Utente 317XXX
Buongiorno,

Ho bisogno di fare un accertamento di paternita, non per fini legali.

Sto vagando come un pazzo per capire chiedendo anche al medico di base che mi ha mandato in ospedale, qui mi é stato detto che non li eseguono.
Ho chiesto ad un legale di diritto di famiglia e mi ha imposto che non era di sua competenza e non poteva darmi indicazioni

Ho guardato il web esiste di tutto e di più.....
Genoma (italiano)
Artemisia (italiano)
Easydna (inglese)
DDC (usa)
medigemonix (tedesca) ed altri più piccoli.
Ora sono tutti affidabili? Garantiscono risultati certi al 99,999% con prelievi in kit fai da te e costi contenuti.
Qualcuno mi può dare un consiglio?
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Zampatti

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
12% socialità
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Caro utente,

recentemente sono state emesse delle linee guida che sconsigliano l'esecuzione di test mediante kit fai da te. Le consiglio quindi di rivolgersi a centri che offrano un servizio di analisi di paternità personalmente, per cui è necessario che i diretti interessati si rechino personalmente al centro per l'esecuzione dei prelievi. Il mio consiglio è di rivolgersi ad un centro di genetica, che, nel caso in cui non dovesse effettuare direttamente le analisi di paternità, saprà consigliarle un centro a cui rivolgersi.

cordialmente,

Dr.ssa Stefania Zampatti
-
I consulti online forniscono soltanto indicazioni, non sono sostitutivi della consulenza genetica

[#2] dopo  
Utente 317XXX

Gent.ma dottoressa,

La ringrazio per la sua risposta. In realtà non avendo ricevuto prima una risposta mi sono già affidato ad un centro con la procedura che mi ha sconsigliato purtroppo.

Adesso leggendo le sue parole ovviamente ho dei forti dubbi sulla mia scelta.

Ho visto che in altri paesi d'Europa questi test (kit) vengono addirittura venduti in farmacia e nell'ultimo anno anche alcune farmacie italiane, questo mi aveva convinto che potevano essere affidabili.

Se esistono delle linee guida allora perché si può fare in laboratori anche nazionali con questa procedura?
Grazie

[#3] dopo  
Utente 317XXX

Gentilissima dottoressa mi ritrovo qui a scriverle per chiederle un parere pratico in merito al l'accertamento da me eseguito. Spero possa anche in questo caso darmi utili consigli.
Leggendo bene alcune informazioni in merito all'esame viene detto che il calcolo probabilistico viene eseguito per escludere una casuale compatibilità data sulla corrispondenza dei caratteri analizzati.

Ma quante probabilità esistono che vi sia questa casuale compatibilità tra soggetti che non hanno alcun legame?
Grazie

[#4] dopo  
Dr.ssa Stefania Zampatti

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
12% socialità
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Le probabilità che due persone condividano lo stesso genotipo ai loci analizzati, ovvero che abbiano gli stessi risultati alle varianti analizzate, è veramente basso. Ad ogni modo non è possibile quantificarlo senza vedere il suo referto. Per una determinazione esatta della probabilità di errore del test le consiglio di effettuare una consulenza di genetica forense.

Cordialmente,
Dr.ssa Stefania Zampatti
-
I consulti online forniscono soltanto indicazioni, non sono sostitutivi della consulenza genetica

[#5] dopo  
Utente 317XXX

La ringrazio. Non ho ben compreso ma sicuramente farò quanto mi ha consigliato.