Follow up gastrite dopo egds

Buongiorno,
un mese fa mi sono sottoposto a EGDS in seguito a sintomi compatibili con reflusso gastroesofageo con sintomi faringo/laringei.


E' risultato tutto nella norma salvo: "STOMACO: lieve iperemia diffusa".

E l'esito delle biopsie è "Campioni di mucosa gastrica dell' area di transizione ossintico-antrale con angiectasie e minima
flogosi linfomonocitaria della lamina propria".


Il mio medico di base mi ha dato 20mg di omeprazolo per 30gg.

La mia domanda è: di fronte a quella che capisco essere una leggera gastrite, quale è il follow up?
Capisco che sia una infiammazione lieve, ma credo non sia bene che rimanga li.
Come faccio ad essere sicuro che la situazione si sia risolta?
Serviranno altri esami nel tempo?
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66k 2,1k 87
Si tratta di una normale e "fisiologica" gastrite istologica. Non ha necessità di follow up

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott. Cosentino,
la ringrazio per la fulminea e rassicurante risposta!
Le chiedo, per mia curiosità e a beneficio di eventuali altri lettori, se volesse chiarire meglio il concetto: intende che è una cosa che "può capitare" e se ne va così come e venuta? O che potrebbe essere lo "stato normale" del mio stomaco e sarà sempre così? O altro che non ho capito?

Grazie ancora.
Cordiali saluti.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa