Utente 161XXX
salve,
gentili dottoresse,
egregi dottori,

scrivo per conto di una persona settantenne, maschio, 1,66m ca., 81kg ca.
di buona salute generale, mai problemi di salute gravi, fumatore fino ai 40 ca., allergico a qualche polline e sinusite sin dall'età adulta curata con alti e bassi nel corso dei decenni;

ha avuto
- estrazione di LIQUIDO da un ginocchio, alcuni anni fà (3-4 forse)
- bolle alle dita, ora;
gotta, vero?

II)
dall'anno scorso (!)
presenta una TOSSE persistente (quotidiana)
fino ad alcuni mesi fà secca, da poche settimane sempre più e gradualmente di suono bronchiale (con maggior secrezione, ma sempre "sostanzialmente secca");
si presenta di mattina subito dopo essersi svegliato ed un pò in meno tra la cena e l'andare a letto, avvolte però la sera in quel lasso di tempo con vere e proprie crisi;

il medico inizialmente gli ha prescritto una medicina credo molto generica di quelle ad ampio spettro; dopo diversi mesi senza miglioramento gli è stata fatta un'analisi tampone risultante in una presenza di tracce di candida in gola (?!); la prescrizione di medicinale contro tale traccia di candida non ha portato a miglioramenti, anzi, dopo l'assunzione si è passato per così dire alla fase quasi-bronchiale;

III)
da alcuni giorni, invece, si è presentato una sorta di dermatiti sul braccio; dapprima si pensava ad una puntura di un insetto o ad un'allergia ad un erba in seguita a permanenza in campagna; ma tale dermatiti si stà estendendo giorno per giorno sull'avambraccio con delle caratteristiche bollicine di pelle sottili e ripiene di liquido, poco denso, non come il pus giallo, ma più trasparente e appunto più liquefatto;
per questo ancora deve andare dal dottore;

qualcuno di Voi medici specializzati in geriatria riconosce questo quadro? riesce a correlare questi tre sintomi riportandoli ad un agente patologico UNICO o se non comune agenti correlati?
ho un timore, che però desidero esporre solo in un secondo momento;

e non vorrei riproporre l'argomento ai singoli specialisti separatamente, almeno per ora;

GRAZIE
f.

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
ha esposto quadri sintomatologici diversi tra loro e non facilmente correlabili.La tosse, potrebbe avere diverse origini e non ultima una forma di allergia stagionale. Trattandosi di un ex fumatore, anche se ha smesso da tempo, è bene un rx del torace con una spirometria con diffusione alveolo capillare.Naturalemnte il tutto non può prescindere da un esame clinico. Quest'indagine, potrà esserci utile per una "migliore" valutazione dell'apparato respiratorio ( non sappiamo se ha anche sofferto di asma, bronchiti frequenti).Sarebbe interessante, anche, eseguire un esame colturale sull'espettorato con eventuale antibiogramma.La localizzazione di questa"dermatite", ad un solo braccio, farebbe pensare ad un problema da "contatto" o comunque ad un'esposizione diretta localizzata al braccio interessato ( non avendo un'immagine è difficile la diagnosi o una "presunzione" di essa).Per quanto riguarda la gotta, va seguito nel tempo l'acido urico, l'azotemia ed eventuali altri problemi legati al metabolismo ( diabete,colesterolo etc)e non ultima, và fatta una corretta alimentazione.Soffre di ipertensione, malattie cardiovascolari?
Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it