Utente 350XXX
Buongiorno,vorrei se possibile avere chiarimenti su degli esami del sangue specifici che ho fatto per vedere se sono portatrice sana di Anemia mediterranea.
Tengo a precisare che li ho fatti perchè il mio ragazzo è portatore sano e per avere la certezza che io non lo sia se in un eventuale futuro avremo una gravidanza.
Ho sempre avuto esami del sangue nella norma che non hanno mai fatto pensare ad un anemia (anche a parere del mio medico) quindi volume nella norma e numero nella norma.
Mi è stato prescritto l'elettroforesi delle emoglobine ma il risultato non mi è molto chiaro in quanto vedo scritto:

A: 98,20 (e il valore di riferimento massimo è 97.80) quindi leggermente maggiore.
A2: 1.80 (e il valore di riferimento è 2.2-3.2)

Quello che ho letto a riguardo di chi è portatore sano di anemia mediterranea è che chi ne è soggetto ha dei valori di A inferiori ai valori di riferimento, al contrario A2 ha valori più alti dei valori di riferimento.
La mia domanda è se secondo il vostro parere posso stare tranquilla e non fare ulteriori esami a riguardo o se al contrario devo preoccuparmi.

[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Zampatti

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
12% socialità
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Gentile utente,

in vista di una gravidanza e in virtù del fatto che il suo compagno è, da quanto dice, un portatore accertato, le suggerirei di rivolgersi ad un centro specialistico ed in particolare ad un ematologo. La valutazione infatti delle emoglobine, sebbene sia sufficiente per le coppie che si sottopongono a screening, potrebbe non esserlo per coloro che hanno un partner portatore accertato.

cordialmente,
Dr.ssa Stefania Zampatti
-
I consulti online forniscono soltanto indicazioni, non sono sostitutivi della consulenza genetica