Utente 567XXX
Salve cari medici e grazie dell'aiuto che date online gratis.
Vi parlo di me, sono un 18enne in sottopeso, non grave ma un corpo che non è ancora messo benissimo, ex anoressico e fortemente depresso dopo una situazione familiare disperata e l'abbandono di mio padre con una nuova famiglia. Nonostante abbia sempre cercato di far vedere il lato più forte di me purtroppo m'iniziai a deprimere e non mangiare più. Ora sto meglio ma purtroppo la mia depressione e rabbia, come sostengono molti psicologi la tramuto dal non mangiare ad essere ipocondriaco e pauroso di tutto.
Provo a non pensarci lavorando, sono un barbiere e per fortuna sono uno dei migliori della città, ovviamente fra i giovani e lavoro in un grande negozio dove taglio 20-30 capelli al giorno. Ieri ad un negozio di periferia, uno dei migliori comprai 120 g di mozzarella di mucca. Dopo averla mangiata io la provò anche un mio amico dicendo che era leggermente amarognola e che non gli piaceva, nella mia testa iniziò già una paura che non fosse buona, che fosse acida e-o avariata. Mi ha preso il panico perchè il mio corpo già è deboluccio non vorrei prendere altre problematiche (intossicazione o problemi) . Quando sono tornate mia madre e mia nonna l'ho fatta assaggiare anche a loro, mia nonna sostenne che non era una delle migliori, mia madre più fissata di me disse ch'era diversa, ma ottima e non assolutamente avariata o scaduta.
Sono passate quasi 19-20 ore, accusai un pò di acidità di stomaco che si risolse con una camomilla presa a lavoro. La sera nulla, stamattina sono andato in bagno regolarissimo. Temo ancora però di prendere qualcosa.. . perchè lessi che spesso nemmeno dopo le 24 ore uno può stare tranquillo, scusate lo sfogo e la paura, che cosa posso fare? che pericoli corro?
Grazie, care cose

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nessun rischio. Lieve acidità del latte!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 567XXX

Salve gentile dottore.
Approfitto della sua gentilezza e preparazione per farle altre 2 domande
1 non corro nessun rischio anche se ne ho mangiato 120-130 grammi? solo aciditá dovuta al latte? se era andata a male i sintomi sarebbero gia apparsi?
2per il futuro dato che molto probabilmente a vivere da solo piu vicino a dove lavoro, quali sono i segnali per capire che un latticino è andato a male?
Alla fine dei conti posso stare tranquillo, era un aroma?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) nessun rischio
2) l'odore, la consistenza, la presenza di muffa

cura la sua ansia o vivrà una vita terribile.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 567XXX

Dottore, lei ha ragione...purtroppo io non sono cosi è il mio passato che m'ha reso debole e m'ha fatto diventare cosi. Comunque sono in cura all Asl locale e vi posso assicurare che sto molto meglio rispetto a prima.
Un ultima cosa è normale che nonostante successivamente abbia preso una camomilla e mangiato su roba asciutta quell aciidta m ha lasciato un bruciore in gola? dopo quel periodo di reflusso è una cosa soggettiva e non preoccupante? io da piccolo sono molto sensibile con lo stomaco.
Dottore che dirle, spero di risolevere la mia situazione e stare meglio e non preoccuparmi per ogni cosa ma in generale tornare a mangiare e vivere come prima. Per fortuna che cu sono persone come lei, come i miei amici e come i medici che mi stanno aiutando.
La ringrazio per il consulto.