Utente 132XXX
Gentile dottore

circa 10 giorni fa mi è stata riscontrata una candida (puntine rosse sul glande).
il dottore mi ha prescritto une cura di 7 giorni a base di pevaryl 1% che ha fatto scomparire puntini e prurito.

la mia ragazza che avvertiva un pò di prurito e bruciore vaginale ha fatto la stessa cura, i due sintomi sono quasi scomparsi ma stasera, dopo un rapporto si sono accentuati.

è il caso che continui ancora per altri 7 giorni come indicato nel foglietto illustrativo del Pevaryl. specifico che non ha eseguito delle applicazioni interne profonde ma solo superficiali.


potrebbe consigliare qualche detergente intimo particolare o una cura farmacologica differente?

solitamente per quanto tempo bisogna fare la cura?

grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Prof. Simone Ferrero

28% attività
0% attualità
12% socialità
CAIRO MONTENOTTE (SV)
GENOVA (GE)
ALBISOLA SUPERIORE (SV)
CHIAVARI (GE)
LOANO (SV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Penso che il problema possa essere risolto con l'assunzione di un antimicotico per via orale, es: l'itraconazolo una capsula da 100 mg due volte al giorno per 3 giorni (sia lei che la sua ragazza).
Prof. Simone Ferrero
www.simoneferrero.it
www.piazzadellavittoria14.it

[#2] dopo  
Utente 132XXX

Gentilissimo Dottore

la ringrazio della sua risposta.

In effetti stiamo completando il terzo giorno di cura di itraconazolo.

La mia ragazza non ha più ne bruciore ne prurito durante tutto il giorno.
Ne avverte ancora un po' la sera dopo aver messo la crema Pevaryl, che usa da 12 giorni.

è il caso di continuare ancora la cura a base di pevaryl?

nelle controindicazioni del pevaryl ci sono proprio possibili pruriti e bruciori (subito dopo l'applicazione).

la ringrazio anticipatamente