Utente 398XXX
il risultato è che su 57 varianti informative in 37 geni diversi mi hanno rilevato 36 varianti informative nei geni ACE ADRA1A ADRB1 ADRB2 AGT AGTR1 AGTR2 CACNB2 CYBA CYP17A1 DRD3 EDN1 EDNRA GRK4 NOS2 NOS3 NPPA NPPC NR3C2 REN RETN SCNN1A SLC12A3 WMK1 che possono contribuire allo sviluppo di ipertensione arteriosa.
il pannello di geni indagato è ACE2 ADD1 ADRA1A ADRB1 ADRB2 AGT AGTR1 AGTR2 CACNA1C CACNA1H CACNB2 CALCA CLCNKA CLCNKB CYP4A11 ECE1 ADN1 EDN2 EDNRA FGF5 GNB3 GRK4 HSD11B2 NEDD4L NOS2 NOS3 NPPA NR3C2 REN SCNN1A SCNN1B SLC12A3 STK39 WNK1.

tale problema genetico può essere non congenito ed essere intervenuto negli anni con lo stile di vita?

[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Zampatti

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
12% socialità
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Caro utente,

premettendo che da quanto ha riportato non riesco a comprendere il tipo di test che ha effettuato, il tipo di varianti indagate, né tantomeno il suo risultato...
Le varianti genetiche del DNA fanno parte del patrimonio genetico di ogni individuo e vengono ereditate dai genitori. Le varianti che possono essere identificate sul suo DNA sono quindi ereditate dai suoi genitori e presenti in lei fin dal momento del suo concepimento. Lo stile di vita può influire sul rischio individuale di malattia (ad esempio i fumatori hanno un rischio maggiore di carcinoma al polmone), ma non cambia il DNA.

cordialmente,
Dr.ssa Stefania Zampatti
-
I consulti online forniscono soltanto indicazioni, non sono sostitutivi della consulenza genetica