, che misura la quantità di IgG specifiche di diversi alimenti. Tra le voci vi era latte vaccino che è l’unico alimento a cui è risultato un valore positivo. Nello specifico il latte vaccino risulta >25 (UA/ml) e dalla leggenda proposta, un valore superiore al 25 è da ritenersi positivo con grado +3. Successivamente mi sono sottoposta anche al Breath test per il lattosio, il quale è risultato negativo. Alla luce di questi risultati, mi chiedo se sia possibile essere intolleranti ad altre componenti del latte vaccino pur non essendo intolleranti al lattosio. È giusto precisare che ho sospettato questa intolleranza a causa di diversi sintomi quali: dolore addominale, ventre gonfio, accumulo di aria e forti crampi alla pancia e allo stomaco e alcuni episodi sporadici di diarrea; e da bambina soffrivo molto spesso di coliche notturne. Inoltre periodicamente mi sono uscite diverse bollicine sulla pancia, simili a dei brufoletti che mi causavano un leggero prurito e bruciore. Tali bollicine sono scomparse da quando ho autonomamente limitato il consumo di latte e latticini. Inoltre soffro di un’acne papulo-pustolosa da lieve a moderata, da circa due anni e mezzo (attualmente ho 23 anni) e sono in cura dal dermatologo da piu di 2 anni senza aver mai ottenuto risultati significativi, solo leggeri miglioramenti. Mi chiedevo se il problema di acne potesse essere dovuto anche all’intolleranza alimentare. Per concludere, come devo comportarmi alla luce dei risultati sopra esposti? Cosa posso effettivamente può darmi fastidio del latte, non essendo intollerante al lattosio? Mi consiglia qualche visita specialistica in particolare? La ringrazio per l’attenzione e il tempo che mi dedicherà, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Fermo restando che i tests di intolleranza alimentare non hanno base scientifica, si può essere allergici alle proteine del latte.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia