Utente
Buongiorno,
È da diversi mesi che combatto con problemi alla deglutizione solamente della saliva da una parte della gola.


Mi sono sottoposta a visita orl con fibrolaringoscopia e inizialmente mi è stata diagnosticata una marcata iperemia della laringe posteriore causata da probabile reflusso.

Ho effettuato una cura di un mese con Pantorc 40 mg al mattino e Gerdoff 2 volte al gg e al secondo controllo con Fls la laringe è risultata tornata alla normalità.


Nonostante ciò, periodicamente e in maniera altalenante, senza nessuna correlazione con i cibi, continuo ad accusare una contrazione monolaterale durante la deglutizione della saliva.

Come se il muscolo che raccoglie la saliva per poi mandarla giù fosse contratto tanto da tirare come un elastico e farmi sentire un nodo in gola.


Ho pensato che a questo punto possa essere un problema motorio o gnatologico ma sono un po’ confusa perché dopo due Fls non saprei che altra visita effettuare.


Mi rivolgo a voi per avere un consulto su altre tipologie di visite che possono aiutarmi a risolvere il problema
Grazie mille

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Certo che è un problema motorio, ma quasi sicuramente provocato dal reflusso. Lo ha dimostrato l' otorino e il fatto che i sintomi siano regrediti dopo una terapia antireflusso. Non credo che servano altri esami. Dovrebbe, invece, rifare un altro ciclo ( più cicli se necessario) con gli stessi farmaci .
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Gentile Professore, innanzitutto la ringrazio della risposta tempestiva.
In effetti mi ha perplessa che L’ otorino mi abbia fatto sospendere il Pantorc, ma considerato che al momento la laringe è apparsa sana all esame, non ha voluto proseguire con la cura.
A questo punto mi consiglia di rivolgermi ad un gastroenterologo per approfondire la questione e farmi prescrivere una terapia adeguata? Quanto tempo comportano i cicli per una regressione a lungo termine?

La ringrazio nuovamente

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non c' è bisogno. Riprenda la terapia con il farmaco inibitore dell' acidità ( IPP ) anche per due o tre mesi, poi vedremo.
Prof. alberto tittobello