Bozzo addome

Buonasera!!
Ad aprile 2020, in seguito a un esercizio fisico, premetto che non facevo esercizi da molto, il giorno dopo ho notato a livello dell’epigastrio a sinistra, 3/4 dita sotto il seno, un bozzo.
Magari questo bozzo era già presente ma l'ho notato solo il giorno l'allenamento.
L'ho notato perché dopo l'allenamento oltre al solito dolore muscolare ho sentito delle piccole fitte che di solito non mi capitava di avere.
Premetto che sono lievemente in sovrappeso e che a livello dell'addome alto ho sempre avuto un po' di grasso.
Dopo essere stata dal mio medico curante ho fatto una visita con un chirurgo che mi ha prescritto un’ecografia della cute e sottocute.

Nel referto ambulatoriale ha scritto: Ob addome: trattabile.

piccola tumefazione che rientra in clinostatismo in regione paraombelicale sn.

Ho fatto l’ecografia e non è stata rilevata alcuna anomalia, la radiologa ha detto semplicemente che vedeva tessuto adiposo e nessuna massa addominale e che molto probabilmente era la conformazione del mio corpo che aveva più grasso nella parte sinistra, però io questo rigonfiamento non lo avevo prima di allora.

Il referto dell'ecografia è il seguente: A livello della parete addominale non evidenziate alterazioni ecostruttuali di carattere focale.
Il rilievo clinico corrisponde a tessuto adiposo sottocutaneo.
In particolare in regione epigastrica non evidenziate immagini ecografiche da riferire a ernia.

Il fatto è che io, a distanza di quasi un anno, sento ancora questa tumefazione e a volte (non sempre) quando svolgo degli esercizi sento una leggera fitta nella zona.

Si sente di più ed è più visibile a stomaco pieno dopo i pasti, in quando la zona si gonfia credo anche perche ho appena mangiato.

A livello di questo bozzo c’è e c’è sempre stato un rigonfiamento morbido e premendo si sente questo piccolo bozzo più o meno duro che sento maggiormente in posizione eretta e se ad esempio alzo il braccio, mentre quando sono sdraiata o seduta non sento o si sente davvero poco.

È possibile che si tratti di un lipoma?
Ma presumo che si sarebbe visto nell’ecografia.

Premetto che da quando me ne sono accorta ha avuto sempre la solita dimensione e forma e che non mi da fastidio se non quando magari tocco la zona insistentemente.
Non ho problemi di nausea o vomito o problemi di digestione.

Oppure è possibile che la lesione fosse così piccola non essere rilevata all’ecografia?

Sono un po' preoccupata per questo bozzo e riesco solo a pensare a qualcosa di brutto.

Grazie mille!!
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Presumibile un lipoma. Rifarei l'ecografia.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la risposta!!
Volevo chiedere una curiosità , dall’ecografia addominale cute e sottocute è possibile vedere anche gli organi quali stomaco/fegato/ovaie ecc?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Sono due ecografie diverse, per vedere la cute e per vedere gli organi addominali

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Quindi nel mio caso che ho eseguito un’ ecografia addominale di cute e sottocute la radiologa non vedeva i miei organi?
Le chiedo perché la radiologa spostandosi verso la zona pelvica durante l’ecografia mi chiese se avessi un ciclo irregolare e quindi suppongo avesse visto le ovaie.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio