Utente
Salve dottori.

Da circa 21 giorni sono in cura con paroxetina a causa di una forma di depressione che mi è venuta a causa della perdita di ogni certezza dopo il lockdown.


Da quando assumo paroxetina (20mg al mattino) sto male la notte e volevo capire se può dipendere da quello.
Mi spiego.
La paroxetina mi ha dato forte nausea e inappetenza, il curante mi ha detto di resistere che sarebbe passata.
Ho resistito e ora va meglio ma purtroppo mangio molto meno del solito, ho perso 4 kg in 3 settimane.
Quando mangio sto bene e spesso calmo i crampi allo stomaco con un biscotto.
Ogni tanto la notte però mi sveglio con dei crampi, una sorta di buco allo stomaco con rumori e molta aria nello stomaco con episodi di vomito dove vomito solo succhi gastrici.
Mi capita sempre e solo la notte.
A causa dell inappetenza e la perdita di peso, mangio solo a oranzo e a cena e spesso sto male quando sto troppo a digiuno in questo periodo.
Prima andavo in palestra e quindi mangiavo molto di più.
Non ho mai fatto colazione ma mangiavo abbondante pranzo e cena e facevo vari spuntini.

Ora mi chiedo questo vomito notturno può essere dovuto al cambio di metabolismo piuttosto che alla perdita improvvisa di peso e che sia solo un segnale che il corpo mi sta richiedendo cibo perché non ha sufficiente energia?

So che dovrei farmi vedere ma al momento vorrei capire se può essere un fattore che dipende da una dieta sbilanciata in modo da poter risolvere io il problema senza farmaci dato che già sono imbottito.
Il curante dice che non è la paroxetina perché se fosse colpa sua mi darebbe vomito dopo l assunzione.
Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
I sintomi descritti sono tutti contemplati tra gli effetti collaterali della paroxetina.
Ne deve parlare subito con chi ha prescritto il farmaco.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore.

Ne ho parlato con il medico curante che è stato colui che mi ha prescritto la paroxetina e mi ha detto che secondo lui non ha a che fare con quello, perché la paroxetina la assumo al mattino e sto male la notte quando il farmaco ormai è più che assorbito ma che più che altro potrebbe essere reflusso. A seguito della prescrizione del curante mi sono comunque rivolto a uno psichiatra il quale mi ha detto la stessa cosa e di avere pazienza che la nausea passerà. Preciso che assumo gastroprotettore mezz ora prima della paroxetina e prendo un antiacido prima di andare a letto su consiglio del farmacista.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se legge il bugiardino del farmaco vedrà che è come le ho detto.......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia