Utente
Buonasera,
Vorrei chiedervi un parere sul seguente referto.



"Fegato di dimensioni nei limiti con profili regolari ed ecostruttura disomogeneamente iperecogena in rapporto a steatosi con areole ipoecogene a margini sfumati in sede pericolecistica e periportale suggestive per "aree di risparmio-fegato meno steatosico".
Con i limiti della steatosi non riconoscibili lesioni focali a carattere sospetto.
Colecisti normodistesa alitiasica.
Regolare il calibro delle vie epatiche"

Il 20/07 le transaminasi erano perfette.

Il 18/09 Ast 45, Alt 49.


Mi è stato suggerito di consultare urgentemente un gastroenterologo.

Voi cosa ne pensate?
È un referto preoccupante?
Si può pensare a tumori o epatiti pericolose?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non vedo allarmismi. Nessun tumore, solo un fegato steatosico (grasso) da gestire con il gastroenterologo ( ma soprattutto con dieta e attività fisica)


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. Cosentino,
Il problema è che non posso mangiare niente di grasso per via del reflusso che ho da due anni, sono astemia e non fumo.
Può essere dato da farmaci?
Ho preso un'integratore con 50 mg di niacina per 30 gg. Può essere stato quello la causa?
Grazie

[#3] dopo  
Utente
Mi scusi dottore, ho scritto un dato errato. 18/09 ast 45 alt 89.
Bilirubina totale e indirette alte ma <2
Grazie

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla di allarmante, si affidi però al gastroenterologo/epatologo
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottore,
La ringrazio per la risposta.
Cosa ne pensa dell'integratore a cui facevo riferimento? Può essere un problema causato da dosi superiori a quelle consigliate?
Inoltre i miei esami del fegato sono sempre stati nella norma, in quanto devo controllarli ogni tre mesi insieme a quelli della tiroide. Essendo sempre stati normali, poteva già esserci una steatosi oppure la steatosi compare quando gli esami iniziano ad essere alterati?
Grazie

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non vedo allarmismi. Nessun tumore, solo un fegato steatosico (grasso) da gestire con il gastroenterologo ( ma soprattutto con dieta e attività fisica)


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it