Utente 581XXX
Buonasera...mi chiamo Roberta, ho 51 anni e da un anno ho diagnosi di morbo di Chron.
ileo terminale Sono in fase attiva da un mese e in seguito ad un dolore fisso al fianco destro che si riflette dietro la mia gastro mi ha fatto eseguire una tac addome.
il risultato è il seguente:
SI APPREZZA UN IMPORTANTE ISPESSIMENTO PARIETALE DA INFILTRAZIONE FLOGISTICA TRANSMURALE A TUTTO SPESSORE A LIVELLO DELL'ULTIMA ANSA ILEALE PER UN ESTENSIONE DI CIRCA 10CM CON DIFFUSA CRIPTITE E MICROASCESSI CRIPTICI E DIFFUSO INFILTRATO INFIAMMATORIO CRONICO DELLA LAMINA PROPRIA IN RELAZIONE ALLA NOTA MALATTIA DI CHRON.
SI EVIDENZIA INOLTRE LA PREENZA DI MINIMA FLADA FLUIDA 5MM PERIVISCERALE IN FOSSA ILIACA DESTRA.

Chiedo un parere.
il responso è il seguente.

IL QUADRO DEPONE PER MALATTIA DI CHRON IN FASE DI SEVERA ATTIVITA'.

Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Come abbiano fatto a vedere gli ascessi criptici con la TC è un mistero!!!!!!
Cosa vuole sapere?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 581XXX

Volevo semplicemente un parere..Al centro MICIda quando il morbo si è riattivato mi stanno curando con Mesalazina800x3,deltacortene da 1CP a scalare e intesticort x3 . Siccome il miglioramento è lentissimo mi chiedevo se ho bisogno di altro oppure è sufficiente cosi..inoltre volevo spiegazioni sull'esito tac. Cosa comporta la falda fluida..Ho l'appuntamento all'ambulatorio MICI venerdi prossimo..

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La falda fluida è indice di infiammazione.
Io proverei, se possibile, terapia biologica visto che la normale terapia controlla poco la malattia.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 581XXX

Grazie dottore. Perlomeno c'è la possibilità di una nuova strada..anche se il morbo di chron mi sta davvero cambiando la vita. Buona giornata e ancora grazie.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La malattia di Crohn è una patologia difficile da gestire ma oggi abbiamo molte armi.
La terapia biologica, quando si può attuare, offre ottimi risultati.
Mi aggiorni se le fa piacere.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 581XXX

Grazie infinite ...sicuramente le scrivo così la aggiorno. Buona giornata

[#7] dopo  
Utente 581XXX

Buongiorno dottore..volevo aggiornarla sulla mia situazione..La mia ge dopo la tac mi ha dato la seguente terapia: deltacortene 25 2cp x 10 gg poi 1 cp x 10 gg poi 3/4 x 10 gg e 1/4 per altri 10 gg poi passerò all'aziatioprina. I associazione mesalazina 800 x 3 e intesticort 2 cp. Ho visto gli effetti collaterali dell'immunosoppressore... Lei che ne pensa?Grazie..

[#8]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
È una possibilità che spesso da ottimi risultati.
Occorre provare.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#9] dopo  
Utente 581XXX

Grazie...Ho solo timore degli effetti collaterali...O forse sono solo sfinita da una malattia che non mi da tregua...

[#10]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Anche mesalazina e prednisone hanno importanti effetti collaterali.....
Non deve farsi travolgere dalla malattia.
Si tratta solo di trovare la terapia corretta per lei.
Spesso occorre più di un tentativo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#11] dopo  
Utente 581XXX

...Sto facendo del mio meglio per reagire..ma un anno di ..nausea..mal di testa..mal di pancia...difficoltà lavorativa..e tutto ciò che comporta questa malattia mi ha messo a dura prova...La ringrazio per l'aiuto e l'aggiorno presto..