Formazione ipoecogena pancreas in ecografia: rm negativa

Salve, ho 30 anni.
Mi permetto di disturbarVi perchè sto vivendo davvero un brutto momento sperando di ricevere da qualcuno di voi una risposta plausibile al mio problema.
In breve: dall'inizio di gennaio ho una digestione lenta con "peso" sullo stomaco che va via la sera.
Faccio a distanza di un mese una ecografia presso il mio medico di base che riscontra tre formazioni ipoecogene al pancreas (16 - 19 mm ellisoidale).
Faccio una RM e una seconda ecografia presso un centro di diagnostica per immagini con il seguente referto: ] indagine condotta con sequenze turbo Spin Echo assiali e coronali T2 e T2 con soppressione del segnale adiposo, scan assiali FFE T1 DUAL e scan assiali pesate in diffusione completato da scansioni colangiografiche.
Nessuna rilevazione di alterazioni focali del parenchima epatico ad eccezione di millimetriche formazioni cistiche nel lobo destro e sinistro.
Non sono dilatate le vie biliari intra ed estra-epatiche.
Il pancreas conserva regolare morfologia e segnale; non alterazioni focali nè restrizioni della diffusione nel suo contesto.
Normale il decorso e il calibro del Wirsung.
Entrambi i reni in sede, regolari dimensioni e contorni.
Regolare lo spessore parenchimale.
[ Intanto avevo già prenotato una seconda ecografia presso un oncologo che nonostante la lettura della RM negativa riscontrava anche lui una sola formazione di 20 mm ellissoidale non definendo di cosa poteva trattarsi.
Le analisi dettagliate e specifiche relative al pancreas che faccio sono tutte nella norma (non le allego perchè sono molte e non saprei quale parametro potrebbe essere di interesse), e la digestione man mano sta rientrando quasi completamente con una alimentazione più leggera.
Non ho febbre, non mi sento male, ho avuto solo un episodio di vomito con un po' di febbre circa 15 giorni fa ma lo reputo dovuto ad una influenza.
Come farmaci assumo da anni sereupin 20 mg e frontal.


Mi auguro di avervi dato quanto utile per formulare una Vostra opinione.
Sono davvero preoccupato.
Cosa potrei fare altro?
Grazie.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 23,4k 917 12
Se anche lei avesse visto pancreatiche, nulla avrebbero a che fare con i disturbi citati che sembrano gastrici.
Si faccia visitare da un gastroenterologo così da poter, dopo la visita, programmare eventuali esami diagnostici.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua celere e cortese risposta. Sicuramente a questo punto seguirò il consiglio di una indagine a livello gastrico. Come può spiegare i diversi esiti tra ecografia ed RM invece? La confusione nel sapere se ho meno quelle lesioni è molta. Un dubbio che mi tiene preoccupato. Grazie
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 23,4k 917 12
Deve chiedere a chi ha fatto gli esami.......
La RMN, in linea di massima, è più affidabile.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio