Utente
Buongiorno esimi,
Da quando hanno ritirato la ranitidina, è stato un problema.

Dopo sette mesi di non terapia se si eccettuano i farmaci tampone, presento questo problema da qualche giorno.

Dolorabilita' addome superiore, bruciore alle scapola e centro schiena.

Unico accertamento nel merito risale al 2012 (gastroscopia negativa e diagnosi di reflusso)
Può essere la gastrite a provocare questi dolori?

E cosa posso fare per risolvere?

Grazie mille anticipatamente.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di un disturbo aspecifico e non chiaramente da reflusso anche se non può essere escluso. Sarebbe quindi utile un controllo gastroscopico


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Speravo mi rispondesse lei, come speravo di non avere indicazioni ad eseguire l'esame indicato.
Ma l'esofago se "ammalorato" non da anche altri .....sintomi!?
Può essere utile indicare che controllo l'attuale sintomatologia con gaviscon compresse?
Mi potrebbe indicare , se c'è un sostituto valido della ranitidina?
Grazie mille.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo non ci sono farmaci sostitutivi della ranitidina. Provi con i nuovi prodotti a base di acido ialuronico
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Proverò!
C'è comunque una novità.
Come avevo scritto precedentemente erano sette mesi che non prendevo nulla per il reflusso.
Stamattina rimettendo in ordine il cassetto dei medicinali, ho reperito due confezioni di ranitidina. Ovviamente non scadute.
Avevo letteralmente dimenticato di averle acquistato poco prima del ritiro avvenuto a scopo precauzionale.
Io a sto punto riprendo la terapia, ovviamente fino a che non finiranno le due scatole.
Ora, mi rendo perfettamente conto che è una mia decisione, ma molto francamente, le due scatole non sono state prodotte in India (dove invece è nato il problema delle nitrosammine) e poi mi hanno detto che il rischio di effettiva contaminazione è davvero trascurabile qualora fosse effettivamente presente.
Lei che ne pensa, esimio?
Anche se sono quasi certo che su questo non potrà rispondere .
Cari saluti.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Anch'io assumo ranitidina all'occorrenza avendone una scorta.....
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Grande Professor Cosentino....!
La stimo!

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Grazie. Mi stia bene.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it